LUCA MARINO e l’unicità dell’amore che si accende “Quando Vien Sera” (VIDEO)

luca_marino

E’ disponibile dallo scorso 8 gennaio il secondo singolo del cantautore Luca Marino, intitolato Quando Vien Sera ed estratto dal suo ultimo lavoro Guernica.

Disponibile in tutti i digital store e sulle principali piattaforme di streaming, Quando Vien Sera è accompagnato da una b-side inedita dal titolo Va Tutto Bene.

Sul singolo appena uscito Luca Marino dice: “Quando vien sera” è la quiete dopo la tempesta. Racconta l’unicità dell’amore. L’indispensabilità della persona amata. Poi la sera mette pace e tutto si spegne tranne i pensieri più puri…. e poi  si fa anche all’amore”.

Nel video, diretto dallo stesso Marino, protagonista è di nuovo Bum-Bum l’Orsetto (già protagonista della clip del primo estratto La Mia Pastiglia Preferita), questa volta alle prese con un’orsacchiotta, con la solitudine  e con un amore da recuperare.

Caratteristica del singolo è la chiara contrapposizione tra la canzone principale e la b-side, diametralmente opposte dal punto di vista stilistico e di sonorità: una sorta di quiete acustica e nostalgica in Quando Vien Sera e una sonorità grezza di rock primordiale in Va Tutto Bene.

 LUCA MARINO – QUANDO VIEN SERA – VIDEO

CHI È LUCA MARINO

Luca Marino, classe 1981 e originario di Varese, inizia il suo percorso artistico componendo in inglese, passando però ben presto all’italiano e mettendo in luce le sue qualità che vengono scoperte dal manager concittadino Danny Virgilio. Notato dalla Warner gli viene proposto il primo contratto e pubblica il suo primo album Con La Giacca Di Mio Padre. In seguito supera le selezioni di Sanremo e partecipa al festival con il pezzo Non Mi Dai Pace. Veste in seguito i panni di autore e scrive il pezzo Cuore Scoppiato per Antonella Lo Coco (inedito presentato alle fasi finali della quinta edizione di X Factor) ed oggi esce con il suo secondo album, interamente autoprodotto Guernica.

Di sé stesso dice:  “Anche se non sembra, vivo di estremi e di assoluti. Questo aspetto è sempre emerso nella mia musica, che fosse tra testo e musica piuttosto che tra musiche all’interno dello stesso disco. Per citare Franco Battiato sono perennemente in cerca di un centro di gravità permanente e questa sensazione alcune persone la considerano uno svantaggio. Io invece credo sia più una risorsa.. ovviamente a saperla trasformare in qualcosa di buono.”

 

 

  Inizio a scrivere circa 10 anni fa cimentandomi in racconti brevi, prevalentemente in stile thriller/horror perchè è ciò che leggo ed è ciò che mi piace leggere (Stephen King, Dean Koontz, Donato Carrisi, Giorgio Faletti...) Nel 2010 nasce così "Il Gatto", pubblicato dalla casa editrice Albatros. Seguono altri racconti brevi e nel 2010/2011 un secondo romanzo, "La Nebbia Di Pontevecchio", che è tutt'ora inedito. Negli ultimi due anni decido invece di cimentarmi in poesie, per lo più ispirate e contaminate dalla musica che ascolto.