“Non me ne frega niente” urla LEVANTE nel nuovo singolo che anticipa il disco in uscita ad aprile

levante

Non me ne frega niente.
Potrebbe sembrare un’affermazione che quasi sfiora il nichilismo, soprattutto se pronunciata da una ragazza giovane; potrebbe essere il manifesto di una generazione a cui non importa più niente e che non vuole più sapere di niente e di nessuno. E invece no, o almeno non proprio, stiamo parlando del nuovo singolo di Levante.

Non me ne frega niente è una travolgente marcia pop che colpisce fin dai primi secondi di ascolto per il suo beat incalzante e per il testo che è tutta una provocazione. L’argomento che questa volta la cantautrice decide di fotografare, con il suo solito piglio ironico e originale, riguarda le isterie da social network dei nostri giorni, viste da un punto di vista disincantato e mai autoassolutorio. È il racconto di un’artista che è senza dubbio dentro le dinamiche del web, ma che cerca di mettere in luce la linea di demarcazione tra sostegno virtuale e alienazione da tastiera.

levante

Il brano è disponibile da ieri su Spotify e su tutte le altre piattaforme digitali come anche il video. Si tratta di un videoclip diretto dal collettivo fiorentino The Factory e registrato a casaBASE.
Nel video, scritto da Levante, l’artista è in una clinica di cura del futuro nella quale i pazienti soffrono di disturbi compulsivi da cellulare. Pertanto alle provocazioni nemmeno troppo celate del testo corrispondono le atmosfere quasi distopiche stile Black Mirror, regalandoci un pezzo fresco e al tempo stesso profondo, in cui l’anima elettronica e quella più suonata si incontrano fino a creare un cortocircuito che un po’ strizza l’occhio alle produzioni del Nord Europa e alle grandi voci della scena internazionale come Lykke Li e Florence Welch.

Non me ne frega niente fa parte del nuovo progetto musicale dell’artista, Nel caos di stanze stupefacenti, in uscita il prossimo 7 aprile per Carosello Records, ed è Levante stessa a presentarlo al suo pubblico con queste parole su Facebook:

Non so perché caddi in quel buco nero. L’orizzonte degli eventi dove tutto ciò che va non ritorna. Mi sentii così, per mesi e mesi. Aggrappata alle sole mura di una stanza, la mia stanza. Non seppi aprire la porta, non seppi mai arrivare alla maniglia che mi avrebbe salvata. Non serviva una mano, serviva una maniglia per aprire un varco dentro quel caos e fuggire. Fuggire da me. Non ci fu serratura, non ci furono chiavi, non ci furono finestre… ci fu solo la musica NEL CAOS DI STANZE STUPEFACENTI“.

Ricordiamo inoltre che Levante sarà live nelle principali città italiane con la sua nuova tournée Nel caos tour 2017 organizzata da OTRlive.
Si parte il 4 maggio dall’atlantico di Roma e si prosegue il 5 a Perugia all’Afterlife live club, poi il 6 all’Estragon club di Bologna, il 12 al New Age club di Roncade, il 13 maggio al teatro della Concordia di Venaria Reale, e si concluderà il 16 maggio all’Alcatraz di Milano.

ACQUISTA ORA IL TUO BIGLIETTO

 

 

Articolo di Luca Aveta per All Music Italia

 

  
segui su: