LE STANZE DI FEDERICO: il nuovo singolo è “Direzioni” (ESCLUSIVA VIDEO)

lestanzedifederico

Le Stanze di Federico. Questo nome non racchiude nient’altro che il luogo reale dove quattro giovani musicisti vivono creando musica.

Il Federico del nome è Federico Galli, voce della band, ad accompagnarlo Alessandro Mazzola alla batteria, Riccardo Romano al basso e Piero Garrone alla chitarra. Nell’abruzzese Pescara prende vita il loro repertorio.

Il gruppo ha già all’attivo diversi singoli pubblicati su iTunes: Così come sei, Come il sole, Mi manchi e Satelliti, ma tornano ora con un nuovo brano, dal titolo Direzioni, in vendita dall’1 gennaio 2015 ma in esclusiva su All Music Italia.

label_direzioni

Il brano, nato dalla collaborazione con Francesco Altobelli, cantautore ed autore di canzoni per Paolo Belli, Sugarfree, Viola Valentino e molti altri, si discosta dallo stile consueto delle Stanze, che per l’occasione si lasciano andare ad un ritmo incalzante che coinvolge fin dal primo ascolto.
Coloratissimo il videoclip, le cui immagini scorrono veloci come un viaggio in autostrada, improbabile come la giacca indossata dal protagonista della storia.
Un “esperimento” che come nella migliore delle tradizioni musicali, non può che essere un nuovo successo per la band abruzzese.
Ecco il video e il testo di Direzioni.

DIREZIONI – OFFICIAL VIDEOCLIP

DIREZIONI – TESTO – LE STANZE DI FEDERICO

Saprò rincorrerti, seguendo i passi
che hai lasciato qui per sbaglio l’altro venerdì
e verrò a prenderti, seguendo i calcoli
che hai lasciato su quel foglio l’altro martedì

Non ho chiesto io di scegliere
quali direzioni posso prendere
sono troppi gli anni persi
quante condizioni per comprendersi

Non ho chiesto io di scegliere
quali direzioni posso prendere
sono troppi gli anni persi
quante distrazioni, quanti compromessi

Saprò difenderti, rassicurarti
come una luce che di notte non ti aspetti
e puoi sorprenderti, anticiparti
in ogni mossa che hai cercato di nascondermi

Non ho chiesto io di scegliere
quali direzioni posso prendere
sono troppi gli anni persi
quante condizioni per comprendersi

Non ho chiesto io di scegliere
quali direzioni posso prendere
sono troppi gli anni persi
quante distrazioni, quanti compromessi

Siamo due strade che si incontrano
mi prenderò tutto, tutto quello che so
siamo due case che non crollano
prenditi tutto, tutto quello che ho

Non ho chiesto io di scegliere
quali direzioni posso prendere
sono troppi gli anni persi
quante condizioni per comprendersi

Non ho chiesto io di scegliere
quali direzioni posso prendere
sono troppi gli anni persi
quante distrazioni, quanti compromessi

  Laureando in giornalismo, cantante per vocazione, responsabile Officina del Talento qui su All Music Italia, speaker per Radio Stonata, redattore per Eurofestival News. Un ragazzo multitasking direbbero gli inglesi, poiché non riesco a fare una sola cosa in un solo momento. Sento l’esigenza inconscia di incasinarmi la vita con troppi impegni nel mondo della comunicazione e tutti rigorosamente legati alla musica. Vivo costantemente alle prese con file mp3, video Youtube, status su Facebook, hashtag su Twitter, post nei forum. Ma appena possibile stacco il cervello, butto due cose in valigia e parto alla scoperta del mondo.
segui su: