LAURA PAUSINI a Miami per il PREMIOS JUVENTUD prima del tour mondiale

laura pausini

Il 14 luglio, a Miami, tra le star che prenderanno parte all’edizione 2016 dei Premios Juventud ci sarà anche lei, una delle star della musica italiana più conosciute e apprezzate nel mondo, Laura Pausini.
La cantante e presentatrice tv romagnola si esibirà in occasione della cerimonia nella quale ogni anno la televisione americana Univision assegna svariati premi alle personalità dello sport, della musica, e della cultura che più si sono distinte durante l’anno e che parlano la lingua spagnola (è ormai risaputa la grande dimestichezza con cui Laura Pausini si cimenta nell’uso dei più disparati idiomi, spagnolo compreso, ça va sans dire ).

E i fan più attenti ricorderanno che quello del prossimo 14 luglio non è certo il suo debutto ai Premios Juventud, ai quali la Pausini fu già candidata due anni fa insieme ad altri grandi nomi della musica internazionale e non solo.

Ma le esperienze oltreoceano per lei non si esauriscono certo con questa premiazione. A fine luglio infatti partirà il tour mondiale della cantante che inizierà da Toronto, Canada, il 26 luglio, per poi proseguire con tappe negli Stati Uniti a Brooklyn, Miami e Los Angeles, in Messico a Monterrey, Mexico DF, Guadalajara, Santiago de Querétaro e a Puebla; poi approderà in Costarica a San José, poi a Panama, in Colombia a Medellìn e a Bogotà, in Ecuador sarà invece a Quito, in Perù a Lima.

A settembre il tour ripartirà ancora dall’America Latina il 2 a Santiago del Cile, per proseguire poi in Argentina a Buenos Aires, in Paraguay ad Asunciòn, in Uruguay a Punta del Este e infine tre date in Brasile: due date a San Paolo e una a Rio De Janeiro per poi concludere con San Juan di Puerto Rico il 17 dello stesso mese.

Alla fine del lungo tour oltreoceano Laura Pausini tornerà in Europa per ben 12 tappe distribuite su tutto il continente.

Insomma, il poliedrico talento della Pausini volerà ancora una volta fuori dall’Italia portando a spasso per il mondo la sua musica e anche un po’ il nostro Paese. Chapeau.

 

Luca Aveta per All Music Italia

  
segui su: