LAURA BONO: Esce oggi “Segreto”, il nuovo disco dalle parole importanti. GIANNA NANNINI firma uno dei brani

laura_bono_segreto

Voce graffiante, parole gonfie di sentimenti quotidiani e personalità da leonessa. Segreto, il nuovo album disponibile da oggi in tutti gli store digitali, ci offre dell’identità musicale di Laura Bono un’istantanea nitida, dettagliata, in cui la cantautrice di Varese appare certo più matura, ma con la grinta e le intenzioni di sempre. La copertina e la tracklist.

LAURABØNO_DIGIPAK_OK

01. Sto pensando a te
02. Segreto
03. Un minuto dolcissimo
04. Una canzone semplice
05. Dopo tutto è normale
06. Pietro torna indietro
07. Voglio te
08. Angolazione differente
09. Pescecani
10. Diluvio
11. Fortissimo

Anticipato in radio dall’omonimo singolo, Segreto esce per la label indipendente La mia isola (distribuito da Music First) creata dalla stessa Laura Bono, che per questo suo quarto disco di inediti, non solo è autrice dei brani, ma anche produttrice dell’intero progetto, altresì realizzato con straordinario successo attraverso il crowdfunding. Pensate che, grazie al calore di una fan-base affezionata e presente, l’artista ha messo a segno un vero e proprio primato, divenendo la prima cantante italiana già nota al pubblico ad aver concluso positivamente una propria campagna di autofinanziamento sulla nota piattaforma Musicraiser.

A cinque anni di distanza da La mia discreta compagnia – il precedente lavoro di inediti, pubblicato il 18 maggio 2010 – Segreto raccoglie di Laura suggestioni e ricordi, che si sono assommati gli uni gli altri in questo lungo periodo di silenzio. Un arco di tempo in cui è accaduto di tutto: l’apertura dei concerti di Vasco Rossi, il successo in Finlandia, l’incontro con Davide Tagliapietra, tanti live in giro per la penisola e, dulcis in fundo, la nascita dell’appassionata Voglio te, una delle perle più luminose presenti in tracklist, scritta a quattro mani con la grande Gianna Nannini.

Il disco nuovo è un mappamondo degli stati del Cuore: dal coraggio di guardare dritto negli occhi un amore appartenente al passato, in Un minuto dolcissimo – è uno dei due brani, insieme alla cover di Fortissimo di Rita Pavone, che la Bono ha assimilato nel progetto, dopo averlo già lanciato come singolo digitale – alla paura di non farcela unita alla necessità di autodeterminarsi in Angolazione differente, passando ancora per la nostalgica title-track, che racconta un legame irrisolto e irrisolvibile, con parole oneste al punto da suonare quasi spigolose e urticanti, giacché, per quanto l’anima lo reclami, non lasciano spazio alla speranza del sentimento, se troppo buio quanto troppa luce possono fare paura. E del resto, due angeli non si amano.

Le atmosfere e gli arrangiamenti policromi delle tracce (firmati da Davide Tagliapietra, il produttore artistico) donano a Segreto una grande dinamicità, fedelmente rintracciabile negli stessi testi, ora più intensi e romantici, ora diretti e imperturbabili, senza fronzoli, quasi inclementi come uno specchio, che col riflesso ti rimanda indietro tutti i difetti e le imperfezioni. Mentre il sound è un pop maturo e personale, ricco di melodie vibranti e animato da venature rock che ben si sposano con la timbrica della cantante.

Con la produzione esecutiva di Marco Zischka, suonano nell’album: il già citato Davide Tagliapietra alle chitarre, tastiere e programmazione; Lele Melotti alla batteria; Paolo Costa al basso; Will Medini al pianoforte e tastiere. Inoltre, Mimmo Valente è al sax in Pietro Torna Indietro; mentre Luca Scarpa e Simone D’Eusanio suonano rispettivamente al pianoforte e agli archi in Fortissimo.

Già vincitrice di un Festival di Sanremo (nel 2005, col brano Non credo nei miracoli per la categoria “Giovani”), la cantautrice vi aspetta al primo live di presentazione del suo nuovo progetto, a Milano presso la Salumeria della Musica: un concerto di ringraziamento per tutti i fan che hanno permesso la realizzazione di Segreto, a presentare l’evento sarà il direttore di All Music Italia, Massimiliano Longo. L’appuntamento è fissato per la sera di domenica 29 novembre, start ore 21. Non mancate!

  Salentino, studio Lettere (curriculum classico) all’Università e la Lingua dei Segni italiana presso l’ENS di Lecce. Già blogger occasionale per “un Filo-Blues” (all’interno di 20centesimi.it) e membro dell’Osservatorio Musicale Salentino, nato a seguito di un corso di critica musicale dell’Università del Salento. La mia vocazione è il canto, in più suono il pianoforte e mi piacciono molto la black music, il cantautorato – amore profondo per quello un po’ stagionato! – e gli strumenti dalle sonorità naturali, come l’armonium.
segui su:

  • jessica tremolada

    bellissime canzoni…sempre emozionante ascoltarla riascoltarla sono troppo coinvolgenti non mi stacco piùùù dallo stereooo…

  • Laura Bono semplicemente una voce che coinvolge fino nel profondo dell’animo..inimitabile……..non ci sono parole ma semplicemente ascoltare i suoi album…