“La parte più debole”, il singolo di debutto della Band aquilana METRÒ

metrò_la_parte_più_debole

Vincitori dell’ultima edizione del Festival di Ghedi, concorso nazionale per brani inediti, i Metrò – Antonio Sorrentino alla voce, Luigi Tarquini alla chitarra, Federico Fontana al basso e Marco Fiorenza alla batteria – dopo esser stati inseriti con Non avere paura nella compilation Soundwave Christmas Nights (prima edizione della rassegna che ha visto in scena i migliori gruppi della Regione Abruzzo), debuttano nel mondo della discografia pubblicando, il 10 gennaio, il singolo La parte più debole.

metrò_la_parte_più_debole

La parte più debole,  prodotto da Francesco Tosoni (produttore anche della vincitrice di XFactor 4, Nathalie) per Noise Symphony, è scritto dal frontman della formazione musicale. Antonio Sorrentino, giovane cantautore dalla vocalità imponente e provvisto di grande estensione, prima di approdare nella band aquilana ha più volte tentato la carta dei Talent Show, giungendo quasi sempre ad un passo dalla partecipazione. Parlando della sua canzone afferma:

“Il brano parla della lotta interiore che scaturisce dal sentirsi diversi dagli altri e, contemporaneamente, del desiderio di conformarsi alla massa per paura di non essere compresi. Spesso interpretiamo questa diversità come la nostra parte più debole, senza capire che invece è essa a renderci unici”.

Oltre al testo, anche la musica sottolinea la tensione emotiva del “caos dentro sé”, attraverso il ritmo incalzante delle cupe strofe, che si risolvono poi nella positiva ariosità di un ritornello “maggiore”.

A due anni dalla loro nascita, i Metrò, assoluti esordienti, con il loro singolo di lancio hanno ricevuto i complimenti, via Social, dall’attuale sindaco della città di L’Aquila Massimo Cialente e si sono piazzati direttamente nella Top 100 della Pop Chart Itunes, raggiungendo la 45° posizione. Un risultato inaspettato (visti i tempi che corrono per la musica, specie quella emergente, e vista la crisi che investe il mercato discografico) e incoraggiante, raggiunto grazie all’immediatezza di un prodotto musicale perfettamente confezionato.

Antonio Sorrentino e i Metrò sono stati anche scelti da Beppe Carletti, storico tastierista dei Nomadi, per aprire il concerto a Novellara (RE) in occasione del Nomadicontro – XXII° tributo ad Augusto Daolio, svoltosi nel mese di febbraio dello scorso anno.

Un debutto davvero stupefacente per questa nuova band, che si sta facendo largo spazio nella scena pop-rock italiana e di cui sicuramente sentiremo ancora parlare.

A breve sarà pubblicato anche il videoclip ufficiale de La parte più debole, diretto dal regista Marco Gallo per MG Film.

  Laureato in “Arti e Scienze dello spettacolo”, attualmente frequento il Corso di Laurea Magistrale “Professioni dell’Editoria e del Giornalismo“. Grande appassionato di TV e Musica non mi perderei un Festival di Sanremo per niente al mondo. Prediligo il pop italiano e mi appassionano gli artisti emergenti. Domani vorrei essere un giudice di X-Factor. Scrivere è quello che mi riesce meglio. Segretamente aspirante paroliere.
segui su: