JOVANOTTI: dopo il successo negli stadi, arrivano i palazzetti (BIGLIETTI)

jovanotti

300.000 spettatori hanno già goduto dell’energia di Jovanotti sul palco e mentre il tour negli stadi più importanti d’Italia procede a vele spiegate e stasera farà tappa allo Stadio Dall’Ara di Bologna, il cantautore annuncia una nuova tranche della tournée per l’autunno-inverno, stavolta dedicata ai palazzetti dello sport.

Nove le date finora confermate, tra le quali una internazionale, l’8 dicembre al Forest National di Bruxelles, in Belgio.

Il successo dell’ultimo album Lorenzo 2015 CC non si arresta. Dopo 18 settimane il disco si trova ancora nella top 5 degli album più venduti in Italia, con oltre 150.000 copie vendute e tre dischi di platino, grazie al traino dei singoli Sabato, Gli immortali e L’estate addosso, fra i più trasmessi dalle radio nostrane.

Prima dei palazzetti, Jovanotti stanzierà ancora per un bel po’ negli stadi con il suo show adrenalinico, definito un vero e proprio “treno d’energia” sul quale salire per godere delle emozioni delle hit indimenticabili dell’artista romano adottato dalla Toscana: L’ombelico del mondo, A te, Penso positivo, Bella e tanti altri, oltre naturalmente ai brani inclusi nel mastodontico Lorenzo 2015 CC.

Alla data di Bologna seguirà l’Olimpico di Roma il 12 luglio, il San Filippo di Messina il 18 luglio, l’Adriatico di Pescara il 22 luglio, il San Paolo di Napoli il 26 luglio e l’Arena della Vittoria di Bari il 30 luglio.

Ecco le date del Lorenzo nei Palazzi dello Sport 2015/2016:

19 novembre – Rimini – 105 Stadium
27 e 28 novembre – Assago (MI) – Mediolanum Forum
2 e 3 dicembre – Torino – Pala Alpitour
8 dicembre – Bruxelles – Forest National
21 dicembre – Casalecchio di Reno (BO) – Unipol Arena
27 e 28 dicembre – Roma – Palalottomatica

ACQUISTA ORA IL TUO BIGLIETTO

  Laureando in giornalismo, cantante per vocazione, responsabile Officina del Talento qui su All Music Italia, speaker per Radio Stonata, redattore per Eurofestival News. Un ragazzo multitasking direbbero gli inglesi, poiché non riesco a fare una sola cosa in un solo momento. Sento l’esigenza inconscia di incasinarmi la vita con troppi impegni nel mondo della comunicazione e tutti rigorosamente legati alla musica. Vivo costantemente alle prese con file mp3, video Youtube, status su Facebook, hashtag su Twitter, post nei forum. Ma appena possibile stacco il cervello, butto due cose in valigia e parto alla scoperta del mondo.
segui su: