Il 20 settembre arriva MUSIC WALL: oltre 3.000 mq di spazi e palchi in cui chi suona uno strumento incontra chi lo costruisce

Music Wall logo quadrato

Il 20 settembre arriva a Pizzighettone in provincia di Cremona la terza edizione di Music Wall, una rassegna musicale unica nel suo genere dedicata agli strumenti musicali.
All Music Italia quest’anno prenderà parte all’evento portando con se la sua petizione per la musica emergente nelle radio e raccogliendo nuove firme (se non avete ancora firmato potete farlo qui).

Ecco tutti i dettagli di questa manifestazione assolutamente imperdibile.

Music Wall è un evento che unisce spazi espositivi con strumenti musicali, classici e moderni, vinili da collezione, workshop e palchi per la musica dal vivo.

Giunta quest’anno alla sua terza edizione riserva una particolare attenzione all’artigianato di alta qualità per quel che riguarda gli strumenti musicali. Del resto siamo nella terra di Stradivari che costruì non solo strumenti ad arco, ma anche chitarre ed arpe.
Organizzata dal Centro Musica Pizzighettone e da Pizzighettone Fiere dell’Adda, uno degli scopi principali di questa particolarissima fiera è quello di rinnovare quello scambio di esperienze tra chi costruisce uno strumento e chi lo suona.

A Music Wall non ci sono barriere di genere e strumenti, quelli acustici affiancano i moderni. Una giornata intera che va dalle 10 alle 19 con ingresso libero in cui i musicisti (e non solo) troveranno tutto quello che serve per fare musica, che sia pop, rock o altra…
Tastiere, chitarre, percussioni, violini, amplificatori, effetti, accessori e una sezione completamente dedicata ai dischi in vinile per i veri collezionisti.

Uno spazio di oltre 3.000 metri quadrati con palchi e spazi anche all’aperto dove si alterneranno concerti, workshop, incontri… un paradiso terrestre dove gli strumenti si possono vedere, toccare e provare.

La rassegna vuole anche essere un’occasione di libertà d’espressione. Per questo gli organizzatori hanno pensato ad uno spazio dedicato agli inediti. Con tre tutor d’eccezione: il chitarrista Mattia Tedesco, la cantante Giulia Dagani e Federica Zovadelli del Centro Musica Pizzighettone.
Con Music Wall le Casematte diventano la casa della musica” – spiega Luigi Michelini, presidente del Comitato organizzatore. “Abbiamo voluto una fiera aperta a tutti, con ingresso gratuito. Un luogo di incontro tra eccellenze, un luogo di contaminazioni. Music Wall è un evento all’insegna della musica e dell’arte, dove anche chi suona per hobby o chi è agli inizi si può confrontare con chi ha fatto della musica un lavoro. Con uno scambio alla pari, perché identici sono la passione e l’amore per il linguaggio delle note. Nell’anno di Expo abbiamo voluto valorizzare, in particolare, l’artigianato italiano, e quelle realtà legate alla liuteria e alla formazione che confermano, una volta in più, come la nostra sia la “provincia della musica” perché la nostra identità culturale è legata al pentagramma. “Music Wall” è una full immersion di suoni e sensazioni, ma anche una occasione speciale per scoprire Pizzighettone e il nostro territorio”.

Nelle prossime settimane vi terremo informati sul programma in continuo aggiornamento di questa rassegna unica nel suo genere.

music wall logo

  
segui su: