ESCLUSIVA: DONATO SANTOIANNI “Un minuto in studio” parte II (VIDEO)

DSweb

Cosa c’è dietro la nascita di un disco?
Quali dinamiche si creano tra le persone che ci lavorano?
Quanti momenti di confronto sui brani, sugli arrangiamenti, sul cantato avvengono in uno studio di registrazione?

Un disco esce con il nome di un artista stampato sulla copertina, ma quella manciata di brani di 4 minuti circa l’uno, è il frutto di mesi di lavoro di persone competenti che insieme cercano di dar vita ad un puzzle con centinaia di pezzi che, quando sarà composta, prenderà la forma di in un compact disc.
All Music Italia inizia un viaggio all’interno di album in costruzione insieme ad un giovane e talentuoso artista: Donato Santoianni.

Ecco la seconda parte dove assistiamo al momento in cui una canzone, da semplici note e parole scarabocchiate su un foglio, inizia a prendere forma. In esclusiva per All Music Italia.

2014. Donato Santoianni si presenta in studio di registrazione con un foglio qualche mese prima delle selezioni per Sanremo….

Qualche appunto e Poche Ore. Si registra sempre tutto quando si lavora ad una canzone, e così è stato.

Le immagini montate in questi ’60 secondi, seconda puntata di tante a venire, sono totalmente inedite. Sono del 2014, ma sono sicuramente parte integrante della lavorazione del mio progetto. I dischi ormai sono fatti non solo e sempre da un’unica lavorazione, ma sono frutto anche di materiale più che valido, magari usato come singolo, nell’attesa di terminare il disco totale. Negli ultimi anni ho imparato, forse anche esagerando, ad usare il mio iphone come cassaforte di idee, immagini, musica. Da quando ho cominciato questa mia nuova esperienza discografica sto scoprendo l’importanza di condividere anche con chi mi segue, momenti totalmente inediti che fino ad oggi non avrei mai reso pubblici. In questo minuto si vede il momento in cui qualche mese prima delle selezioni per il festival, ho portato su un foglio mal concio il testo di Poche Ore brano poi successivamente presentato e premiato nei primi 60.

Si vede il disordine dei miei appunti, si sentono le diverse opzioni di testo che avevo pensato, anche quelle meno belle, che sicuramente avrei già scartato di mio. Avevo già selezionato quello che per me sarebbe stato il testo definitivo ma in questa fase di “Ascolto” e valutazione si deve far sentire o leggere tutto, per poter raccogliere anche eventuali consigli. Non sempre quello che per me non funziona per altri è da buttare via. E’ una primissima fase di ascolto, per poi poter far sentire il brano “definitivo” a chi di dovere, in questo caso Gianni Bella, che dopo le mie modifiche ha approvato in tutto e per tutto la mia canzone e ha lavorato sulla sua parte musicale. Il cellulare c’era e c’è sempre, per poter essere certi di non perdere nemmeno una singola idea, tra quelle che si pensano a flusso continuo in fase di scrittura. Spero di aver esaudito, per quanto si possa fare in un minuto, le richieste di alcune persone che volevano vedere come lavoravamo ad una canzone del tutto nuova e come avevo lavorato sul testo di Poche Ore. Sono momenti artisticamente “Intimi” ma ne vado fiero. Tra 15 giorni sarò pronto a far vedere anche l’aspetto più musicale del brano. Ci sto prendendo gusto.. un abbraccio a tutti i lettori di All Music Italia.”

DONATO SANTOIANNI  – UN MINUTO IN STUDIO PARTE II

 

Donato Santoianni Bio

Nato l’8 Giugno del 1993, Donato studia Chitarra e Pianoforte in giovanissima età. La sua prima vera esperienza nel mondo della musica risale al 2008, con la partecipazione al Festival Nazionale di Castrocaro Terme.
Nel 2009, l’incontro con il produttore Giuliano Boursier lo porta ad intraprendere la sua prima vera esperienza discografica. Lo stesso anno partecipa a SanremoLab (Accademia di Sanremo) classificandosi come vincitore, il più giovane tra gli otto nominati.

Il 2010 è l’anno della svolta. Donato chiude un contratto discografico con la Warner Music e partecipa al programma televisivo Ti Lascio una canzone, duettando con alcuni degli artisti più grandi del panorama musicale italiano.
E’ proprio quest’esperienza che permette l’uscita del suo primo EP Swinging pop, anticipato dall’uscita del singolo Cercami, Nell’album presente anche un secondo singolo inedito Di nuovo scritto da Niccoló Agliardi.
Partecipa con successo a molte manifestazioni importanti come il MOA, a manifestazioni televisive come i Wind Music Awards, esibendosi dal vivo davanti al grande pubblico dell’Arena di Verona.
Scrive da sempre le sue canzoni aiutandosi con il suo strumento guida principale, il Pianoforte, e costruisce i suoi testi sfruttando la sua grande passione per la letteratura e il cantautorato italiano.

Questa volta è il grande Gianni Bella con la sua importante Etichetta discografica e gruppo editoriale Nuova Gente, attraverso la direzione artistica di Chiara Bella e Luca Lanza, a rincontrare il Cantautore Donato, e a riconoscere in lui un grande talento.
Dal Febbraio 2014 è nato un progetto di collaborazione e produzione discografica, con la guida di Gianni Bella e del suo gruppo di produzione.

  Cresciuto con la passione per la musica dopo l'adolescenza inizia a frequentare il Music Business. Le sue prime esperienze avvengono nel campo dei fan club, nel corso degli anni ne crea e porta al successo diversi. Col tempo affina le sue capacità in vari settori del campo musicale. Tour manager per Barley Arts, Personal Assistant per Syria, Niccolò Agliardi e, per sette anni, con Gianluca Grignani. Di quest'ultimo scrive anche la biografia Rokstar a metà. Dopo essersi cimentato come produttore con l'ex "Amici di Maria De Filippi, Eleonora Crupi con cui incide quattro singoli portandola a duettare al Mediolanum Forum con Laura Pausini a febbraio del 2014 crea e lancia il sito All Music Italia che, in pochi mesi, diventa una realtà consolidata del panorama dell'informazione musicale sul web, tra i siti leader del settore. Da diversi anni è giudice in diverse manifestazioni musicali tra cui il Coca Cola Summer Festival, in onda su Canale 5.
segui su: