Esce “di20”, l’esame di maturità di FRANCESCA MICHIELIN: ecco gli autori presenti e tutti i contenuti

michielin_francesca_front_di20_sony

Ci siamo! Per Francesca Michielin è arrivato il grande giorno: la mezzanotte è scoccata già da alcune ore e l’attesissimo di20, l’album che potrebbe rappresentare, oltre che la raggiunta maturità, la vera e propria consacrazione artistica della giovane cantautrice di Bassano del Grappa, è finalmente disponibile in tutti i negozi di dischi e nei digital store.

Dopo un percorso trionfale che l’ha vista protagonista e vincitrice finale, nel 2011, della quinta edizione di X Factor – accompagnata dal successo dell’inedito presentato in trasmissione, Distratto, scritto per lei da Elisa e Roberto Casalino, divenuto in poco tempo multiplatino – la talentuosa ragazza di belle speranze non si è mai fermata in questi anni: ha lavorato sodo ed è stata presente nel mercato oltreché con due pubblicazioni personali (il primo EP Distratto e l’album di debutto vero e proprio, Riflessi di me), anche attraverso altri fortunati progetti.

Così, grande valore nel percorso artistico di Francesca ha avuto la presenza di Fedez: i duetti realizzati insieme, Cigno Nero e Magnifico, sono stati potenti ed efficaci come autentiche bombe ad orologeria nel panorama musicale nostrano, ottenendo risultati da guinness. Oltre alle vendite digitali multiplatino, i relativi videoclip ufficiali si piazzano infatti, rispettivamente al 5° e all’ 8° posto nella classifica dei dieci video più visti di sempre su Youtube nel nostro Paese, stilata a maggio scorso dal noto magazine GQ.

E non è tutto. Tra il lancio del primo e del secondo duetto intercorre il tempo di circa un anno e mezzo: tempo in cui la cantautrice mette a segno un altro colpo di biliardo, firmando e interpretando la fascinosa Amazing, per la colonna sonora del film The Amazing Spider-Man 2: Il Potere di Electro. È l’unica italiana tra star internazionali del calibro di Alicia Keys, Hans Zimmer e i Magnificent Six, di cui fanno parte anche Pharrell Williams e Johnny Marr, per citare alcuni nomi.

E proprio Amazing e i nuovi tre singoli lanciati da Francesca Michielin a partire dalla scorsa primavera ad oggi – in successione cronologica, L’amore esisteBattito di cigliaLontano – in buona compagnia di  altri 7 inediti nuovi di zecca, andranno a comporre la tracklist del secondo album di20, in uscita oggi per Sony Music. Eccola per voi.

di20_francesca_michielin01. DIVENTO
02. L’AMORE ESISTE
03. ALMENO TU
04. LONTANO
05. AMAZING
06. TUTTO QUESTO VENTO
07. BATTITO DI CIGLIA
08. UN CUORE IN DUE
09. IO E TE
10. SONS AND DAUGHTERS
11. 25 FEBBRAIO

Come si legge nel comunicato ufficiale da poco divulgato, il fresco arrivato è: “un disco dalle sonorità elettro-pop e dal respiro internazionale, frutto di un lungo lavoro di ricerca, di scrittura e di produzione, che mette in luce una “nuova” Francesca, la sua nuova maturità artistica e le sue spiccate doti cantautorali e di musicista. La giovane cantautrice presenta un album che la rappresenta al 100%. Come indicato dal titolo, di20 racchiude molto di sé: venti come la sua età, ma anche “diventare”, ovvero il suo percorso di crescita in musica, la sua visione della vita e del mondo che la circonda.”

La nascita e la produzione di20 sono state seguite da: “un team musicale di respiro internazionale capitanato da Michele Canova Iorfida (Jovanotti, Tiziano Ferro, Marco Mengoni, ecc.) e in grado di costruire sulla sua visione un suono che rappresenti lo stato dell’arte del miglior pop in circolazione. Tra gli autori coinvolti si annoverano Fortunato Zampaglione – autore di tre singoli dell’album – e ancora Ermal Meta, Fausto Cogliati, Matteo Buzzanca e Federica Abbate, Colin Munroe e April Bender. Nel numero c’è anche l’ultimo vincitore del Festival di Sanremo (categoria Nuove Proposte) e buon amico della giovane artista, Giovanni Caccamo, presente tra le firme del sesto brano Tutto questo vento.

Spicca tra le 11 tracce un secondo inedito in inglese oltre ad Amazing, ovvero Sons and daughters (co-firmato da Viktoria Hansen e Negin Djafari), fruibile da subito per quanti hanno effettuato il preorder dell’album su iTunes: in effetti, non è un mistero che la cantante si esprima molto bene anche in pezzi anglofoni; inoltre – qualcuno lo ricorderà senz’altro – nel primo lavoro Riflessi di me, analogamente aveva già inserito un proprio brano dal titolo Honey Sun, a riconferma di questa sua versatilità linguistica, nella scrittura quanto nell’interpretazione vocale.

Mentre quello che vi mostriamo è il videoclip ufficiale del terzo e ultimo singolo estratto, dal titolo Lontano, per la regia di Giacomo Triglia. A seguire trovate un’interessantissima scheda dell’album di20, nella formula track by track. Stay tuned!

DI20 – FRANCESCA MICHIELIN – TRACK BY TRACK

01. DIVENTO (testo: Francesca Michielin – musica: Francesca Michielin/Pat Simonini)

(non voglio tempo / ma solo vento / e poi lasciarmi andare in un secondo / non cerco altro / un attimo intenso / per liberare tutto ciò che penso)

Canzone uptempo di cui Francesca è anche autrice sia per la musica che per il testo. L’inizio dell’album, l’inizio del viaggio, l’inizio di ogni vera rivoluzione che parte da dentro. Forte la similitudine tra il mare e la vita, il desiderio di abbandonarsi al vento, di “navigare senza vele” (voglio navigare senza le vele

02. L’AMORE ESISTE (Testo: Fortunato Zampaglione – musica: Fortunato Zampaglione/Michele Canova)

(l’amore non ha un senso / l’amore non ha nome / l’amore bagna gli occhi / l’amore non ha ragione)

Il primo singolo del nuovo album firmato da Fortunato Zampaglione e Michele Canova e una delle sue canzoni centrali, come dimostrano i  20 milioni di visualizzazioni del video totalizzati su Vevo/Youtube. Una ballata perfetta sull’amore e i suoi meravigliosi misteri.

“L’amore non è esclusivamente batticuori, lettere d’amore, lacrime, attese. Quel sentimento tra due persone di cui i cantanti cantano e i poeti scrivono. L’amore è molto di più, è nelle piccole cose di ogni giorno e nell’universo intero, è legato all’uomo ma riguarda soprattutto la sua umanità, nasce da ciò che è nostro e diventa di tutti. L’amore che tutti conosciamo, ma che in fondo nessuno di noi comprende veramente. L’amore ci migliora e ci fa sentire vivi.”
(F.M.)

03. ALMENO TU (Testo: Francesca Michielin – musica: Colin Munroe/April Bender)

(ti aspetto / io non cerco altro sai / almeno tu / almeno tu / che dal blu dei miei giorni mi salverai / e l’inverno negli occhi mi asciugherai)

L’amore come salvezza, una mano tesa e aperta ad afferrarne un’altra come due funamboli, per non cadere nel vuoto. Testo di Francesca, musica di due songwriters d’oltroceano come Colin Munroe e April Bender.

04. LONTANO (Testo: Fortunato Zampaglione – musica: Fortunato Zampaglione)

(perché non mi sorridi ti amo / per quello che non dici ti amo / perché tu sai tenermi lontano / lontano)

L’amore è anche complicità, silenzio, intuizione, capacità continua di regolare la distanza tra due persone. Possederla è quasi un elisir di lunga vita. Un testo apparentemente semplice ma che in realtà offre molteplici spunti e chiavi di lettura, traendo la sua forza proprio dalla sua immediatezza. Ancora un singolo, ancora a firma Fortunato Zampaglione.

05. AMAZING (Testo: Francesca Michielin/Negin Djafari – musica: Francesca Michielin/Fausto Cogliati)

(and when our hopes are about to fall / we can restart and shine as gold / and when our dreams seems to be gone / crashing the dusk into our dawn)

Canzone inclusa nella colonna sonora di The Amazing Spider-Man 2 – Il Potere di Electro, Francesca è l’ unica artista italiana tra grandi star internazionali come Alicia Keys e Johnny Marr. Testo scritto da Francesca con Negin Djafari, musica di Francesca e Fausto Cogliati, Amazing è una canzone che parla di riscossa, di come trasformare in speranza e rinascita ciò che sembra finito.

06. TUTTO QUESTO VENTO (Testo: Francesca Michielin/Gianclaudia Franchini/Federica Abbate/Giovanni Caccamo – musica: Gianclaudia Franchini/Federica Abbate)

(lasciami qui / immobile / in mezzo a tutto questo vento / non ho paura di difendermi / davanti a tutto questo tempo)

Torna il vento, torna la forza di saper stare in piedi da sola anche quando intorno tutto promette tempesta. Una ballad appassionata e “centrale” nella narrazione dell’album. Francesca firma il testo.

07. BATTITO DI CIGLIA (Testo: Francesca Michielin/Fortunato Zampaglione –  musica: Fortunato Zampaglione/Michele Canova)

(il tuo cuore si impiglia / nei miei sogni e non so / a chi è che somiglia / se trovarlo non so / ama l’amore / non amare me)

L’amore come eterno gioco di specchi, si cerca, appare, si trova, si nasconde. Come riconoscerlo? Forse amandolo proprio per quello che è. Battito di ciglia parla delle inquietudini del cuore, quelle che ci fanno perdere nei labirinti della mente, della paura e dell’inaspettato. “Ama l’amore non amare me”  è per Francesca il messaggio cardine di tutta la canzone. Talvolta si vuole bene a qualcuno in maniera “sbagliata”: si pensa di poter possedere una persona, tenerla legata a sé, impigliarla nella propria ragnatela.  L’amore è libertà e non un brutto sogno dal quale ci si vuole risvegliare.

Il particolare arrangiamento del pezzo richiama la pulsazione del cuore e il ritmo cadenzato del battito di ciglia. Scritta da Francesca insieme a Fortunato Zampaglione, la canzone è stata una delle hit radiofoniche dell’estate 2015.

08. UN CUORE IN DUE (Testo: Francesca Michielin/Ermal Meta – musica: Matteo Buzzanca/Federica Abbate)

(abbi cura di quello che sei / di ciò che senti / e ciò che vuoi / e non dimenticarlo mai / avere un cuore in due non è facile /ognuno vuole più della metà per sé / che se mi faccio male poi lo senti tu / qualcuno ne ha di più)

L’amore è responsabilità, dedizione e lavoro, continua verifica. Un viaggio splendido e impegnativo, che regala panorami unici, a patto di sapersi rispettare. Scritta da Francesca con Ermal Meta per il testo, Matteo Buzzanca e Federica Abbate firmano la musica.

09. IO E TE (Testo: Francesca Michielin/Massimiliano Pelan/Fabio De Martino – musica: Massimiliano Pelan/Fabio De Martino)

(siamo acqua che supera gli animi / la marea che muove gli oceani / la voglia di restare / io e te / un nodo stretto che ci fonde il cuore / che a raccontarlo non ci son parole ancora)

“the bright side” di Un cuore in due, ne sembra quasi la naturale prosecuzione. Una canzone sull’amore come approdo, sull’intimità della relazione come conclusione naturale di un viaggio a due, difficile descriverla o spiegarla perché ha a che fare con l’ineffabile. Una ballad bella ed energica come un lieto fine, Francesca ne firma il testo.

10. SONS AND DAUGHTERS (Testo: Viktoria Hansen – musica Viktoria Hansen)

(so breath / it’s right there for the taking / happy is right there at your feet / hey hey / what have we done to this boring life / why do our hearts beat out of time)

La vita è adesso, la felicità è qui, bisogna solo saperla vedere e coglierla. Una canzone d’amore per tutti, “figli e figlie”, sul poco che siamo diventati e sul molto che invece potremmo essere, uno dei brani più internazionali dell’album e non solo perché cantato in inglese.

11. 25 FEBBRAIO (Testo: Francesca Michielin – musica: Francesca Michielin)

(alzati che è vero / non esiste un’altra volta / qui c’è il mare che ti aspetta / e l’azzurro ti circonda / tendimi le mani / e non aver paura mai / io sono con te / tu resti con me)

Una canzone che suona come un saluto. Chi va porta con sé chi resta, chi resta tiene dentro di sé chi va. E’ la canzone più personale dell’album, l’unica scritta interamente da Francesca e intitolata con il giorno del suo compleanno. Un piccolo gioiello “adulto” con cui chiudere un album importante come di20.

  Salentino, studio Lettere (curriculum classico) all’Università e la Lingua dei Segni italiana presso l’ENS di Lecce. Già blogger occasionale per “un Filo-Blues” (all’interno di 20centesimi.it) e membro dell’Osservatorio Musicale Salentino, nato a seguito di un corso di critica musicale dell’Università del Salento. La mia vocazione è il canto, in più suono il pianoforte e mi piacciono molto la black music, il cantautorato – amore profondo per quello un po’ stagionato! – e gli strumenti dalle sonorità naturali, come l’armonium.
segui su: