Epicoco, attuale opening act del tour di Irama, lancia il singolo Ricordami chi sono (Testo e video)

Epicoco

Dopo aver collaborato alla scrittura per brani di Irama e Benji & Fede, il cantautore Epicoco ha lanciato negli store di musica digitale il suo nuovo singolo intitolato Ricordami chi sono.

Riguardo alla canzone Davide Epicoco, in arte semplicemente Epicoco, ci racconta…

Non stavo bene, non riuscivo a gestire bene la mia vita e il rapporto con la persona che amavo.
Ho chiesto a lei un aiuto, quella mano che solo chi ti conosce bene ti può dare.
Lei ha scelto di sparire e poi non l’ho più rivista.
Mi sono fatto una doccia da tutti gli errori, dalle paranoie e ne sono uscito da solo.
Capita a tutti di perdersi, ma per rialzarsi alla fine bisogna sempre partire da se stessi.

Ricordami chi sono è accompagnato da un videoclip diretto da Lorenzo Galli che potete vedere qui a seguire.

Ecco qui a seguire il testo della canzone di Epicoco.

RICORDAMI CHI SONO – TESTO

Mi rilassa la tua voce
quando mi parli degli esami all’università
delle amiche che non hai
e che vorresti avere

Io mi sento un incapace spesso e volentieri
non ti chiedo “come va?”
mentre tu non molli mai
in silenzio ad ascoltare
le mie paure, tipo le giostre
i miei ritardi, come le frecce
la sera tardi giochiamo tardi
e perdi sempre
le tubature si sono rotte
ai proprietari non dire niente
ti chiedo scusa per quelle volte che sono assente

Ricordami chi sono
puoi farlo solo tu
ridammi indietro il tempo
ma senza deja vu
di bere sono stanco
di fronte a sta tv
che non trasmette un cazzo
tre sere che non ceno
lo stomaco fa boom
ripetimelo ancora per sempre sei l’amour
ti prego stammi accanto ho spento la bajour
e il buio è così stronzo

Mi rilassa la tua voce
potrei sposarti e capire l’effetto che mi fa
per sentirla tutti i giorni, sopratutto appena svegli
ma non ne sarei capace
faccio il casanova senza alcuna serietà
mi diverto con gli amici
e tu sola con le cicatrici

Fai più che bene, meglio gli schiaffi
quelli sul cuore in mille pezzi
mi sembri come Grazie dei fiori di Nilla Pizzi

Ricordami chi sono
puoi farlo solo tu
ridammi indietro il tempo
ma senza deja vu
di bere sono stanco
di fronte a sta tv
che non trasmette un cazzo
tre sere che non ceno
lo stomaco fa boom
ripetimelo ancora per sempre sei l’amour
ti prego stammi accanto ho spento la bajour
e il buio è così stronzo

Hai perso i calzini nel letto
domani li cerco, promesso
quest’alba è uguale al tramonto
non solo non mangio, non dormo

Ricordami chi sono
di bere sono stanco
di fronte a sta tv
che non trasmette un cazzo
tre sere che non ceno
lo stomaco fa boom
ripetimelo ancora per sempre sei l’amour
ti prego stammi accanto ho spento la bajour
e il buio è così stronzo
e il buio è così stronzo

Conosciamo meglio Epicoco…

Davide Epicoco in arte Epicoco è nato in un piccolo paesino pugliese molto vicino al mare, Ceglie Messapica.
Ha 21 anni e suona il pianoforte e la chitarra con cui ha iniziato a scrivere le sue prime canzoni fin dalle scuole medie.
Nel 2016 incontra il produttore Giulio Nenna il quale lo presenta a Irama nel 2017, durante una delle loro session di scrittura estive in Salento. Tra i due giovani artisti nasce un amicizia frutto anche del reciproco rispetto e dell’ammirazione verso il lavoro dell’altro.

Nel 2017 Epicoco partecipa a Musicultura dove riesce a passare tra i primi 60 selezionati del concorso con un suo inedito dal titolo Forse no.

Nel 2018 inizia a collaborare in veste di autore con altri artisti. Con Irama firma il primo singolo dell’album Giovani, Bella e rovinata, mentre con Benji & Fede il brano Universale.

Nelle scorse settimana proprio Irama decide di invitarlo ad aprire alcune date del suo Giovani Tour.

Prezzo: EUR 1,29

 

 

 

  
segui su: