ENRICO RUGGERI: con Sanremo parte “Un viaggio incredibile”

enricoruggeri

Nove partecipazioni alle spalle, due primi posti, due premi della critica. La carriera di Enrico Ruggeri si è spesso incontrata con favore con il Festival di Sanremo.

L’edizione 2016 sarà per il cantante milanese la decima volta in gara, a sei anni da La notte delle fate, ingiustamente eliminata prima della finale nel 2009.

Tornare per la decima volta fa quasi soggezione anche a me” – ammette Enrico – “Però devo dire che io a Sanremo mi sono sempre divertito perché dal punto di vista antropologico si conoscono un sacco di persone particolari, anche un mondo che a volte si prende un po’ troppo sul serio. Poi rimane il fatto che Sanremo sia il posto dal quale puoi comunicare più velocemente possibile quali sono i tuoi programmi, che in genere sono un disco, una tournée…“.

E a solo un anno dal progetto Pezzi di vita, doppio album composto da inediti e hit rivisitate. Il nuovo album di Ruggeri si chiamerà Un viaggio incredibile e conterrà il brano sanremese Il primo amore non si scorda mai.

unviaggioincredibile

È una canzone che rappresenta una sfida sonora” – racconta Ruggeri – “Perché è un pezzo che credo abbia dei suoni diversi da quelli che si sentono in giro. Questo è stato uno degli scopi principali di tutta la mia vita da musicista. E poi è una canzone che racconta di noi, è una canzone che inizia con ‘È’, partendo da delle contingenze precise, l’inciso invece inizia con ‘Siamo’, cioè a un certo punto la storia singola diventa storia di tutti“.

  Laureando in giornalismo, cantante per vocazione, responsabile Officina del Talento qui su All Music Italia, speaker per Radio Stonata, redattore per Eurofestival News. Un ragazzo multitasking direbbero gli inglesi, poiché non riesco a fare una sola cosa in un solo momento. Sento l’esigenza inconscia di incasinarmi la vita con troppi impegni nel mondo della comunicazione e tutti rigorosamente legati alla musica. Vivo costantemente alle prese con file mp3, video Youtube, status su Facebook, hashtag su Twitter, post nei forum. Ma appena possibile stacco il cervello, butto due cose in valigia e parto alla scoperta del mondo.
segui su: