Enrico Nigiotti: ecco date instore, i concerti di anteprima tour e le canzoni di “Cenerentola”

Enrico Nigiotti

Esce domani, venerdì 14 settembre, in tutti i negozi dischi, fisici e digitali, e sulle piattaforme streaming, Cenerentola il nuovo album di Enrico Nigiotti già anticipato in radio dal singolo Complici in duetto con Gianna Nannini. Per l’occasione Enrico partirà con un instore tour e presenterà in anteprima il nuovo disco in tre date live a Milano, Livorno e Roma.

Enrico Nigiotti parla così di questa nuova esperienza discografica che segue la partecipazione all’ultima edizione di X Factor: “Cenerentola è il disco che tanto desideravo. L’ho vissuto e l’ho scritto con la testa, con il cuore e con la verità. Sono completamente innamorato di questo album e mi auguro se ne innamorino in tanti.

Il nuovo progetto contiene L’Amore è, Nel silenzio di mille parole, Complici e altri nove inediti, scritti con il cuore e con la mia storia sulle spalle. Non ho scritto nulla con superficialità, nemmeno una virgola…”

Ecco la tracklist dell’album:

1. Complici feat. Gianna Nannini
2. Bomba Dopo Bomba
3. Campari Soda
4. Buonanotte
5. Un Altro Giorno
6. E Sarà
7. Chiedo Scusa
8. L’Amore è
9. Lettera Da Uno Zio Antipatico
10. Tuo Per Sempre
11. Nel Silenzio Di Mille Parole
12. Devo Prendere Il Sole

INSTORE TOUR E CONCERTI DI ANTEPRIMA TOUR

Queste invece le tre date di anteprima del Cenerentola Tour che anticiperanno il tour del 2019:
03 dicembre MILANO – AUDITORIUM DI MILANO FONDAZIONE CARIPLO
05 dicembre LIVORNO – TEATRO CARLO GOLDONI
10 dicembre ROMA – AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA Sala Petrassi

Il tour è prodotto da Massimo Levantini per Just Me Levarco e le prevendite partiranno dalle ore 10 del 14 settembre.

Qui a seguire invece le date instore in partenza domani da Milano:

14 settembre MILANO – FELTRINELLI PIAZZA PIEMONTE
15 settembre ROMA – MONDADORI VIA TUSCOLANA
16 settembre NAPOLI – FELTRINELLI VIA SANTA CATERINA
18 settembre FIRENZE – GALLERIA DEL DISCO
19 settembre LUCCA – SKY STONE & SONGS

CENERENTOLA RACCONTATO CANZONE PER CANZONE

Complici

Complici è una canzone che ho scritto in maniera molto libera. La strofa è discorsiva, quasi parlata e il ritornello diventa la “morale della storia” già al primo ascolto. Alcune intuizioni di Gianna sul testo e la sua voce unica hanno reso tutto veramente magico.

Bomba dopo bomba

Questa canzone è la più “vecchia” del disco, scritta qualche tempo fa ma non risente l’età.
Ricordo molto bene che l’intenzione di base era quella di scrivere un pezzo che volesse urlare il sacrosanto diritto di essere se stessi senza troppi pensieri, perché tutti siamo liberi di esserlo “E’ qui a due passi il cielo ed ognuno quello se lo merita!!
Viviamo in un mondo che vuole etichettare qualsiasi cosa, pronto a studiarti e a giudicarti senza neanche analizzare troppo…Finiremo per involverci se già non lo siamo.
Lasciarsi andare liberi di essere se stessi, trovo sia il comportamento più umano.

Campari soda

Non era nata come bossa nova quando l’ho scritta, ma già sapeva di esserlo.
Paradossalmente non saprei descriverla, forse perché è il pezzo che più mi assomiglia talmente è personale.
Inevitabilmente, è una delle mie preferite.

Buonanotte

“Buonanotte” l’ho scritta completamente di pancia e con le parole che uscivano direttamente dalla melodia.
E’ la canzone dell’album più difficile e più semplice che ho cantato.

Un altro giorno

Difficilmente scrivo di cose che non vivo in prima persona, però questa canzone è stata una piacevole eccezione.
Un mio amico è stato lasciato dalla sua ragazza, e dopo aver fatto cose poco perdonabili, giorno dopo giorno lo vedevo sfinirsi dall’ossessione che lei gli dovesse dare un’altra possibilità.
E’ una situazione molto banale apparentemente, ma credo che non ci sia cosa peggiore di perdere qualcuno per propria colpa, perché è come scegliere di farsi del male.
(Lei lo ha perdonato)

E sarà

E’ una canzone che mi mette di buon umore, come una serata in compagnia.
E’ un po’ il mio mantra, una sorta di incoraggiamento per quando ti trovi in difficoltà ma non ti arrendi:
…E sarà quel che poi sarà e scrivo ancora un’altra pagina…

Chiedo scusa

È il riassunto della mia vita, un dialogo sincero con me stesso.
Mi è capitato di fare il cantautore ed ho lottato per continuare a farlo.
Forse il fatto di diventare “un’artista” in qualche modo impedisce di diventare e di essere uomo in maniera normale.
E’ una sorta di “mi dispiace” verso chi mi vuole bene, più di tutti verso i miei genitori.

L’Amore è

Lettera da uno zio antipatico

Ho una nipotina di un anno e mezzo che si chiama Gaia, figlia di mia sorella.
Sono uno zio molto distante in realtà, e le poche volte che la vedo divento inspiegabilmente sadico, torturandola di baci e di scherzi, al punto da farla piangere (da qui il titolo “zio antipatico”).
Ho sentito la necessità di dedicargliela, probabilmente per un senso di colpa

Tuo per sempre

Abbiamo registrato la voce alle 2 di notte, proprio perché volevo una voce stanca e un po’ rotta, dopo una lunga giornata di registrazione e sigarette.
Questa canzone è sicuramente il mio lato rock.

Nel silenzio di mille parole

Devo prendere il sole

Sono di Livorno ed andare al mare per noi è cosa “sacra”.
La canzone gioca proprio su questo: sto in casa anche se fuori ci sono 30 gradi, ed il sole che spacca le pietre, perché faccio quello che mi va di fare, anche se non coincide con quello che fanno o farebbero tutti gli altri.
La libertà molto spesso contrasta con il fare comune, ed è proprio per questo che è importante essere liberi, perché ci rende autentici… anche nelle piccole cose.

 

  
segui su: