EMIS KILLA sui rapper nei talent show: “non condanno chi fa le sue scelte, ma non mi va di essere accomunato a loro”

emis_Killa_talent_show

Emis Killa continua la strada intrapresa (e di cui avevamo già parlato qualche giorno fa qui) del confronto continuo tramite Facebook con i suoi fan, ma anche con i suoi haters.
E così oggi, dopo l’uscita del singolo Familia del rapper Jamil in cui Killa duetta col collega (lo trovate in questo articolo), qualcuno ha fatto notare che alcune barre del rapper di Vimercate sembrassero un dissing nei confronti di Moreno, J-Ax o Fedez.

In realtà Emis Killa, come al solito senza peli sulla lingua, ci ha tenuto a spiegare che il suo era un pensiero generale, frutto come il precedente sul modo di fruire della musica oggi, di una certa omologazione musicale in cui sembra che la musica rap non viva più nel suo contesto, ma cerchi scorciatoie che, per loro stessa natura, sono più consone a Boyband o aspiranti Popstar.

Ecco per intero cosa canta Emiliano nel verso “incriminato” di Familia:

 “Vengo dall’undergound, cazzi miei se ora mangio le ostriche/non ho preso scorciatoie, ai talent show ci vado da ospite/il successo ha i suoi costi e mi sono fatto due conti/e tu nella scena sei un cazzo di fossile, avrei già smesso se fossi te”

La frase fraintesa sarebbe quella che parla di scorciatoie e talent show e, ovviamente in un momento in cui dissing tra rapper, reali o immaginati, spuntano proporzionalmente a quanti nuovi rapper compaiono d’improvviso sul mercato discografico, tutti a pensare che quello di Killa fosse un attacco mirato. Per questo Emis Killa ha deciso di precisare con due post sulla sua pagina Facebook che la sua visione era più ampia e riguardava la scena rap e non era quindi indirizzata a qualcuno in particolare.
Ecco cosa ha scritto il rapper:

Prima che si alzi l’ennesima polemica inutile:
Nel pezzo “Familia” con Jamil, nella barra “non ho preso scorciatoie, ai talent show io ci vado da ospite”, non ce l’ho ne con Marra, ne con Fedez, ne con J-ax e via dicendo.
Mi riferisco a tutti i rapper che ai talent show ci sono andati da concorrenti (spit è escluso da questo discorso poiché non lo reputo un talent ma un contest di freestyle).
Questo perchè negli ultimi anni il pubblico del Rap è diventato come quello delle boyband di qualche anno fa, la maggior parte dei fan non conosce nulla a parte i singoli in radio e confonde chi ha background con chi è uscito l’altro ieri da un programma televisivo. Con questo non condanno chi ha fatto le sue scelte, ognuno è libero di giocarsi le sue carte come vuole, e sono contento per chi è riesce a realizzarsi prendendo una “scorciatoia”, solo non mi va di essere accomunato a loro. Io faccio parte di quelli che c’erano già, e sono arrivati qui facendo la gavetta, i mixtape, le battle, le jam e altre cose di cui tanti non sanno nemmeno che esistono. Lo stesso discorso vale per gli stessi Fedez, Marra, Ax e altri, e il fatto che molti pensino subito al dissing mi scoraggia, significa che non sapete nulla neanche del loro background. 
Ripeto, rispetto le scelte di tutti, ma non fate confusione, alcuni di noi si sono costruiti un percorso in anni di lavoro, altri sono in classifica grazie al televoto. Non dico che siamo meglio noi, dico solo che siamo diversi. 
Buon week end a tutti.
Emis Killa”

Dopodiché ha aggiunto:

Ragazzi, Moreno almeno Amici lo ha vinto, e posso testimoniare che quando tutti noi facevamo freestyle lui era sempre presente alle battle (ed era anche forte). Non mi frega niente di cosa fanno gli altri rapper, il problema è quello che la gente recepisce. Il giorno in cui ce l’avró con qualcuno in particolare faró i nomi, tutti sapete che non ho peli sulla lingua, quindi..! Bella lee.

Di sicuro una cosa va riconosciuta al rapper… nella scena da quando gode di grossa visibilità è sempre stato uno che ha seguito la sua strada non cercando la polemica con i colleghi e tenendo sempre un filo aperto sui suoi social network con il pubblico… ma si sa le polemiche spesso le fanno gli altri per te.

morenoVsKilla

  Cresciuto con la passione per la musica dopo l'adolescenza inizia a frequentare il Music Business. Le sue prime esperienze avvengono nel campo dei fan club, nel corso degli anni ne crea e porta al successo diversi. Col tempo affina le sue capacità in vari settori del campo musicale. Tour manager per Barley Arts, Personal Assistant per Syria, Niccolò Agliardi e, per sette anni, con Gianluca Grignani. Di quest'ultimo scrive anche la biografia Rokstar a metà. Dopo essersi cimentato come produttore con l'ex "Amici di Maria De Filippi, Eleonora Crupi con cui incide quattro singoli portandola a duettare al Mediolanum Forum con Laura Pausini a febbraio del 2014 crea e lancia il sito All Music Italia che, in pochi mesi, diventa una realtà consolidata del panorama dell'informazione musicale sul web, tra i siti leader del settore. Da diversi anni è giudice in diverse manifestazioni musicali tra cui il Coca Cola Summer Festival, in onda su Canale 5.
segui su: