CARMEN CONSOLI alla conquista dell’EUROPA nella nuova tournée dal 25 novembre (DATE)

consoli_front

Continua a confermarsi un anno spumeggiante e assai impegnativo questo 2015 per Carmen Consoli: sono state appena annunciate le prime date del nuovo Tour Europeo, attraverso cui la cantantessa d’Italia potrà portare la propria musica sui palchi delle più prestigiose capitali del nostro continente.

Parigi, Amsterdam, Bruxelles, Madrid, Berlino: queste le metropoli finora ufficializzate, benché si attendano presto nuove tappe da aggiungere al calendario dei live. Un gran bella notizia, soprattutto per quanti seguono la Consoli oltre i confini italiani.

Proprio nello scorso mese di agosto, l’artista catanese aveva preso parte con un proprio concerto all’ultima edizione del Meltdown Festival di Londra, fortemente voluta dal direttore artistico della manifestazione, David Byrne, ex leader dei Talking Heads. Fortunatamente la magia di quella serata, dunque, non resterà un unicum, ma andrà a ripetersi ancora in nuove città, in giro per lo scacchiere europeo. Quando? A partire dal 25 novembre, in terra di Francia.

Ecco i primi 5 appuntamenti.

CARMEN CONSOLI – TOUR EUROPEO 2015

25 novembre – PARIGI – La Bellevilloise
26 novembre – AMSTERDAM – Q-Factory
27 novembre – BRUXELLES – VK
4 dicembre – MADRID – Sala Penelope
5 dicembre – BERLINO – Frannz Club

Nel live del Meltdown Festival – accompagnata, così come in tutte le date italiane dell’Abitudine di tornare Tour, da Luciana Luccini al basso e Fiamma Cardani alla batteria – Carmen aveva deciso di cantare esclusivamente in italiano, nonostante in passato siano stati pubblicati ben tre suoi album internazionali, di cui uno in lingua inglese. Il motivo? Lo spiega lei stessa in un’intervista per Repubblica.it, con le parole che seguono:

“Sento la responsabilità di rappresentare bene il nostro Paese. […] La musica ha una forza che va oltre le parole. All’estero non ho mai incontrato grandi difficoltà, semmai grande curiosità verso la nostra cultura. Più ne ho presentato le peculiarità, più ho ricevuto apprezzamenti dagli autoctoni”.

E riguardo alle canzoni in dialetto siciliano, la cantautrice ha assicurato: “Il siciliano è capito ovunque. Ricordo che a New York cantavo la canzone A’ finestra e c’erano madrelingua americani che la sapevano a memoria. Del resto, la lingua italiana nasce con la scuola poetica siciliana sotto Federico II di Svevia che poi si trasferisce in Toscana. Io poi mi considero testimonial di una cultura italiana a lungo raggio visto che per metà sono veneta”.

Si prospetta pertanto, una probabile riconferma di questa scelta linguistica nella nuova tournée, a poco più di un mese dall’esordio nella fascinosa cornice del club La Bellevilloise, centro pulsante nella vita culturale di Parigi: in scaletta, non dovrebbero mancare, oltre alle hits più significative della cantantessa, una nutrita selezione di pezzi provenienti dall’ultima fatica discografica L’abitudine di tornare, dalla quale vi facciamo riascoltare il quarto singolo estratto: Ottobre. Restate connessi!

 

  Salentino, studio Lettere (curriculum classico) all’Università e la Lingua dei Segni italiana presso l’ENS di Lecce. Già blogger occasionale per “un Filo-Blues” (all’interno di 20centesimi.it) e membro dell’Osservatorio Musicale Salentino, nato a seguito di un corso di critica musicale dell’Università del Salento. La mia vocazione è il canto, in più suono il pianoforte e mi piacciono molto la black music, il cantautorato – amore profondo per quello un po’ stagionato! – e gli strumenti dalle sonorità naturali, come l’armonium.
segui su: