Il nuovo disco di Capibara è Omnia, un ritratto generazionale strumentale

Capibara

E’ uscito lo scorso 30 novembre Omnia, il nuovo album di Capibara distribuito dall’etichetta La Tempesta e mixato da Paolo Baldini. Il disco è accompagnato, dopo i primi due singoli Fantino e Santa Roma, da un terzo brano, Cattivi United.

Producer Romano in attività ormai da oltre cinque anni, Capibara si presenta con il nuovo album a distanza di quattro anni dal precedente lavoro dal titolo Gonzo e risulta molto cresciuto nei testi e nella composizione.

Capibara

Omnia in sostanza riassume l’idea che l’uomo sia il risultato e la naturale conseguenza dell’ambiente in cui vive, che nella mente dell’artista viene diviso in due dettagliate sezioni: l’ambiente passivo, ovvero quello imposto dalla nascita e dalla crescita e l’ambiente attivo che è quello a cui la persona sceglie di sua spontanea volontà di partecipare.

Questi due ambienti sono inevitabilmente presenti nella vita di tutti in quanto tutti ci ritrovano in determinate situazioni e circostanze senza averlo scelto e tutti scegliamo di vivere diverse situazioni e circostanze. Nasciamo, cresciamo e viviamo con questo contrasto perenne tra le cose che scegliamo e quelle che succedono, indipendenti dalla nostra volontà.

A proposito dell’album è lo stesso Capibara a dichiarare:

“…queste due tipologie di ambienti sono presenti in ognuno di noi. Cresciamo con questo contrasto tra le cose che scegliamo e le cose in cui ci ritroviamo. Entrambi questi ambienti hanno influenza su tutti, così come su di me. Omnia è il risultato dei miei ascolti, delle mie ricerche, delle mie passioni, ma anche delle mode degli altri, degli ambienti degli altri, delle volontà degli altri. Questo può stare anche a significare che, in un certo senso, Omnia non è strettamente una mia fotografia, quanto un ritratto della mia generazione”.

Omnia è nella sua contestualità un album ambizioso e pretenzioso, fuso tra diciassette pezzi che offrono oltre un’ora di ascolto caratterizzato da molteplici influenze, anche molto diverse tra loro, che a volte stridono e a volte accarezzano le varie fasi del brano creando un’atmosfera che passa dalla dolcezza all’aridità in pochi passi.

Per questo infatti Capibara ha scelto di intitolare il disco Omnia, che in effetti significa “tutto”; il tutto di cui è formato il suo lavoro.

Prezzo: EUR 9,99

 

 

  Inizio a scrivere circa 10 anni fa cimentandomi in racconti brevi, prevalentemente in stile thriller/horror perchè è ciò che leggo ed è ciò che mi piace leggere (Stephen King, Dean Koontz, Donato Carrisi, Giorgio Faletti...) Nel 2010 nasce così "Il Gatto", pubblicato dalla casa editrice Albatros. Seguono altri racconti brevi e nel 2010/2011 un secondo romanzo, "La Nebbia Di Pontevecchio", che è tutt'ora inedito. Negli ultimi due anni decido invece di cimentarmi in poesie, per lo più ispirate e contaminate dalla musica che ascolto.