CAFIERO pubblica l’album omonimo anticipato da “Maledirò”, una condanna d’amore verso l’amore stesso

cafiero-foto-daniele-met-4-resized

Cafiero non è solo il nome dell’artista che il 1° settembre 2015 ha ottenuto il premio Miglior chitarrista dell’anno al concorso indetto dal MEI, ma è anche il titolo dell’omonimo album uscito l’8 settembre anticipato dal singolo Maledirò.

Salvatore Cafiero è un musicista, cantautore e produttore e nella sua carriera vanta collaborazioni con molti artisti importanti del panorama italiano come Dolcenera, Gianluca Grignani, Tiromancino, Nek ed Elodie.

Cafiero è il suo primo disco ufficiale ed è prodotto da Andrea Tripodi e registrato al Tree Studio di Milano. Contiene quattro inediti ed è la conferma della spiccata sensibilità del cantautore, capace di comporre canzoni incisive e di spaziare tra i più disparati generi musicali, ma tutti che si incontrano sotto la definizione di musica italiana.

Il singolo scelto per lanciare l’Ep è Maledirò che l’autore definisce come “un brano ispirato ad una storia vera. Il sottile gioco di parole “male-dirò”, che lascia spazio ad una individuale interpretazione, parte dal desiderio di creare una canzone d’amore senza mai dire apertamente “amore” o “ti amo” ma esternando la forza di tale sentimento, che non si spegne dinanzi ad un addio, con un urlo assordante: maledirò! L’intensità del sentimento amoroso è messo in luce anche dall’idea illusoria del possesso, dell’appartenersi, nonostante l’evolversi della vita”.

Il singolo è accompagnato da un video, ideato dallo stesso Cafiero e realizzato da Ientu Film nel Salento (terra d’origine del musicista), e offre una lettura del testo con immagini che accentuano le sensazioni generate dal brano.

Tracklist “Cafiero”:

1. Non c’è ritorno
2. 2. Maledirò
3. 3. Feriscimi
4. 4. Se le parole

 

  Musicista, speaker e direttore artistico di Radio Due Laghi e collaboratore di diverse testate nazionali e internazionali