BOOSTA rinchiude con se ne “La Stanza intelligente” NEK, RAF, MENGONI, RUGGERI, CARBONI, MALIKA AYANE, BRIGA, COSMO, PALMA e DIODATO

boosta

Quando una band che in vent’anni di carriera ha inciso sette album, riuscendo a mettere sempre d’accordo pubblico e critica, decide di prendersi un periodo di riposo per dedicarsi ognuno al proprio progetto personale teoricamente ci sarebbe da preoccuparsi. Ma se questa band sono i Subsonica, allora non può che essere un momento di magnifica transizione musicale che trova ora conferma di questo in un disco bellissimo, La Stanza intelligente di Boosta e che, molto probabilmente, sarà presto confermata anche dall’album di Samuel Romano.

La Stanza intelligente arriverà nei negozi questo venerdì ottobre. Un album composto da 13 tracce anticipate in radio dal singolo 1993 (oltre 100.000 visualizzazioni nel video nel giorno di uscita).
Un disco dove dieci canzoni sono duetti con artisti tutti completamente diversi tra loro… Nek, Malika Ayane, Cosmo, Diodato, Briga, Raf, Marco Mengoni, Enrico Ruggeri, Giuliano Palma e Luca Carboni, dieci artisti che magicamente riescono a convivere tra loro senza creare mai la sensazione che qualcosa sia fuori posto.
Questo è La Stanza intelligente di Boosta, ma non solo.

E´un disco voluto, cercato ma allo stesso tempo capitato… del resto Davide Dileo, vero nome di Boosta ha dichiarato “Non ho mai pensato seriamente ai crediti di questo disco e non so in che forma metterli, durante la scrittura di questo disco alcune cose mi sono state date ed altre mi sono state tolte. Ho preso ispirazione da ciò che mi è capitato e mi capita e ho scelto alcuni compagni di viaggi0“.
Ne La Stanza intelligente c’è un produttore (lo stesso Boosta), trovano spazio gli autori (oltre a Boosta, Stefano Sardo sceneggiatore della serie tv 1992 e cantante dei Mambassa), Marco Jacopo Bianchi, in arte Cosmo e Raf) e i musicisti (Filippo e Marta Tortia al violoncello e al violino, Enrico Matta e Federico Filoni alla batteria e Yendri Fiorentino ai cori femminili). E infine Gianni Condina con l’assistenza di Antonio Barra alla registrazione, l’additino programmino e il missaggio. E poi tanti altri strumenti musicali, così tanti da far impazzire qualsiasi produttore musicale, ma non Boosta.

E poi c’è il booklet, che per i più giovani (o smemorati), altro non è che quello che voi chiamate il “libretto del cd” ma che in questo caso non è il solito libretto dove foto, testi e grafiche vengono sparsi qua e là in ordine (o disordine a seconda dell’artista), no qui c’è un concetto, perché come dice Davide un cd è qualcosa che va curato in ogni suo aspetto, e il booklet è una parte essenziale del disco, quella che forse realmente lo divide dall’etereo Mp3.
Ed il booklet di questo disco, che ruota attorno all’essere umano e al suo complicato organo chiamato cuore (con tanto di Tavola illustrata sintomatologia del mar d’amore amaro, ma per scoprire cos’è dovrete acquistare l’album, ma ne varrà la pena credetemi), è una piccola opera d’arte a partire dalla foto di copertina di Giovanni Gastel fino alle illustrazioni di Valeria Montemagni.

boosta

E poi ci sono le canzoni come le descrive l’autore, ma tanto poi ognuno di noi le farà sue e magari stravolgerà il significato di alcune di esse perché anche questo in fondo è il bello della musica…
Ecco la tracklist dell’album:

  • 1993
  • Mezzo uomo feat Cosmo
  • Sulla strada feat Nek
  • La Stanza intelligente
  • Santa Kaos feat Giuliano Palma
  • Come la neve feat Luca Carboni
  • Ad altezza d’uomo feat Briga
  • Noi feat Malika Ayane
  • Il Mio compleanno feat Raf
  • La Conversazione di noi due feat Enrico Ruggeri
  • All’Altare feat Marco Mengoni
  • Quello che vuoi feat Diodato
  • Tutto bene

A partire da giovedì 3 novembre Boosta presenterà presso le librerie Feltrinelli questo album. Ecco le date…

3 novembre piazza Piemonte – Milano
4 novembre Stazione di Porta Nuova – Torino
7 novembre piazza Ravegnana – Bologna
8 novembre via Appia Nuova – Roma

 

  La Musica si può averla dentro anche senza saper suonare uno strumento o cantare e a volte diventa parte di te al punto da influenzare la tua intera vita. Ho cominciato a camminare da fan gestendo due Fan Club, ho avuto l’occasione di imparare di più diventando Personal Assistant (di Gianluca Grignani, Niccolò Agliardi e Syria). Ho voluto anche provare l’esperienza on the road del Tour Manager (Barley Arts).Tutto questo per conoscere l’ambiente musicale sotto ogni aspetto e per saper affrontare una nuova sfida: portare avanti interamente un progetto discografico in qualità di produttore ed editore (Eleonora Crupi, Voyeur, Kianka). Recentemente ho voluto anche cimentarmi nella scrittura dando alle stampe per Chinaski Edizioni la biografia non autorizzata "Rockstar (a metà) - Gianluca Grignani". Anni fa, con la chiusura della rivista “Tutto musica”, mi sono sentito orfano di un’oasi in cui la musica veniva raccontata, recensita e approfondita con passione, così mi sono ripromesso che un giorno avrei ricreato un oasi simile per la musica italiana. Da quest’idea nasce All Music Italia.
segui su: