BOBBY SOLO riparte dai 70 con una nuova “Meravigliosa Vita”

Bobby-solo

Bobby Solo ha appena compiuto 70 anni, festeggiando nel modo più naturale per un artista che ha passato una grande fetta di storia sui palchi più importanti della musica italiana e non solo. È infatti l’uscita di un nuovo progetto discografico l’occasione per celebrare questo splendido passaggio della sua vita.

Meravigliosa vita è il titolo del disco, che racchiude nove inediti (in tre di questi troviamo la preziosa firma di Mogol) oltre a quattro nuove versioni dei suoi più celebri successi, con  Se piangi se ridi, Non c’è più niente da fare, Una lacrima sul viso e Gelosia che si trovano a prendere nuova linfa vitale in un’inedita veste blues.

Un traguardo anagrafico commentato con una frase – riportata dall’ANSA – che racchiude tutto il suo spirito: «Non mi importa nulla di compiere 70 anni». Non poteva essere altrimenti per un animale da palcoscenico come Bobby Solo, un uomo che negli anni ha attraversato clamorosi successi, momenti bui e scelte coraggiose come quella di diventare nuovamente padre a 67anni.

Una massima che trae origine da una filosofia indiana secondo la quale rimpiangendo il passato e temendo il futuro si nuoce al presente. Un presente che invece pulsa, fatto di famiglia e musica, con un ritorno in scena che, come raccontato a TV Sorrisi & Canzoni è stato molto meditato  e realizzato grazie alla carica trasmessa dal suo staff: «E dire che questo disco non lo volevo fare! È stato Nicodemo, il mio manager, a convincermi. Come potevo deludere un ragazzo di 38 anni che crede così tanto in me? E alla fine aveva ragione, è venuto fuori davvero un bel lavoro».

Un nuovo disco dove Bobby Solo dimostra di avere ancora molto da dire, innovando e lavorando anche su impensabili vie di ricerca sviluppate in questo progetto: «Ci ho messo dentro le mie tante anime musicali, un po’ di funky, un bolero quasi cubano, sonorità alla Michael Bublé. In questi anni mi sono appassionato al jazz, al blues e al country. Meravigliosa vita, per esempio, l’ho scritta pensando a Johnny Cash. La gente mi vede ancora come l’Elvis italiano, ma io ascolto anche gruppi indipendenti come i Phosphorescent (band alternativa statunitense, ndr)».

Nel fare i migliori auguri a Bobby Solo vi lasciamo al video di Una lacrima sul viso tratto dal film ispirato alla canzone, il contenuto più popolare su You Tube con oltre 4 milioni di visualizzazioni, celebre in tutta Europa e che rappresenta la miglior dimostrazione di quanto la sua musica sia viva e vitale anche nell’era social, come dimostra anche la sua attivissima pagina Facebook (QUI)

UNA LACRIMA SUL VISO – BOBBY SOLO

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: