B-NARIO: il nuovo album si chiama “Le cose che cambiano”

b-nario-massimo-zoara

L’album è finito. Davvero finito. Davvero davvero. E Massimo ha già la sindrome post-parto di chi si rende conto che una parte del viaggio è finita. Un’altra comincia. E un pensiero l’ho fatto anch’io. Il titolo dell’album è “Le cose che cambiano“. Scriveremo crediti, riconoscimenti, ringraziamenti ma una cosa la sentiamo molto da vicino. Questo disco è per “i coraggiosi”. Quelli che non sanno fare musica o ascoltarla senza guardare avanti. Comunque. Altre logiche B-nario non le conosce. Contratti e commerci vengono dopo. Quando arrivano. Abbiamo cercato di essere bravi. Nuovi. Diversi. Se ci siamo riusciti, ce lo direte voi. Molto presto…

Sono passati ben 7 anni dall’ultimo album dei B-Nario di Massimo Zoara e il tanto atteso nuovo lavoro in studio è finalmente pronto per arrivare ai fans in trepidante attesa.

Non c’è ancora una data, ma il lavoro in studio per Le cose che cambiano, questo il titolo del nuovo album, è terminato quindi non resta che aspettare che arrivi negli store per poter ascoltare le nuove canzoni.

b-nario-studio

La carriera dei B-Nario è iniziata nel 1993 grazie alla collaborazione di Massimo Zoara (unico componente attuale) e Luca Abbrescia che lasciò il duo 5 anni dopo.

Tante le collaborazioni che i B-Nario hanno collezionato negli anni: Saturnino, Max Pezzali, Paola e Chiara Iezzi, Vasco Rossi in Splendida così ed Eros Ramazzotti, co-autore di Quando sarò grande. Uno dei pezzi più amati dal grande pubblico continua a rimanere la ballata Tra me e te, brano contenuto nel CD di esordio B-nario.

Qui il video di Soltanto un’idea, brano pubblicato nel novembre 2014 e che ha anticipato l’uscita di Le cose che cambiano.

All’attività strettamente musicale, negli anni Massimo Zoara ha affiancato quella nel QG Studios, studi di registrazione nati nel 1999.

Leggi anche:  Album SANREMO 2018: ecco tutte le uscite discografiche del Festival di SANREMO (Articolo in aggiornamento)
  Blogger per caso. Così mi si potrebbe definire. Nonostante la mia formazione economica, la musica è sempre stato il sottofondo della mia vita e non solo: nel mio curriculum trovate la gestione di un fan club e una tesi di laurea intitolata “Il marketing degli eventi musicali live“. Vivo a Milano e di lavoro faccio la cattiva: sono quella che, quando andate a chiedere un finanziamento, dice di NO! Blogger per caso su All Music Italia.
segui su: