ARTISTI PER UN RESPIRO 2016: uniti per la ricerca FFC – IL CAST

ARTISTI PER UN RESPIRO

Giunto alla terza edizione, torna lo spettacolo benefico Artisti per un respiro a sostegno della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica organizzato dalla Delegazione FFC di Catania – Mascalucia.

Giovedì 1 Settembre, presso l’anfiteatro Trinità Manenti di Mascalucia, grandi artisti del panorama nazionale daranno vita ad un importante spettacolo di solidarietà, con la partecipazione straordinaria del vice presidente della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica Onlus Matteo Marzotto. Per il terzo anno consecutivo artisti provenienti dallo scenario televisivo e radiofonico nazionale hanno deciso con grande entusiasmo di sostenere la ricerca per sconfiggere la fibrosi cistica, la più diffusa delle malattie genetiche gravi.

Grazie alla prima edizione dello spettacolo Artisti per un Respiro, svoltasi nel 2014, sono stati donati alla Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica 4 mila euro, ricavati dalla vendita dei biglietti. La stessa cifra è stata raccolta anche in occasione dell’edizione 2015, nella quale il ricavato di 4 mila euro è stato diviso a metà tra la Fondazione e il Comitato provinciale di Messina Lega italiana Fibrosi Cistica Sicilia, dalla responsabile della Delegazione FFC di Catania – Mascalucia, Michela Puglisi.

Una notte di spettacolo in cui ogni ospite metterà la propria arte al servizio della ricerca per vincere la fibrosi cistica: le performance live di cantanti, ballerini, comici e stilisti daranno vita a uno spettacolo unico nel suo genere. Spettacolo del quale spiega la nascita il direttore artistico Dario Privitera: “L’idea nasce dall’incontro con Michela Puglisi, responsabile della Delegazione di Catania – Mascalucia della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica e mamma della piccola Giada, anche lei affetta da questa malattia mortale. Abbiamo voluto coinvolgere artisti di calibro nazionale a sostegno della ricerca, per cercare di realizzare il desiderio dei tanti malati di fibrosi cistica: far sì che il respiro non sia più l’affanno mortale di una malattia genetica”.

Lo spettacolo sarà presentato dallo stesso Dario Privitera e dalla giornalista di GalaxyNews.it Marzia Vaccino, che insieme ai rappresentanti nazionali della Fondazione spiegheranno al pubblico cosa sia la fibrosi cistica e la quotidianità che impone.

La fibrosi cistica è la malattia genetica grave più diffusa. Colpisce molti organi, soprattutto polmoni e pancreas ed è proprio il danno ai polmoni che determina la qualità e la durata della vita e che alla fine porta all’impossibilità di respirare. Al momento, per la fibrosi cistica non c’è guarigione, chi soffre di questa malattia ha un’aspettativa media di vita che si avvicina ai 40 anni, guadagnati spesso a prezzo di pesanti cure giornaliere che non risparmiano la sofferenza. Colpire alla radice il difetto che causa la fibrosi cistica è lo scopo principale della ricerca.

La Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica – Onlus (FFC) svolge il ruolo di Agenzia nazionale per la ricerca scientifica sulla fibrosi cistica. Dal 2002 a oggi ha investito oltre 20 milioni di euro, finanziando più di 300 progetti di ricerca, molti dei quali stanno producendo fondamentali passi in avanti nello studio della malattia.

ARTISTI PER UN RESPIRO – IL CAST

Matteo Marzotto, vice presidente Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica Onlus
Samuel Pietrasanta da The Voice
Verdiana e Greta da Amici
Stefania Bruno e la magia della sabbia da Tu si che vales
Dinastia e gli Ultimi da The Voice
The Jacksons, international tribute band di Michael Jackson
la web Star DavideKyo
Salvo La Rosa ed Enrico Guarneri in arte Litterio dal programma TV di successo Meraviglioso
Giuseppe Castiglia, dal programma radio televisivo Allakatalla

 

  Una mente intuitiva e razionale per un corpo istintivo e cosmopolita. Italo-tedesca trapiantata a Milano since 1991, imparo a scrivere prima ancora di camminare: inizio ad usare di nascosto la macchina da scrivere di mia nonna e battuta dopo battuta capisco che quel tic-tic-tic sarebbe diventato il mio suono preferito. Intraprendo la carriera universitaria in ambito comunicativo-giornalistico per perseguire il mio sogno. Cresciuta a pane e rock'n'roll da una mamma hippy approdo ad All Music Italia nel maggio 2015. Una biondina cinica e determinata un po’ Carrie Bradshaw, un po’ Miss Fletcher.
segui su: