AFTERHOURS: in uscita l’antologia “Foto di Pura Gioia” in attesa della conquista del Forum di Assago

Afterhours Foto di Pura Gioia

L’attesa è terminata e venerdì 17 novembre uscirà la raccolta Foto di Pura Gioia, uno sguardo sul passato musicale degli Afterhours che riassume 30 anni di musica della band di Manuel Agnelli.

Una raccolta rappresenta spesso un momento di riflessione e permette di fare un bilancio di ciò che è stato, ma sugli Afterhours è necessario fare un’analisi un po’ più approfondita.

La band di Manuel Agnelli ha vissuto in pieno gli anni ’90, periodo che ha rappresentato l’Eldorado di un certo tipo di sound e di band. Periodo in cui si avvertiva una percezione di cambiamento e nonostante le possibilità e gli spazi fossero limitati, c’erano forte autodeterminazione e consapevolezza.

Manuel Agnelli sottolinea che oggi tutto è immagine e che il suo ruolo da giudice nel talent televisivo X Factor gli ha permesso di avere una visibilità di un certo tipo. “Per molti dei ragazzi che ho incontrato non esistevo. Non mi conoscevano. Oggi se non vai in TV non esisti, nemmeno se hai un passato musicale di 30 anni. Il pubblico ha i numeri come unico metro di giudizio. Solo se hai fatto stadio vieni considerato, altrimenti no. Esiste una vita al di fuori della TV, ma non tutti se ne rendono conto.

Foto di Pura Gioia comprende 76 brani tra cui pezzi storici, demo e rarità, ma è anche un pretesto per presentare l’unico appuntamento live che vedrà impegnati gli Afterhours nel 2018. Dopo anni nei club e in location di dimensioni medie, il 10 aprile suoneranno per la prima volta in uno dei templi della musica dal vivo a Milano, il più volte criticato Forum di Assago. E stando alle prevendite al momento il risultato è ragguardevole.

Non sarà uno spettacolo, ma un concerto. Il nostro riferimento sarà Nick Cave e il suo recente concerto milanese. Con una produzione ‘antica’ è stato fatto un gran lavoro. Più che un concerto si è trattato di una messa blues. Una firma straordinaria slegata dalla necessità dello spettacolo. Durerà tre ore e sul palco saliranno con noi molti ospiti, tutti legati alla storia trentennale degli Afterhours.

Ma dopo 30 anni, c’è ancora qualcosa che manca agli Afterhours? Manuel risponde: “Musicalmente moltissimo. Vorremmo esplorare qualcosa di completamente diverso. Un po’ come nel mio inedito ruolo televisivo. Nella mia vita ho fatto quello che volevo per 50 anni. Chi riempie uno stadio lo può fare?

Gli Afterhours, che dal 27 ottobre sono in programmazione radiofonica con il brano Bianca reinterpretato e rivisitato insieme a Carmen Consoli, saranno ospiti a X Factor giovedì 16 novembre, in un contesto nel quale ormai Manuel Agnelli si sente a suo agio.

 

  Musicista, speaker e direttore artistico di Radio Due Laghi e collaboratore di diverse testate nazionali e internazionali