VALERIA ROSSI ai fornelli

valeria_rossi

Io Valeria Rossi l’avevo lasciata che cantava l’inno a Peppa Pig, ormai parecchi mesi fa (ricordi? qui)… e ora me la ritrovo alle prese con carote e zucchine!

E ora che fa? Si inventa 20 canzoni-ricetta per smanettare in cucina con i propri pargoli! E la foto sulla sua pagina Facebook è molto eloquente: Valeria sorride stringendo nelle mani degli spaghetti e mezza caciotta!

Il titolo di questo lavoro è Bimbincucina e conterrà pezzi come  “Segreto di braccio di ferro“, “Cipolla fantasma” e “Squali di mais“.

Tra Peppa Pig e canzoni da cantare con i propri figli all’ora di cena (i miei genitori si limitavano, al massimo, a fare l’aeroplanino che faceva atterrare il minestrone nella mia bocca, ma, nonostante fosse divertente, il minestrone non mi piaceva lo stesso!), è evidente che Valeria Rossi sia diventata mamma e che i tempi di “Tre Parole” siano lontani anni luce da quella che Mammastar (il nome con cui ha pubblicato la canzone di Peppa) è oggi musicalmente.

Non vorrà mica rubare lo scettro alla mitica Cristina D’Avena?!?!

  Sono una mosca. Sono una mosca che ronza sulla musica e sono qui per disturbare. Perché nella musica mica si possono fare solo complimenti… e perché l’ironia ci sta un po’ su tutto. Vivo a Milano da sempre, ma volo ronzando per tutto lo stivale… e pungo! Tze Tze
segui su: