Tutti #indahouse di GIULIANO SANGIORGI… tranne me!

giuliano-sangiorgi-mosca

Fa caldo che sembra quasi estate. Io guardo le mie gambe e l’unica cosa scura che vedo… no, non sono i peli.. sono i lividi! Il mio viso è quello tipico del milanese dopo il disgelo: grigio con tendenze al verdino.

Ho bisogno di una vacanza e ne hanno anche i miei capi che da qualche settimana si aggirano per i corridoi con in mano un grande foglio A3 con un elenco di nomi sotto i vari mesi: maggio, giugno, luglio, agosto e settembre. È arrivato il momento del fatidico piano ferie!

E la naturale prosecuzione del piano ferie è l’organizzazione delle vacanze, una delle cose più tragiche per chi non è né maritata né accoppiata. Avere un fidanzato ha due grossi vantaggi… stagionali:

  • in inverno ti scalda i piedi
  • in estate ti evita di farti andare in ansia da “con chi vado in vacanza”

Se hai un fidanzato (o un marito) magari non sai cosa fai, ma sai che, il più delle volte, le vacanze le farai con lui e che lui, in aeroporto, porterà il tuo pesante trolley e tu il suo che è più piccolo dei tuo bagaglio a mano. Perché al maschio medio per una settimana di vacanza al mare bastano due costumi, due mutande, due calzoncini e 4 magliette. Noi, invece, ci portiamo tutto ciò che ci potrebbe venire voglia di indossare, anche quella maglietta che non mettiamo dall’estate della maturità, non si sa mai.

Ma quest’anno io ho deciso: Giuliano, vengo da te!

In pratica a casa tua ci sono venuti tutti, il web è pieno di prove… manco solo io e, nel marasma del piano ferie, l’unica certezza che ho, è che la settimana del 15 agosto sono a casa e andare in giro costa troppo. Quindi vengo da te, che ne dici?

Iniziamo da quest’immagine che immortala Giovanni Caccamo e Niccolò Fabi nella cucina di Giuliano:

giuliano-sangiorgi-caccamo-fabi

Continuiamo con Raffaele Casarano:

giuliano-sangiorgi-casarano

Fiorello e Paola Turci:

giuliano-sangiorgi-fiorello-turci

Elisa:

giuliano-sangiorgi-elisa

Emma:

giuliano-sangiorgi-emma

Fabio Volo:

giuliano-sangiorgi-volo

Biagio Antonacci:

giuliano-sangiorgi-antonacci

Con questa smetto di cercare foto di gente a casa di Giuliano Sangiorgi perché mi sta salendo la carogna. Tutti, proprio tutti sono andati a mangiare da lui.. tutti tranne me! Io che mangio da sola il mio misero piatto di cibo precotto.

Giuliano, quindi, mandami un messaggio privato con il tuo indirizzo, così faccio il biglietto del treno e ti dico a che ora arrivo che mi devi venire a prendere in stazione. Wikipedia dice che stai a Copertino… poi però non resto tutta la settimana, perché sai come sono le famiglie del Sud, se sei nell’arco di 500 km, devi passare a trovare i parenti e così, visto che ci sono, farei anche un salto al paese di origine di mio papà, a trovare mia cugina, che sono una 60ina di km da Copertino e io non ci vado dal 1996.

Allora siamo d’accordo così?

Vostra… vengo anch’io!
La Mosca Tze Tze

P.S. Invita pure E.T.!

LA MOSCA TZE TZE – VIDEOMESSAGGIO – GIULIANO SANGIORGI

  Sono una mosca. Sono una mosca che ronza sulla musica e sono qui per disturbare. Perché nella musica mica si possono fare solo complimenti… e perché l’ironia ci sta un po’ su tutto. Vivo a Milano da sempre, ma volo ronzando per tutto lo stivale… e pungo! Tze Tze
segui su: