s/in-contro in rete: RIKY ANELLI

riky-anelli

Oggi vi confesso una cosa.
Io e il Direttore di All Music Italia ci conosciamo da tanti anni, esattamente dal 2000 e qualche mese fa mi ha chiamato per ricordarmi di quando andavamo negli studi di Radio Italia a vedere i concerti dal vivo, specie le esibizioni post sanremesi dei giovani.

In una di quelle serate, come mi ha ricordato il MioAmicoDirettoreDiAllMusicItalia abbiamo fatto la foto con Riky Anelli che aveva i capelli che facevano una pippa a quelli di El Shaarawy!

riky-anelli-capelli

Che cosa cantasse non me lo ricordo proprio, mi ricordo solo i suoi capelli, quindi al MioAmicoDirettoreDiAllMusicItalia gli ho detto che a fare un articolo su uno di cui mi ricordavo solo la pettinatura non ci pensavo proprio e, da vera irriverente e insubordinata, l’articolo non l’ho scritto.

E me ne sono pentita. Perché il Direttore è come la Mamma: loro hanno sempre ragione.

Il rientro in ufficio dalle vacanze è stato un vero trauma, ché non mi sono ancora minimamente adeguata al clima aziendale fatto di chiavette delle macchinette, cartellini da timbrare e corse al metrò per non perdere il pullman, così, un pomeriggio, mi sono messa a fare ricerche senza senso sul web e sono incappata in un articolo: Riky Anelli vince il premio Lauzi 2014.

Ed io che non gli ho voluto dedicare neanche un WANTED! Invece lui c’ha pure il Wikipedia… il MioAmicoDirettoreDiAllMusicItalia ha sempre ragione, anche più della mamma.

Da quel 2001 in cui il 20enne Riky Anelli, Riccardo Enrico Anelli all’anagrafe, ha partecipato a SanRemo Giovani con Ho vinto un viaggio di tempo ne è passato e, soprattutto, Riky ha iniziato a collezionare successi: nel 2013 si è portato a casa la targa Repubblica.it al Premio De Andrè con Svuota Tutto e, nel 2014 (è questa la notizia che ha catturato la mia attenzione) ha vinto la VII edizione del Premio Bruno Lauzi – Canzone d’autore con Una mattina che vale.

Non mi resta che ammettere la mia sconfitta e cercare di riparare nell’unico modo che conosco: Riky, ci possiamo virtualmente incontrare per un’intervista? Così mi racconti i tuoi progetti, dei tuoi premi e che fine hanno fatto i tuoi capelli che facevano una pippa a El Shaarawy?

riky anelli calvo

Vostra fedelissima (e oggi un po’ frustratissima)
La Mosca Tze Tze

Sostieni la Musica Italiana e AllMusicItalia acquistando la copia originale dell’ultimo album di RIKY ANELLI in formato digitale su Itunes
o il cd su Amazon

  Sono una mosca. Sono una mosca che ronza sulla musica e sono qui per disturbare. Perché nella musica mica si possono fare solo complimenti… e perché l’ironia ci sta un po’ su tutto. Vivo a Milano da sempre, ma volo ronzando per tutto lo stivale… e pungo! Tze Tze
segui su: