RIKI, ALESSIO BERNABEI e la storia nella storia dei biglietti venduti

riki alessio bernabei storia biglietti

Tutto passa, Sanremo passa, ma nei miei pensieri gli idoli dei teenager rimangono lì, incollati come cozze allo scoglio.

E così, in un freddo sabato pomeriggio di febbraio, ilmioamicodirettorediallmusicitalia mi manda un whatsapp. Quattro anni fa, quando è nato All Music Italia, lui mi chiamava. Ora mi whastappa.

Dicevo… mi manda un messaggio con uno screenshot:

riki alessio bernabei polemica concerti

Riki si vanta di essere l’artista esordiente che, al primo tour, ha venduto più di tutti. Alessio Bernabei lo smonta subito dicendo che i suoi Dear Jack avevano venduto di più. Tiè.

Poi amici come prima. Ti voglio bene, cuore, amore e rock and roll.

Alessio lo sa. Alessio lo sa che “le ragazzine” (chissà perché i giovani fan si chiamano “le ragazzine”, visto che ci sono pure maschi con le crisi ormonali per i cantanti… ah, no, i maschietti le hanno per i calciatori… pure a 40 anni suonati) sono volubili quanto i loro ormoni. Ieri amavano Bernabei, oggi Marcuzzo, domani chissà.

Negli anni ’90, per disinnamorarsi di Gianluca Grignani è bastato un nuovo taglio di capelli e dei suoni acidi. Zac. La magia finì col secondo disco.

Ora, con tutti gli stimoli mediatici che abbiamo da ogni fonte, probabilmente sarà sufficiente una sopracciglia ad ala di gabbiano un po’ storta e il nuovo amore musicale entrerà a passo deciso dalla stessa porta.

Tanti arrivano.
Pochi restano.

Ma quindi, chi ha venduto di più al primo tour: Riki o Bernabei? O i Dear Jack, essendo una band, vanno divisi per quattro?

Se considerassimo gli spettatori unici (*), chi vincerebbe?
(*) spettatori unici = chi ha visto lo spettacolo più volte, conta solo 1

Leggi anche:  Live & Summer Mania: ecco copertina, prime date instore e tracklist del nuovo disco di RIKI

E se facessimo i conti al netto delle mamme-accompagnatrici? Quanti ne resterebbero?

L’unica certezza che ho è che nella storia c’è entrata Ester Ledecka. Lei, figlia di una rockstar della Repubblica Ceca, campionessa di snowboard, ieri, alle Olimpiadi Invernali, è diventata campionessa olimpica di Sci Alpino. È già tra i pochissimi atleti che partecipano a due competizioni di due sport diversi. Questa è storia.

Col dubbio vi saluto
Vostra… Mosca Tze Tze

 

Foto di copertina prese da facebook
  Sono una mosca. Sono una mosca che ronza sulla musica e sono qui per disturbare. Perché nella musica mica si possono fare solo complimenti… e perché l’ironia ci sta un po’ su tutto. Vivo a Milano da sempre, ma volo ronzando per tutto lo stivale… e pungo! Tze Tze
segui su: