La caducità dei concerti: da ELODIE ad ALESSIO BERNABEI fino al solito GRIGNANI

concerti

Cadono concerti come foglie d’autunno.

Ma siamo a primavera, hanno cambiato l’ora, ho dormito poco e non ho spirito artistico.

Proprio zero.

Nell’ultima settimana abbiamo assistito ad una serie di concerti annullati come se non ci fosse un domani. I motivi sono i più disparati: dai problemi di salute di Ligabue che, poraccio, mica è colpa sua se il polipo ha preso casa nella sua gola, all’impotente Mario Biondi che si è visto cancellare la data di Montecatini per non meglio precisati motivi tecnico-organizzativi.

Tant’è che il sito di F&P sembra più un bollettino di guerra.

Ma questo è niente!

Non voglio tediarvi con il solito Gianluca Grignani che annulla due mesi di tour e lo sposta a data da destinarsi, come quando il capo di dice che l’aumento te lo darà al prossimo giro. Grignani ormai non fa testo, nemmeno quando i motivi dei cambiamenti appaiono più leciti del solito. Farà di nuovo l’attore? Scriverà di nuovo una colonna sonora? Quali saranno i suoi impegni cinematografici annunciati? Boh!

Ma se quella di GG è storia ordinaria, lo sono un po’ di meno quelle di Elodie ed Alessio Bernabei che, ad un giorno di distanza, hanno fatto un gran bel macello live.

Il 20 marzo comprare sul sito di F&P l’annuncio che il concerto di aprile della rosa cantante non c’è più:

Si informa che il concerto di ELODIE previsto per il 26 APRILE all’Alcatraz di MILANO è stato annullato per motivi tecnici-organizzativi.

I motivi tecnici-organizzativi sono un po’ i motivi familiari (o la dissenteria… siamo una generazione di deboli d’intestino) che scrivevamo sulle giustificazioni a scuola quando avevamo bigiato. Tutto e niente.

Il giorno dopo viene fuori che ha cambiato pure manager…

Io non sono molto sveglia, sono una mosca infondo, ma non posso non pensare che tra i due eventi ci sia un legame. Non sono molto addentro a queste cose, ci sto solo sopra svolazzando, ma perché il comunicato dell’annullamento dei concerti è arrivato da F&P e non dall’ufficio stampa di Elodie (ch,e se non ricordo male, non ne ha mai dato comunicazione)? Sembra quasi uno sgarbo e, in ogni caso, niente concerto all’Alcatraz!

Poi il giorno dopo ci si mette pure Alessio Bernabei, quel ragazzotto anche lui della scuderia di Amici, ma di qualche edizione prima. Lui lo sgambetto l’ha fatto ai Dear Jack con cui ha conosciuto il successo, lasciando la band come Jack Frusciante (lo dice lui, mica io… la sua biografia, per chi non lo sapesse, si chiama Jack è uscito dal gruppo) e poi andando e tornando come uno yo-yo al Festival di Sanremo ogni anno come fossero le ferie d’agosto.

Fa partire tutta la macchina, annuncia album e tour, fissa le date e poi, al momento di dire “Sì” all’altare e scambiarsi gli anelli, scappa via. Sarà per la prossima volta.

Ragazzi, ma che succede?

Già non vedete più una cippa lippa e continuate a dare la colpa al peer-to-peer. Già per darvi i dischi d’oro hanno dovuto fare il cambio tipo lira/euro che ci hanno tolto i 3 zeri. Ora che fate? Vi mettete a cancellare i concerti!!!! Il prossimo passo quale sarà, che chiederete l’assegno di disoccupazione?

Ale, fattelo dire. Secondo me te i concerti non li volevi cancellare. L’album forse sì perché non sai che cavolo cantarci dentro visto che hai all’attivo più dischi che anni di carriera. Te, i concerti li volevi fare, ma forse non c’era poi così tanta gente che c’aveva voglia di ascoltarli i tuoi concerti!

Perdonatemi ma voglio dare il meglio di me. Per me e per voi.

I grandi artisti lo sanno da sempre. Le aziende pure lo sanno. Perché i giovani che aspirano a diventare artisti (non basta fare i dischi per esserlo) non lo capiscono? Perché sembra ignorino cosa sia la soddisfazione del cliente, la sua fedeltà. Perché non lo ascoltano, accudiscono e coccolano? Perché gli rifilano sempre il prodottino fatto per battere cassa?

So Bernabello er fotomodello.
…Ma parliamo di cose serie! Chi viene il 10 Maggio all’Alcatraz di Milano e 13 Maggio all’Orion di Roma?
Mi sto suonando addosso 🎸
Baci a voi

Alessio, rallenta e ascolta. Rallenta e osserva. Rallenta e assorbi il mondo.

Elodie… ma siamo sicuri che non sia colpa dell’appendino che hai rubato in hotel a Sanremo? Emma ti ha pure sgridato per quello…

  Sono una mosca. Sono una mosca che ronza sulla musica e sono qui per disturbare. Perché nella musica mica si possono fare solo complimenti… e perché l’ironia ci sta un po’ su tutto. Vivo a Milano da sempre, ma volo ronzando per tutto lo stivale… e pungo! Tze Tze
segui su: