SOGNANDO SANREMO: intervista a VALERIA e PIERO ROMITELLI

Image-1

Prosegue il nostro progetto che ha come obbiettivo il farvi conoscere meglio i giovani artisti che venerdì 27 novembre, durante una diretta Rai condotta da Carlo Conti, si contenderanno la possibilità di entrare nel cast della sezione giovani del prossimo Festival di Sanremo.

8 posti in totale: 6 nomi usciranno da un’ulteriore selezione dei 12 finalisti scelti tra le centinaia di proposte giunte alla commissione. La stessa che nella serata del 27 comunicherà anche i 2 prescelti tra gli 8 vincitori di Area Sanremo.

Ma ora conosciamo meglio Valeria e Piero Romitelli, entrambi già noti grazie alle loro esperienze passate, accomunate da un passaggio da Amici in stagioni diverse ma con grande riscontro per entrambi. Esperienza che ha dato il via a due percorsi distinti, con Valeria apprezzata interprete e Piero che, dopo l’avventura con i Pquadro, si è rivelato uno dei più richiesti autori della nuova generazione musicale italiana. Due strade che oggi si uniscono in un progetto che parte dal pezzo Mai Abbastanza.

Ecco cosa ci hanno raccontato i due fratelli.

Valeria-e-Piero-Romitelli1

INTERVISTA a VALERIA e PIERO ROMITELLI

Venerdì vi giocherete l’opportunità di entrare nel cast della prossima edizione di Sanremo Giovani con il brano Mai abbastanza. Mi parlate di questa canzone? Come è nata?

Piero: Le canzoni, in genere, hanno tempi variabili prima di venire alla luce. Questa è nata in poco più di mezzora. Sono pensieri intimi che dedico a mia madre, quelli che spesso tengo dentro di me e che non avrei mai il coraggio di dirle. Ritengo sia un brano ispirato. Ne avevo bisogno. Di professione scrivo brani per altri interpreti e mi ero accorto che la mia penna ultimamente aveva perso la spontaneità degli esordi e stava cominciando a seguire troppo le sonorità contemporanee e slogan a effetto, insomma quello che va per la maggiore in questo periodo.
E’ una sorta di lettera a cuore aperto che ognuno, se predisposto a entrarci dentro, può dedicare a quella persona che rappresenta l’equilibrio in questa vita che è una corda sospesa nel cielo.

Il pezzo è stato accompagnato da un video che si può vedere sul portale del Festival. Cosa avete scelto di portare in questa clip? 

Piero: Nel video diretto da Roberto Nigi e Luca Bellezze io e Valeria non compariamo mai insieme. è un continuo cercarsi. Il contrasto caratteriale e vocale è evidenziato dai due ambienti in cui ci troviamo, così diversi e distanti ma che insieme riescono a fondersi in maniera perfetta.
La scena finale, molto suggestiva, rappresenta la sublimazione dell’utopia di poter navigare insieme tra le montagne delle nostre paure.

VALERIA e PIERO ROMITELLI – MAI ABBASTANZA – VIDEO 

Con quale spirito affrontate quest’ultima selezione che vi separa da Sanremo? Entrambi avete già maturato molte esperienze, cosa potrebbe darvi oggi quel palco?

Lo spirito con il quale affrontiamo questa esperienza è sicuramente più maturo e consapevole rispetto alle nostre precedenti. Restiamo con i piedi per terra ma buttiamo il cuore oltre l’ostacolo.
Il Festival è una vetrina che ti permette di far conoscere il tuo progetto ad un pubblico che non normalmente non avresti, un’opportunità che al giorno d’oggi nessuna etichetta discografica ti darebbe.

Nel caso ci fosse la possibilità di salire sul palco con un ospite, quale sarebbe il vostro sogno?

Valeria: io ho un sogno nel cassetto: duettare con Cesare Cremonini, uno dei pochi che sa farsi amare dalla gente pur non snaturando la sua penna. In ogni sua nuova pubblicazione riesce a osare e stupire sempre di più
Piero: noto che mia sorella mia ha già rimpiazzato ancor prima di iniziare! A parte gli scherzi, io più che un duetto, mi piacerebbe collaborare con Tiziano Ferro nella costruzione di un brano.

Avete già pronto un progetto discografico che seguirà questo brano? Mi potete anticipare qualcosa? Continuerà la collaborazione?

Si c’è un album a cui stiamo lavorando ormai da mesi. Ti possiamo dire che ci siamo sbizzarriti e soprattutto abbiamo fatto qualcosa che ci piacerebbe ascoltare da fruitori di musica quali siamo. Ci sarà un bel mix di ballad come Mai abbastanza e upbeat.

 CHI SONO VALERIA e PIERO ROMITELLI 

Entrambi respirano musica sin dall’infanzia, quando salgono sui primi palchi con il padre Nazzareno, dando vita ala band familiare Romy Family.

Valeria Romitelli inizia a studiare canto e a cimentarsi in molti concorsi regionali ottenendo ottimi risultati. Nel 2009 partecipa a Sanremolab e riesce ad accedere alla fase finale con il brano Troppe. Nel 2010 partecipa e vince l’importante concorso Woodstock e nel 2011 è nella classe del talent Amici, dove approda alla  fase serale del programma dove presenta un primo inedito intitolato Il gusto del caffè, scritto proprio dal fratello Piero e da Emilio Munda.Il secondo inedito invece scritto da Roberto Casalino e Dario Faini si intitola Non sarà lo stesso. Una volta conclusa l’esperienza televisiva, Valeria inizia il suo tour in giro per l’Italia.

Nel 2014 fonda insieme a Piero, il fratello, un duo e insieme cominciano a scrivere i brani che faranno parte del loro progetto.

Piero Romitelli si avvicina alla musica sin da piccolo grazie alla passione trasmessa dal padre, studia pianoforte e canto e partecipa a diverse rassegne e concorsi regionali ottenendo ottimi consensi. Nel 2004 entra nel talent Amici arrivando fino alla fase serale. Nel 2006 con l’amico Pietro Napolano forma il duo Pquadro, partecipano e vincono Sanremolab, concorso che permette loro di partecipare a Sanremo Giovani 2007 con Malinconiche sere, conquistando il terzo posto nell’edizione vinta da Fabrizio Moro. Segue un buon successo radiofonico e di vendite, che porta i Pquadro all’interno della colonna sonora del film Disney High School Musical 2.

Una volta sciolto il duo, Piero Romitelli decide di dedicarsi al songwriting per altri artisti, dimostrandosi uno degli autori emergenti più richiesti nella nuova scena musicale: dal 2014 è autore in esclusiva Sony atv e in questi anni ha scritto per nomi del calibro di Marco Mengoni, Dear Jack, RafChiara Galiazzo, Francesco Renga, Michele Bravi. Tra i singoli di maggior successo scritti da Piero ricordiamo i pezzi più celebri dei Dear Jack come  Domani è un altro film e  il Mondo Esplode (presentato tra i Big a Sanremo 2015).

  Classe 1983, piemontese, su AllMusicItalia per fondere finalmente passione ed esperienze maturate nella musica e nella scrittura, con l’obbiettivo di creare un racconto che possa portare un punto di vista originale su quanto presente nel panorama musicale del nostro paese. Il tutto armato di curiosità, in particolar modo nei confronti dei mille sorprendenti volti offerti dalla musica emergente italiana.
segui su: