VIDEO INTERVISTA a ELIO E LE STORIE TESE: “Vogliamo arrivare ultimi, ma ci sono troppi aspiranti per quel posto”

Elio e le storie tese

Elio e le Storie Tese in gara al 68° Festival di Sanremo con il brano Arrivedorci con cui il gruppo ha deciso di partecipare alla kermesse per salutare tutti i propri fans.

Noi abbiamo video intervistato il gruppo a poche ore dalla finale e dobbiamo constatare che hanno vinto visto che il loro obbiettivo era arrivare ultimi… e ci sono riusciti.

Tornando alla canzone, il brano è nato per salutare i fan dicevamo e così, Elio e le Storie Tese proseguono il loro congedo dal pubblico. Il gruppo ha già tenuto un concerto di commiato al Forum di Assago il 19 dicembre 2017. In concomitanza con il Festival, fa uscire un album inciso dal vivo che ha il titolo della canzone in gara a Sanremo. Infine, darà inizio ad un tour d’addio che terminerà il 30 giugno.

Ma sarà vero che il gruppo si scioglie? Così sembra, stando alle parole di Elio e le Storie Tese che abbiamo incontrato a poche ore dalla serata finale del Festival. In realtà – sottolinea il gruppo – gli Elii sono già sciolti e stanno suonando da sciolti. Però, non è esclusa la possibilità di una reunion in futuro… se si fa vivo un magnate russo che li invita a suonare di nuovo insieme.

Il gruppo, al suo quarto Festival, si è prefissato anche un altro obiettivo: arrivare ultimi in classifica. Nel 1996, si è piazzato al secondo posto con La terra dei cachi. Nel 2013 ha vinto il premio della critica per La canzone mononota. Nel 2016, la canzone Vincere l’odio si è classificata al 12° posto. quest’anno come dicevamo gareggiavano per arrivare ultimi, operazione complessa, il risultato non era così scontato, perché molti altri concorrenti possono aspirare a quella posizione… eppure ci sono riusciti!

Questi sono alcuni degli argomenti di cui Elio e le Storie Tese – con la loro solita ironia – hanno parlato ai nostri microfoni. Ecco l’intervista: buona visione!!

VIDEO INTERVISTA  a ELIO E LE STORIE TESE

ACQUISTA ORA IL TUO BIGLIETTO


  
segui su: