Festival di Sanremo 2019: si lavora sui giovani ma qualche big già pronto col brano c’è…

Sanremo 2019

L’estate è appena finita e, come accade ogni anno, l’argomento di conversazione per chi parla di musica passa velocemente dai tormentoni estivi al Festival di Sanremo. E´proprio un attimo, un secondo prima ballavi Amore e capoeira, quello dopo ti ritrovi a fare il toto nomi compilando liste chilometriche. Del resto a Sanremo 2019 mancano “solamente” cinque mesi (e tre al Festival di Sanremo Giovani). Ma quindi chi sarà in gara al Festival di Sanremo quest’anno?

Chi ci legge con costanza sa che con Carlo Conti avevo un rapporto privilegiato, lui già da settembre, mentre era ancora su qualche spiaggia tropicale a rinvigorire l’abbronzatura, mi appariva in sogno e qualche dritta me la dava. Ora invece c’è Claudio Baglioni che nulla, nemmeno un piccolo suggerimento, quindi tutto è diventato più difficile.

A parte questo preambolo dovuto (perché un po’ il dente avvelenato con Claudio per questa cosa ce l’ho) ribadiamo il concetto: mancano cinque mesi e Baglioni è realmente concentrato, oltre che sul suo tour, a mettere a segno un’ edizione impeccabile per quel che riguarda i giovani rendendo questa nuova manifestazione qualcosa di altrettanto interessante per gli addetti al lavoro e il pubblico. Alla luce di ciò annunciarvi il cast del Festival è davvero fantascienza e, allo stesso tempo, stilare una lista di coloro che presenteranno una canzone corrisponderebbe a darvi i nomi del 70% dei cantanti italiani in attività (e qualcuno scongelato per l’occasione) al punto che farei prima a dirvi chi non si presenterà… che ne so tipo Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Zucchero, Jovanotti, Tiziano Ferro e quei nomi lì…

Però diciamo che qualche piccola indiscrezione possiamo darvela iniziando a concentrarci su alcuni nomi che sicuramente si presenteranno e che, per le rispettive case discografiche, potrebbero essere una priorità. Partendo magari proprio dai giovani che, è noto, quest’anno dovranno avere un minimo di discografia alle spalle.

Possiamo dirvi per esempio che il filone talent avrà la sua bella rappresentanza. Amici di Maria De Filippi in primis. Per questo sono pronti a presentare un loro brano alla commissione artistica Emma Muscat, Einar e, molto probabilmente, Carmen Ferreri.

Tra i nomi non del tutto sconosciuti (anzi veri e propri astri in attesa di consacrazione) si parla di Mahmood (che ha di recente pubblicato il suo primo EP, Gioventù bruciata), di Federica Abbate (fresca vincitrice tra i giovani del Wind Summer Festival), della ex voce dei Santa Margaret, Angelica Schiatti e di Gazzelle che, guarda caso, ha annunciato due date live molto importanti per il mese di marzo del 2019.

Ma passiamo a quelli che potrebbero presentarsi, alcuni con ottime possibilità, tra i big dividendoli anche quest’anno per casa discografica.

Warner Music Italia

E´ormai certo (visto che è stata lei stessa ad annunciarlo) che Loredana Berté tenterà di tornare sul palco dell’Ariston dopo che lo scorso anno non solo le andò male, ma criticò pubblicamente il fatto che le volessero affibbiare un brano di Biagio Antonacci. Intanto Loredana, dopo aver trionfato nell’estate radiofonica con i Boomdabash, sta tornando con un nuovo disco di inediti in uscita venerdì a distanza di 13 anni dall’ultimo. I tempi dovrebbero essere maturi…

Una priorità per la casa discografica è sicuramente il giovane Thomas. Il ragazzo ha molto talento ma necessita di una grossa platea e di un brano di forte impatto per dimostrarlo. Rimane il dubbio se verrà presentato con una ballad o se si deciderà di mettere in mostra il suo talento a 360° con un brano up tempo che evidenzi anche le sue doti di performer.

Anche Paola Turci dopo la rinascita artistica avvenuta due anni orsono proprio al Festival di Sanremo vorrebbe tornare su quel palco e per questo sta lavorando assiduamente con il suo produttore, Luca Chiaravalli, per riuscire a rispettare i tempi di consegna presentando un brano che possa essere un valore aggiunto nel suo lungo curriculum artistico.

Sempre per quel che riguarda Warner Music potrebbe tornare anche Nek dopo il successo riscosso con il secondo posto di Fatti avanti amore.

Una grande incognita rimane Irama. Il ragazzo è al lavoro sul nuovo disco che uscirà entro l’anno ma tornare a Sanremo da big potrebbe non spiacergli affatto. In questo momento, va detto, lui serve al Festival più di quanto il Festival serva a lui ma tornarci con una bella canzone potrebbe rappresentare la consacrazione su un palco diverso da quello “giovanile” di Amici oltre che una sorta di rivincita per quell’esclusione del 2016 in un anno ricco di nuove proposte di talento. Oltre a lui infatti erano in gara Ermal Meta, Mahmood, Francesco Gabbani, Chiara Dello Iacovo

Universal Music Italia

Come dicevamo partiamo dalla certezze. Federica Carta verrà presentata in gara con un nuovo duetto dopo che lo scorso anno le andò male con il brano insieme ai La Rua. Per questo nuovo tentativo con lei ci sarà Shade, rapper di casa Warner con cui ha già duettato con grande successo nel singolo Irraggiungibile. Tra le firme del loro brano una garanzia… Danti.

Un’altra donna proveniente da Amici che tenterà di tornare sul palco musicale più ambito d’Italia è Elodie. La ragazza, fresca di una nuova vita e di una direzione artistica che sembra le stia portando fortuna, ha sicuramente bisogno di calamitare l’attenzione sul suo terzo progetto discografico per spiccare definitivamente il volo.

Non ci sono certezze assolute ma sarebbe sicuramente un anno buono per il ritorno di Michele Bravi. Sanremo nel 2017 ha segnato la sua rinascita artistica dopo un momento buio e il ragazzo al momento gode di una buona popolarità. Rafforzarla con una buona partecipazione al Festival sarebbe sicuramente la scelta più logica.

Due incognite sono legate a due band. La prima sono i The Kolors che, dopo il debutto in italiano avvenuto proprio lo scorso anno al Festival, devono lanciare il loro nuovo disco, il primo ad uscire con Universal Music Italia. Il tentativo di una doppietta all’Ariston insomma parrebbe quasi sicuro. L’altra band sono i Negrita. Il gruppo sembrava vicinissimo ad entrare nel cast proprio lo scorso anno salvo poi ritirare la candidatura all’ultimo. I risultati del disco uscito lo scorso marzo non sono stati esaltanti; pertanto a loro il Festival in questo momento potrebbe proprio servire in questo momento.

Ovviamente ci sarà anche un tentativo per Dolcenera il cui disco al momento è già pronto.

Sony Music Italia

Ci sono due donne su cui la casa discografica punta e che pertanto ha scelto di presentare sicuramente al Festival. La prima è Deborah Iurato, già presentata con scarsi risultati lo scorso anno, e alla disperata ricerca di una ricollocazione artistica. L’altra è Chiara Galiazzo che, al momento, è impegnata con la registrazione del nuovo disco, un album diverso dai precedenti e che potrebbe mostrarci una Chiara inedita rispetto a quella ascoltata sino ad oggi.

Rimanendo tra le donne questo potrebbe essere l’anno buono per Baby K. Baglioni, è noto, quest’anno cercherà di portare alcuni rapper al Festival e Claudia, anche se al momento è molto in bilico tra pop e rap, sicuramente rimane il volto femminile di punta del genere in Italia.

Tra le donne pare che la Sony abbia inoltre deciso di puntare su una donna che al Festival (ma non solo) ha dato tanto, Ivana Spagna. La cantante manca da Sanremo dal 2008 anno in cui partecipò in coppia con Loredana Berté. In veste di solista l’ultima partecipazione risale al 2006.

Sul fronte cantautori con ottime possibilità di arrivare sul palco troviamo Gianluca Grignani, Marco Masini e, molto probabilmente, Francesco Renga (anche se ultimamente si è cimentato più come interprete che come cantautore). Tra i più giovani invece proveranno a giovare della spinta del Festival Enrico Nigiotti e Lorenzo Fragola, oltre che, nella quota rapper, Rocco Hunt.

Inoltre c’è un nome che al Festival di Sanremo potrebbe fare molto gola non essendoci mai stato in gara… parliamo di Luca Carboni. L’artista nonostante gli ottimi risultati del primo singolo non è riuscito a far decollare le vendite dell’album Sputnik. Rimane invece un’incognita il nome di Biagio Antonacci. Il cantautore secondo voci di corridoio già lo scorso anno era ad un passo dal Festival proprio con il brano che poi fu proposto alla Berté, ma all’ultimo, forte anche della certificazione oro del suo album, cambiò idea.

Infine una coppia che, per una manifestazione televisiva, sarebbe quasi impossibile lasciare a casa. Il loro nome è circolato già negli scorsi anni ma sembra che questa volta sia la volta buona. Parliamo ovviamente di Gigi D’Alessio e Anna Tatangelo.

Indipendenti

Partiamo dal vincitore delle Nuove proposte dello scorso anno, Ultimo. Il cantautore volendo potrebbe anche fare a meno di tornare su quel palco visto il disco di platino conquistato con il suo album e il tour sold out nei grandi palasport. E´anche vero che tornare nei big gli spetterebbe di diritto e sarebbe anche un segno di riconoscenza verso la manifestazione. Chissà…

Tra le donne ci sarà un tentativo di Alexia con la produzione di Mario Lavezzi e una canzone scritta da un noto autore italiano che alle donne di Sanremo ha praticamente sempre portato fortuna. Scontato anche che Bianca Atzei, da sola o in duetto, provi a tornare per la terza volta all’Ariston in modo da aver un buon trampolino di lancio per il Festival.

Ci sono poi due donne che proprio nel 2019 festeggeranno 10 anni di carriera. Due carriere partite contemporaneamente proprio da Sanremo passando prima da Area Sanremo. Una è Arisa, l’altra Simona Molinari. Entrambe al lavoro sul nuovo disco ma, molto probabilmente con prospettive future diverse. Mentre per Arisa potrebbe essere l’anno buono per tornare a quel Festival che l’ha vista trionfare due volte (una nelle Nuove proposte e una tra i big), Simona Molinari al momento non sta pensando alla kermesse in quanto nel 2019 sarà impegnata nella promozione del film di Walter Veltroni in uscita a marzo dove, oltre ad aver composto la colonna sonora, recita al fianco di Stefano Fresi.

In quello stesso anno calcava il palco del Teatro Ariston anche Malika Ayane che, se le vendite del nuovo disco, Domino, dovessero faticare a decollare, potrebbe farci un pensierino. Va detto che il disco è davvero molto bello ma è purtroppo nota anche la difficoltà di attenzione del pubblico italiano verso chi prova a sperimentare.

Sul filone “mai stati a Sanremo” hanno già un brano pronto il rapper Mondo Marcio e il cantautore fuori dagli schemi, Bugo. Anche se in questo filone il colpo grosso sarebbe quello di riuscire a convincere Coez a partecipare. E non è detto che Claudio non ci riesca…

Sul fronte talent show è certo il tentativo di ritorno di Marco Carta, ormai definitivamente uscito dal roster di artisti Warner Music, mentre per Valerio Scanu bisognerà aspettare di capire come andrà il nuovo album.

Infine la Rai potrebbe voler rafforzare la credibilità del format di successo lanciato da Carlo Conti (nelle vesti di ideatore e autore) e Amadeus (conduttore), Ora o mai più. Pertano è già noto che la vincitrice, Lisa, presenterà una canzone che, crediamo, verrà ascoltata attentamente. Se il pezzo dovesse avere la giusta forza le possibilità potrebbe essere buone per questo ritorno a distanza di 16 anni dall’ultima volta.

Ah, si mormora che anche Young Signorino potrebbe presentare un pezzo a Sanremo 2019. Suvvia però, ok il rap, ma Claudio Baglioni è uno che di musica ci capisce. Pertanto…

 

  Cresciuto con la passione per la musica dopo l'adolescenza inizia a frequentare il Music Business. Le sue prime esperienze avvengono nel campo dei fan club, nel corso degli anni ne crea e porta al successo diversi. Col tempo affina le sue capacità in vari settori del campo musicale. Tour manager per Barley Arts, Personal Assistant per Syria, Niccolò Agliardi e, per sette anni, con Gianluca Grignani. Di quest'ultimo scrive anche la biografia Rokstar a metà. Dopo essersi cimentato come produttore con l'ex "Amici di Maria De Filippi, Eleonora Crupi con cui incide quattro singoli portandola a duettare al Mediolanum Forum con Laura Pausini a febbraio del 2014 crea e lancia il sito All Music Italia che, in pochi mesi, diventa una realtà consolidata del panorama dell'informazione musicale sul web, tra i siti leader del settore. Da diversi anni è giudice in diverse manifestazioni musicali tra cui il Coca Cola Summer Festival, in onda su Canale 5.
segui su: