QUESTA E’ LA MIA STANZA SEGRETA (E LA VOSTRA?)

stanza

Tutti noi abbiamo una stanza segreta.
Nella mia stanza segreta c’è…
Un bacio sulla bocca che avrei voluto dare ad uomo vestito da donna.
Un elefante alla zoo con la faccia triste.
Scopare senza per forza far rima con mare.
Una scatola da scarpe piena di polaroid che stanno scolorendo.
Ridere dal piangere.
Un coltello e una rosa.
Le ciabatte di mio padre.
Una molotov che sa di tappo.
La solitudine di mia moglie.
Un …non ho mai guidato “ a fari spenti nella notte” lo trovo da coglioni.
La canna per addormentarsi. Quella per svegliarsi. Quella per…
Una piscina piena di cocacola ( quando hai appena aperto la bottiglia e bevi il libidinoso primo sorso… segue rutto).
Il fancazzismo delle cicale.
Un lupo che si è rotto le palle di fare il cattivo nelle favole.
Il testo di una canzone fatto come dio comanda…o io comando.
Un mitra per falciare chi sta ammazzando la musica con il dolce veleno dell’interesse e della banalità.
Una ricarica per il mitra perché sono tanti e troppi.
Un tramonto che fa rima con tonto.
L’applauso sempre più lontano che oramai è pioggia acida.
Tutte le puttanate che hanno detto su di me.
Tutte le puttanate che ho fatto.
Una voce che stona ma viene dal cuore.
Una confezione di prosciutto crudo che finalmente riesco ad aprire al primo colpo senza dover usare una bomba al napalm.
Un succo di frutta (possibilmente non scaduto).
L’anoressia dell’amore.
Pagine di libri all’ lsd da leggere con cura e possibilmente da capire. Mai da giudicare.
La libertà di tutto e niente.
E affanculo la gente.

LA MIA STANZA – ROBERTO VECCHIONI

  Come giornalista si è occupato di cronaca nera, di cronaca giudiziaria e di guerra. seguendo anche da vicino l'inchiesta di Mani Pulite. Ha inciso otto dischi come cantautore. Come autore ha scritto canzoni insieme a Tom Waits, Suzanne Vega, Leonard Cohen e Roberto Vecchioni.
segui su: