Ecco come sarà “Vulcano”, il nuovo singolo di FRANCESCA MICHIELIN

francesca michielin

Qualche giorno fa vi avevano annunciato il ritorno di Francesca Michielin che dal 21 luglio sarà in radio e nei digital stores con il singolo Vulcano. Nello stesso giorno uscirà anche il videoclip del brano.

Ma come sarà questa nuova canzone, anticipo di un disco la cui uscita è prevista per il prossimo autunno?

Vulcano viene annunciato come un brano quasi di rottura nella discografica della giovane artista, sia come sonorità, che come intenzione del brano stesso. Nel testo ricorrono spesso parole che iniziano con la lettera V (volontà, vanità, volume, vertigine, vagare, vuoto, viaggiare) in un gioco di rimandi a diverse immagini e stati d’animo contrastanti. Vulcano è il racconto personale di Francesca oggi e della sua crescita attraverso vertigini e paure ma anche voglie e passioni.

Francesca stessa lo definisce così…

un up tempo magmatico, viscerale e caldo, e insieme elettrico e urban. Oltre alla caratteristica cassa elettronica in quattro, tipica della musica dance, i legnosi e istintivi cajon hanno aggiunto una ritmica più tribale. Il riff di piano e il giro di basso, più scuri, e il movimento dei suoni campionati che evocano il ribollire interno della lava, contrastano con gli arpeggiatori frizzanti e plastici come lapilli e gli accenti esplosivi degli ottoni. La produzione vocale è essenziale e diretta, la cellula “V” si ripete come pulsazione costante, come fosse il cuore stesso del vulcano”.

Il video è firmato da Giacomo Triglia, regista che è già alla quinta collaborazione con Francesca, ed è stato girato a Berlino tra le 22.00 e le 5.30 del mattino: in un contrasto tra luce e buio, come nell’atmosfera che avvolge il brano, le sonorità scure del pezzo si fondono con i marciapiedi umidi e l’ambiente alternativo da una classica notte di mezza estate. La clip non segue un plot rigido, ma si snoda attraverso incontri e movimenti istintivi fatti di verità. I piani sequenza sono protagonisti, mentre le comparse sono semplici persone che si trovavano in quel luogo in quel momento. L’artefatto e il patinato scompaiono, per dare vita a una serie di immagini di vita reale urbana.

Da pochi giorni Francesca ha inoltre lanciato il suo nuovo canale Tumblr che ha il layout grafico di MySpace, il primo social network dell’era digitale 2.0, in un nostalgico rimando tra modernità e fine anni ’90-inizio 2000 che sta ispirando tutta la comunicazione del progetto.

  
segui su: