Musica 1991 – COCCIANTE vince Sanremo, ma MARCO MASINI acchiappatutto

MUSICA 1991

Dopo la carrellata della musica del 1990 che ha visto il trionfo di Eros Ramazzotti e l’affermazione di Marco Masini e Luciano Ligabue, scopriamo (o ricordiamo) cosa è successo musicalmente in Italia nel 1991.

Intanto nel mondo i Queen pubblicano Innuendo, ultimo album con la formazione al completo (Freddie Mercury, infatti, morì il 24 novembre di quell’anno).

In Italia nasce Deborah Iurato (21 novembre), mentre ci lascia a 79 anni Renato Rascel (2 gennaio).

Il Festival di Sanremo quell’anno fu condotto da Andrea Occhipinti ed Edwige Fenech.

A vincere la sezione big fu Riccardo Cocciante con il grande successo Se Stiamo Insieme.

Al secondo posto arrivò Renato Zero con il brano di Mariella Nava (anche lei in gara, anche se ultima classificata) Spalle al Muro. Terzo posto per Marco Masini, vincitore tra le nuove proposte l’anno precedente, che presentò Perché lo fai.

Tante le hit in classifica: Umberto Tozzi con Gli altri siamo noiPierangelo Bertoli e Tazenda Spunta la luna dal monte e Raf Oggi un Dio non ho.

Sicuramente si fecero notare, magari anche solo per le cosce, Sabrina Salerno e Jo Squillo che si presentarono con Siamo donne.

Sull’onda della disperazione iniziata l’anno prima da Marco Masini, la sezione giovani viene vinta da Paolo Vallesi con Le persone inutili.

L’appuntamento musicale che dava il ritmo all’estate, era l’imperdibile Festivalbar.

L’edizione fu vinta da Gino Paoli con Quattro amici (45 giri, i singoli) e da Marco Masini con Malinconoia per gli album (33 giri).

Anche Vota la Voce premiò Marco Masini (miglior cantante maschile), Mietta come miglior cantante femminile, premio speciale a Claudio Baglioni e ai Pooh. Paolo Vallesi fu la rivelazione dell’anno e a Gino Paoli fu assegnato il riconoscimento per il miglior album. Vasco Rossi conquistò il premo per lo storico tour Fronte del Palco.

Ma veniamo agli album pubblicati nel 1991.

Biagio Antonacci uscì con il suo secondo album, Adagio Biagio. Fanno parte della tracklist brani come Cercasi disperatamente amore. Così come il suo album d’esordio, Sono cose che capitano, non ottenne un grande riscontro di vendite.

Antonello Venditti uscì con l’album Benvenuti in Paradiso la cui tracklist è, per così dire, storica:

Benvenuti in paradiso
Alta marea
Noi
Dolce Enrico
Amici mai
Dimmi che credi
In qualche parte del mondo
Raggio di luna

Franco Battiato, ormai distante anni luce dai successi commerciali degli anni ’80, arrivò sul mercato con Come un cammello in una grondaia, album diviso in due parti:  4 brani di Battiato e altri 4 sono lieder di autori di musica classica.

Arriva anche il secondo disco di Luciano Ligabue intitolato Lambrusco coltelli rose & pop corn, che fu il 20° album più venduto in Italia in quell’anno e contiene una serie di canzoni che sono diventate, nel tempo, dei cult per il popolo del Liga:

Salviamoci la pelle!!!!
Lambrusco & pop corn
Camera con vista sul deserto
Anime in plexiglass
Con queste facce qui
Sarà un bel souvenir
Intro / Libera nos a malo[
Ti chiamerò Sam (se suoni bene)
Urlando contro il cielo
Regalami il tuo sogno

Una tribù che balla è il quarto album di Jovanotti, quello che sigla la collaborazione con Saturnino. Il brano più famoso della tracklist è Quando sarai lontana.

I 10 album italiani più venduti furono:

  1. Benvenuti in paradiso Antonello Venditti
  2. Malinconoia Marco Masini (disco di diamante, oltre 1.000.000 di copie)
  3. Matto come un gatto Gino Paoli
  4. Gli altri siamo noi Umberto Tozzi
  5. Cocciante Riccardo Cocciante 
  6. Sogni… é tutto quello che c’è Raf (oltre 250.000 copie)
  7. Per amore mio Roberto Vecchioni 
  8. Il re degli ignoranti Adriano Celentano
  9. Un uomo in blues Pino Daniele (disco di platino per le oltre 200.000 copie)
  10. Lambrusco coltelli rose & pop corn Ligabue

Mentre i 10 singoli italiani più venduti sono stati:

  1. Rapput (senza fiato) – Claudio Bisio & Rocco Tanica
  2. Se stiamo insieme – Riccardo Cocciante
  3. Perché lo fai – Marco Masini
  4. Attenti al lupo – Lucio Dalla & D.J. Lelewell 
  5. Ti spacco la faccia – Gabibbo
  6. Spunta la luna dal monte (Disamparados) – Pierangelo Bertoli & Tazenda
  7. Gli Altri siamo noi – Umberto Tozzi 
  8. Oggi un dio non ho – Raf
  9. Siamo soli nell’immenso vuoto che c’è – Raf 
  10. Le Persone inutili – Paolo Vallesi

Oltre questi singoli, altre canzoni importanti pubblicate nel 1991 sono:

Lucio Dalla – Attenti al lupo
Raf – Interminatamente / Siamo soli nell’immenso vuoto che c’è
Francesco Baccini – Qua qua quando
Stadio – Generazione di fenomeni / Ho bisogno di voi
Pino Daniele – O’ scarrafone / Gente distratta / Quando / Voglio di più
Irene Fargo – La donna di Ibsen
Ladri di Biciclette – Sbatti ben sul del be-bop
Umberto Tozzi – Gli innamorati
Zucchero & Paul Young – Senza una donna
Marco Masini – Cenerentola innamorata/Ti vorrei
Jovanotti – Ciao mamma / Muoviti muoviti / Quando sarai lontana
Claudio Baglioni – Mille giorni di te e di me
Roberto Vecchioni – Per amore mio
Enrico Ruggeri – Peter Pan
Mietta – Dubbi no/ Il gioco delle parti

Per la sezione “canti del cigno” ricordiamo: Fiordaliso pubblica i suoi ultimi successi, Il mare più grande che c’è e Saprai con Roby Facchinetti. Anche Scialpi dopo A… amare non riesce più a raggiungere i fasti del passato.
Il Gabibbo con Ti spacco la faccia conquista il pubblico per la prima ed ultima volta, così come i Trettrè con Beach on the beach.

Ultimi ingressi in classifica per Eduardo de Crescenzo con E la musica va, Riccardo Fogli con Io ti prego di ascoltare ed ultima TOP 10 per Al Bano & Romina con Oggi sposi.

E voi, cosa ricordate di quell’ormai lontano 1991?

Questo articolo è stato pubblicato, in versione test, sul blog personale dell’autrice.
  Blogger per caso. Così mi si potrebbe definire. Nonostante la mia formazione economica, la musica è sempre stato il sottofondo della mia vita e non solo: nel mio curriculum trovate la gestione di un fan club e una tesi di laurea intitolata “Il marketing degli eventi musicali live“. Vivo a Milano e di lavoro faccio la cattiva: sono quella che, quando andate a chiedere un finanziamento, dice di NO! Blogger per caso su All Music Italia.
segui su: