RUGGERO DE I TIMIDI posso essere il tuo “Frutto proibito”? (video)

ruggero-dei-timidi

Io sono educata anche se un po’ insistente, quindi chiedo. Chiedere è lecito, rispondere è cortesia… così si dice.

A Ruggero dei Timidi ho già chiesto un incontro tempo fa (qui), ricevendo il solito due di picche… nel senso non che mi ha detto di no, ma proprio che manco m’ha preso in considerazione o, colloquialmente, manco m’ha ca**to.

Ma non mi do per vinta, perché anche la mia amica Dany non si dà per vinta, tanto più ora che hai sfornato un nuovo singolo che già il titolo mi piace un sacco: Frutto proibito. Posso essere io il tuo frutto non più proibito? In alternativa lei, non sarei gelosa (non tanto, un po’ sì), perché so che ti sogna da molto prima di me, quindi sarebbe giusto. Conosci la legge delle ragazze? Se uno piace all’amica, è offlimits. Stop, toglitelo dalla testa!

Beh, Ruggero, ora tu hai sfornato questo nuovo video che io non vedo l’ora di assaporare perché già la descrizione mi piace: Ruggero affronta il tema delle M.I.L.F. riportandolo al suo lato più romantico: la tenera infatuazione che un acerbo diciottenne prova nei confronti della mamma del miglior amico. Nei panni della madre una splendida Debora Villa qui nel suo primo ruolo drammatico.

Mettiamo in chiaro una cosa fin da subito: tu non hai 18 anni e noi non siamo MILF, ma non per questioni anagrafiche… ma perché MILF è un acronimo (Mother I‘d Like to Fuck) e noi non siamo mother…

RUGGERO DEI TIMIDI – FRUTTO PROIBITO – VIDEO UFFICIALE

Non so se è un segno oppure no, ma dopo il tuo video, youtube mi continua a proporre, in riproduzione automatica inarrestabile, Sogni infranti di Gianluca Grignani. Che il mio con te sia già un sogno infranto prima di nascere? Speriamo di no!

La vostra… innamoratissima
Mosca Tze Tze

P.S. Io non porto ancora la dentiera… sono lo stesso il tuo tipo?

  Sono una mosca. Sono una mosca che ronza sulla musica e sono qui per disturbare. Perché nella musica mica si possono fare solo complimenti… e perché l’ironia ci sta un po’ su tutto. Vivo a Milano da sempre, ma volo ronzando per tutto lo stivale… e pungo! Tze Tze
segui su: