21 Luglio 2015
di News, Interviste
Condividi su:
21 Luglio 2015

INTERVISTA a CARMEN CONSOLI: “Non ci sono più spazi per la musica emergente. Una «Carmen Consoli» di oggi non può fare niente” (PARTE II)

Pubblichiamo la 2a parte dell'intervista a Carmen Consoli in cui, oltre a parlarci dell'ultimo album, si sofferma sulle problematiche della musica emergente

Condividi su:

Ieri abbiamo avuto il piacere di proporvi la prima parte di una lunga intervista che All Music Italia ha realizzato con Carmen Consoli.
Una chiacchierata in cui la cantantessa d’Italia ci ha parlato del nuovo tour estivo, del suo ultimo disco L’Abitudine di tornare e del progetto a favore del Telefono Rosa, che l’ha vista riproporre con alcune amiche il brano La Signora del quinto piano.

Oggi potete leggere la seconda parte dell’intervista, in cui Carmen parla di un argomento che le sta molto a cuore: la musica emergente e il progressivo sparire di molte realtà live della musica italiana tra locali e Festival. Ma non solo, si torna anche ad approfondire alcuni temi dell’ultimo album.
Buona lettura.

Clicca QUI per scoprire la prima parte dell’intervista.

Le nuove generazioni di artisti fanno molta fatica a emergere, se non seguendo, quando ci riescono, le due vie maestre del talent show in TV o dell’autopromozione via web. A tal proposito, Carmen, quale può essere secondo te, il ruolo delle radio, un tempo il primo mezzo di diffusione della musica?

Il discorso è molto complesso. Il problema è che non ci sono più radio che puntano su emergenti; gli emergenti di oggi e, in particolare, gli artisti indie rock non hanno più spazio per costruirsi un pubblico, come accadeva per AfterhoursMarlene KuntzSubsonica… Così, bisogna passare dall’imbuto del talent, il che non è una cosa negativa, perché è bene che i talent show ci siano; ma è bene anche che ci sia quello che c’era prima. Così come le case discografiche, le radio non sono disposte a diffondere una musica scomoda, te ne accorgi dalle playlist.

Ora sto ripensando agli anni ’90, quando in TV passava Non è la Rai: ricordo che quando sono uscita io, in classifica c’erano SubsonicaCSIMax GazzèSamuele BersaniBattiato con La cura. Era veramente un altro momento… Grignani usciva con un disco che si chiamava La fabbrica di plastica: c’era proprio una ribellione all’impacchetamento, alle convenzioni. E c’era questa rivendicazione della libertà, anche intesa come libertà artistica. C’erano le classifiche e i numeri, anche per un certo tipo di musica.

Oggi c’è questo orientamento verso il super commerciale con testi che non devono fare riflettere, con progetti usa e getta… Ma da premettere che io non ho nulla contro questo tipo di progetti! C’è chi come Robbie Williams, ad esempio, arriva dai Take That e ha sfruttato il lancio di quel gruppo per costruirsi una carriera, dimostrando nel tempo di avere talento e di meritarsi il suo grande seguito. Quindi non è tutto negativo: il problema è che con questo meccanismo i ragazzi vengono maciullati. Io mi auguro che riescano a sopravvivere, ecco.

Ce lo auguriamo anche noi, ma allo stesso tempo, siamo molto preoccupati, non per nulla All Music Italia ha da poco lanciato una petizione alle radio tutte, e in particolare a quelle di punta nel nostro Paese, perché facciano qualcosa. Pensa che, secondo la classifica di Airplay.fm, tra i primi 200 brani solo italiani più passati nel 2014, solo 2 erano di ragazzi emergenti: Rocco Hunt e Zibba, entrambi provenienti da Sanremo!

Credo che adesso, con lo stesso repertorio che mi ha dato fortuna nella mia carriera, io non sarei uscita, non ci sarei riuscita, avrei dovuto cambiare lavoro. Io oggi con Confusa e felice non avrei trovato spazio, per niente. Un altro mio singolo, Fiori d’arancio, arrivò primo in radio: oggi sarebbe stato considerato indie rock… Cioè, non sarebbe stato passato assolutamente. Sono cambiati proprio i tempi… Poi c’è anche un’altra questione: le case discografiche non hanno più quel pugno fermo che avevano con le radio negli anni ’90.

Onestamente, credi che sia cambiato anche il gusto della gente?

È cambiato anche il gusto, certo… Ricordiamoci però, che non abbiamo avuto circa un ventennio di cultura in Italia: ci hanno detto che non si poteva vivere di pane e Divina Commedia, e han fatto tutte le politiche in questo senso. Quando avevo 15 anni, scappavo di casa per andare a vedere i Nirvana e frequentavo comitive, si discuteva di libri: volevamo la rottura, volevamo creare questi gruppi, volevamo dire qualcosa per irrompere… Oggi questa urgenza francamente non la vedo, non la sento… Però noi avevamo davvero altri mezzi, siamo stati fortunati. Mi ricordo i numerosi festival presenti in tutta la penisola: di duecento ne saran rimasti quattro, è veramente mortificante. Alla musica, all’arte, allo spettacolo sono stati tolti i sogni e questo qua è il risultato!

Non ci sono più spazi per la musica emergente. Agli inizi io ho fatto quello che ho voluto, non stavo e non sono mai stata alle dinamiche discografiche, questa è la mia storia. Io avevo la possibilità di suonare nei club, dove sono riuscita a crescere con il pubblico. Adesso questi club li hanno chiusi e quelli che son rimasti aperti, ospitano o sale bingo, oppure gruppi di cover. Una Carmen Consoli di oggi non può fare niente.

Capisco… Ti dico, è appena uscita un’altra classifica, quella dei KeepOn Best Live che ha premiato i talentuosi Bud Spencer Blues Explosion come miglior gruppo dal vivo nel circuito indipendente, secondo le segnalazioni raccolte nei più importanti live club italiani, aderenti al circuito KeepOn. Tuttavia, è assurdo pensare che realtà musicali valide, come ad esempio i Bud, debbano essere note a un pubblico di nicchia e non trovino spazio in altri contesti.

Già… Ai miei tempi il gruppo alternativo passava da questi festival che ti dicevo; così cominciava a fare il primo giro in Italia, andava a suonare al Fillmore, al Sonny Boy, a tutta una serie di locali, faceva una ventina di date e suonava per 300.000 lire. Dopodiché tornava nello stesso locale a Roma, per dire, e questa volta suonava per 600.000 lire, e così di nuovo da capo: intanto il pubblico raddoppiava ogni volta, fino a quando si consolidava il successo della band, arrivando a realtà quali gli Afterhours o i Marlene Kuntz… Oggi questo non è possibile. Vedi Vinicio Capossela: lui non è mai andato in radio, eppure è un artista che ha un successo impressionante, di pubblico e di vendite! Oggi Vinicio Capossela non potrebbe sviluppare ciò che ha sviluppato anni fa, perché oggi Vinicio Capossela non avrebbe più la possibilità di farlo, con tutto il talento che ha. E nemmeno io. Bisognerebbe passare dall’imbuto dei talent: forse noi ci saremmo passati, o forse no, chi lo sa.

Ovviamente la situazione in Francia e in America è completamente diversa. Io da artista italiana in generale, lì ho uno spazio, che diventa quasi come quello italiano adesso. In Francia c’è uno spazio sulla world music, ce n’è uno sulla indie music… Non c’è solo X Factor o The Voice, per dire. 

E chissà quanti giovani artisti di talento non ce l’han fatta a causa di questa mancanza di spazi per loro…

Sai, la generazione cui appartengo io, credeva davvero di poter cambiare il mondo: noi esprimevano il nostro disagio esistenziale, avevamo delle cose da conquistare e sapevamo che, se lottavamo, le conquistavamo. Oggi, pur lottando, non si sa se le conquisti… Cioè, sembra che non ci sia più speranza: o ti appiattisci e diventi cretino, oppure se hai un minimo di intelligenza e cultura, nel nostro Paese sei destinato a fare molta fatica nella tua strada, che sia quella della musica o un’altra. E non è un caso che in questi anni l’unica luce nel panorama musicale sia diventato il rap: se tu leggi i testi di Marracash o di altri, ti rendi conto che stanno denunciando delle cose e che vogliono realmente esprimere dei contenuti… Per questo il pubblico che prima ascoltava i Nirvana, adesso ascolta i rapper!

Io credo che questa tua testimonianza, Carmen, sia stata davvero interessante, esaustiva e senza filtri, ti ringrazio molto perché ancora una volta hai dato conferma della tua profonda onestà intellettuale!
Abbiamo ancora tempo per spendere qualche altra parola su L’abitudine di tornare?

Certo, dimmi pure!

Va bene. Dunque, tra i pezzi più lirici presenti nel disco, Esercito silente reca una frase molto intensa, che ripeti più volte: “Chissà se il buon Dio perdonerà il silenzio”. Me la commenteresti?

Allora, cominciamo subito col pensare che, siccome dalle nostre parti si vive di aspettativa, a volte quest’aspettativa si traduce nell’aspettarsi che le cose cambino da sole, o che siano gli altri a cambiarle per noi… Senza fare niente. Si dice: “Speriamo che Dio ce la mandi buona!”, oppure “Speriamo che questo nuovo presidente faccia qualcosa per l’Italia”. In realtà, pur non essendo cattolica o cristiana, rispetto moltissimo Dio e chi crede in lui, ma mi pare gli stiamo affidando un po’ troppe responsabilità: dobbiamo essere noi a spenderci, con le nostre azioni, per cambiare la nostra realtà, è inutile che aspettiamo l’intervento dall’alto. E poi c’è anche da dire: cos’ha fatto di male questa città perché Dio l’abbia abbandonata così?! Allora forse non è Dio che l’ha dimenticata, forse siamo stati noi a dimenticarci della città e, in definitiva, di noi stessi.

Oceani Deserti è una ballata amara sulla fine di una storia. Esordisci con: “Quale puerile fragilità la convinzione di averti”.
Pensi che l’amore sia una follia? Soprattutto per come ci è stato insegnato: devi trovare un partner, devi sposarti e restare insieme a lui finché morte non vi separi…

Partiamo dal fatto che l’altro, la persona con la quale vogliamo condividere la nostra vita, non è mai un nostro possesso. Ma io credo molto nella famiglia: è bello quando si costruisce qualcosa al di là degli slanci di gioventù, degli ormoni, come si dice. Soprattutto a una certa età, hai voglia di mettere su famiglia, avere dei bambini, scegliere una casa e un posto dove vivere e dove poter tornare sempre. Ma te sei molto giovane, lascia perdere ciò che ti ho appena detto! (ride, ndr) Aggiungo che ovviamente io per famiglia, non intendo solo la famiglia tradizionale, formata da un uomo e una donna, ma anche quella costituita da due donne, o da due uomini, o ancora da persone che si vogliono bene e che scelgono l’amicizia, senza per forza sessualizzare. Quello che mi piace del concetto di famiglia, è l’aggregazione, il gruppo, la comunità.

Secondo me, l’amore è bello quando c’è costruzione, in tutti i casi, perché è un sentimento che nasce libero da vincoli: l’amore abbraccia tutto. Con questo, non è una follia formare una famiglia tradizionale, semmai è una follia fare qualcosa che ti rende infelice per accontentare qualcun altro, ecco. Se io mi sposo, ho dieci figli, ma non amo la persona con cui mi sposo, lì ho fatto una follia. Lo scopo della nostra vita è la felicità e dobbiamo perseguirla, sottinteso senza nuocere a nessuno: per far questo dobbiamo fare un percorso necessario ed è folle chi sceglie di inficiare questo percorso per uniformarsi alle convenzioni, oppure all’idea e alle aspettative che gli altri – tuo padre, tua madre, tua moglie… – hanno su di te.

Qual è il peccato più grave per un artista?

Svendere la propria arte, sottovalutarla a tal punto da usarla come strumento di successo e non per esprimere un sentimento autentico. 

Se avessi la facoltà di scegliere, in quale Paese ti piacerebbe rinascere? Ce n’è uno che ti affascina per motivi culturali, artistici o più squisitamente musicali?

Forse… Mi piacerebbe rinascere in Italia. Devo dire che alla fine mi piacerebbe rinascere qui, non c’è nessun Paese come l’Italia: io sono molto felice quando torno nel mio Paese, dappertutto, da Roma, a Milano, a Genova, a Catania, a Palermo, a Lecce… Cioè, è proprio un Paese che mi rende felice, amo andare in tour a riscoprire i vari posti… È bello.

Non hai mai pubblicato un tuo libro. Arriverà prima o poi?

In realtà non è successo perché non credo sia una mia vocazione: a me piace la parola accompagnata dalla musica, penso che sia questo il talento che possiedo. Per adesso no, non credo che arriverà un mio libro, non ho ispirazione in tal senso.

Ci salutiamo così. Qualche tempo fa è uscito un tuo singolo dal titolo AAA Cercasi: ecco, ad oggi hai avuto una vita piena e hai ottenuto grandi risultati professionali, ma… C’è ancora qualcosa che Carmen Consoli cerca e intende raggiungere in futuro?

Spero di essere una buona mamma per mio figlio. Dopo il tour voglio tornare a casa e riorganizzare la mia vita per quest’invernata. Ho tanti anni davanti a me e l’amore di mamma è forte e molto complesso.

Lo immagino… Carmen, che dire, ti ringrazio nuovamente per la tua grande disponibilità e per il modo autentico con cui hai risposto a ogni quesito. È stata una chiacchierata bellissima. Torna presto a trovarci e buona estate! In bocca al lupo per la tournée!


Si ringrazia Elena Guerriero.
Si ringraziano Emanuela De Zinis e Paola Corradini di Universal Music per quest’intervista.


In Copertina

Classifiche di Vendita Fimi Settimana #39: Emis Killa e Jake la Furia al top! Primi tra album e vinili

"17" di Emis Killa e Jake La Furia conquista la vetta delle classifiche di album e vinili. Annalisa con "Nuda" è seconda. .

Classifica Spotify Settimana #39: Ernia scalza Rocco Hunt e Ana Mena e si porta in vetta

Ernia, nonostante "Superclassico" sia uscito da tre mesi, non smette di stupire. Emis Killa e Jake La Furia piazzano 6 brani nella Top 20..

Area Sanremo 2020: fuori il bando di iscrizione della nuova edizione

Ecco tutte le informazioni, e i link correlati, per iscriversi alla nuova edizione del Contest musicale.

Classifica Radio Earone Settimana #39: a sorpresa Emma scalza Ligabue e si porta in testa

Emma si porta in vetta, mentre Ligabue si accontenta del gradino più basso del podio. Di Achille Lauro la più alta nuova entrata. .

Pagelle nuovi singoli italiani in uscita il 25 settembre 2020

Ultimo, Fedez, Silvia Salemi, Gaia e tanti emergenti nel nuovo appuntamento con le recensioni di Fabio Fiume.

J-Ax difende Achille Lauro dai "Boomer" della musica italiana

Protagonista del dibattito televisivo in onda sulla Rai, tra gli altri, Don Backy.

X Factor 2020: le pagelle e il resoconto della 2a puntata di audizioni

Vi siete persi la seconda puntata di audizioni? Ecco tutto quello che è successo.

Radio Date: tutti i nuovi singoli in uscita nella settimana del 25 settembre

Il primo Radio Date dell'autunno regala nuovi singoli interessanti. Tra questi i brani di Ultimo, Irama, Fedez e Silvia Salemi.

Enea Vlad Opening act dei concerti di Chiara Galiazzo e Pierdavide Carone

Nel frattempo il videoclip ufficiale del singolo "Astronauti" raggiunge 50.000 views.

Giulia Anania: una riflessione con una proposta concreta per sostenere le donne nella musica

La cantautrice Giulia Anania ha pubblicato su Instagram una riflessione a proposito del ruolo della donna nella musica, con una proposta.

I Top & flop dei tormentoni dell'estate 2020

Quali sono i brani che hanno brillato in questa "strana" estate? E quali invece hanno raccolto meno delle aspettative?.

Release Date 2020: tutti i singoli italiani in uscita durante l'anno

Da gennaio a dicembre, tutti i brani italiani in uscita settimana per settimana.

Pagelle Nuovi singoli

Le recensioni del nostro critico musicale Fabio Fiume

ALBUM ITALIANI IN USCITA NEL 2020

Ecco tutti i dischi in arrivo nei prossimi mesi

Interviste

Videointervista a Roby Facchinetti: “Parlando di Katy vorrei raccontare quanto è importante la musica”

Katy per Sempre e Inseguendo la mia musica live, questi i due progetti presentati alla Mondadori di Milano da Roby Facchinetti. .

Videointervista a Jamil: “Come me non c'è nessuno neanche in America”

E' uscito il nuovo album di Jamil Rap Is Back, un disco puro e indipendente che sarà presentato in una lunga serie di date instore. .

Videointervista a Jacopo: “Spero che questo pezzo mi porti a realizzare i miei sogni”

"Come il Sole" è il nuovo singolo di Jacopo, l'interprete savonese visto ad Amici 2020 e finalista al Festival di Castrocaro.

Videointervista a Vale Lambo: “Negli ultimi due anni mi sono sentito... come il mare!"

Il 25 settembre è il giorno dell'uscita del nuovo album di Vale Lambo Come il Mare, un personale racconto degli ultimi due anni di vita dell'artista.

Videointervista a Emis Killa e Jake La Furia: “I nostri fans di vecchia data si sono un po' allontanati dalla musica”

E' uscito 17, il primo album in coppia di Emis Killa e Jake La Furia. Un disco per gli amanti del vero rap con collaborazioni importanti.

L'editoriale del direttore

di Massimiliano Longo

Appello agli artisti noti per gli artisti emergenti. Tentar non nuoce...

Concerti 2021 e artisti emergenti. Questi sono i due argomenti di cui mi preme parlare oggi in questo editoriale. Di uno si è parlato molto, dell'altro per niente.In questi giorni ho realizzato un'intervista con Samantha Suriani uscita proprio oggi su Bellacanzone.it.Alla fine dell'intervista Samantha mi ha fatto una domanda diretta... "Come vedi il futuro della musica...

News

Briga feat. Mostro, una battaglia rap nel nuovo singolo “Humans Vs Apes” (Testo e Video)

Proseguono i festeggiamenti per il decennale di carriera di Briga. E' uscito "Humans Vs Apes" feat. Mostro, lancio del film The War - Il Pianeta delle Scimmie del 2017.

Villabanks: svelate tracklist e collaborazioni dell'album “El Puto Mundo”

Si avvicina il 30 settembre, giorno in cui sarà pubblicato il nuovo album di Villabanks El Puto Mundo. 11 tracce in cui spiccano due collaborazioni.

Ghali: a causa dell'emergenza sanitaria rinviati i concerti di Milano dell'8, 9 e 10 ottobre

A causa dell'emergenza sanitaria sono stati rinviati al prossimo anno i concerti di Ghali origiariamente previsti per l'8, 9 e 10 ottobre.

Mostro: posticipato al 2021 The Warriors Tour, la tournée nei club (Biglietti)

A causa del perdurare dell'emergenza sanitaria, è stata rinviata alla primavera del prossimo anno la tournée di Mostro The Warriors Tour.

SoundReef dal 2021 gestirà le royalty di Takagi & Ketra, Federica Abbate e...

Takagi & Ketra, Federica Abbate, Boomdabash e Danti hanno scelto di affidarsi a SoundReef a partire dal primo gennaio 2021.

Area Sanremo 2020: fuori il bando di iscrizione della nuova edizione

Ecco tutte le informazioni, e i link correlati, per iscriversi alla nuova edizione del Contest musicale.

X Factor 2020: le pagelle e il resoconto della 2a puntata di audizioni

Vi siete persi la seconda puntata di audizioni? Ecco tutto quello che è successo.

Silvia Salemi: il racconto di due anime che guardano il cielo nel nuovo singolo “Chagall”

Sarà disponibile in radio e in digitale dal 25 settembre il nuovo singolo di Silvia Salemi Chagall, brano che descrive l'immensità del cielo.

Lucio Battisti: dal 25 settembre il cofanetto “Rarities” in CD e LP

Il 25 settembre è il giorno dell'uscita del cofanetto Rarities, che contiene singoli, versioni alternative, rarità, B sides di Lucio Battisti.

J-Ax difende Achille Lauro dai "Boomer" della musica italiana

Protagonista del dibattito televisivo in onda sulla Rai, tra gli altri, Don Backy.

Achille Lauro, atmosfere da Rocky Horror Picture Show per il videoclip di “Maleducata”

E' uscito il videoclip del nuovo singolo di Achille Lauro Maleducata. Tra eccessi e sregolatezza è un inno all'amore libero senza pregiudizi.

Psicologi: collaborazione inedita nel nuovo singolo “Tatuaggi” feat. Ariete (Testo e Audio)

Nuova collaborazione per il duo formato da Drast e Lil Kaneki, che a giugno 2021 salirà sul palco di Rock In Roma.

Classifiche musicali ufficiali Top of the Music: Amazon sarà conteggiato per vendite e certificazioni

Amazon nel tempo ha costruito una credibilità nel mercato tale da essere ora conteggiato nelle Classifiche musicali ufficiali Top of the Music.

Carl Brave: svelata sui social la data di uscita del nuovo album

Con un post su Instagram Carl Brave ha svelato la data di uscita del nuovo album, che arriverà a due anni da Notti Brave e Notti Brave After.

Renato Zero Zerosettanta: “Questo disco non è il mio funerale, ma la mia rinascita!”

Si è svolta in streaming la conferenza stampa di presentazione del nuovo progetto discografico di Renato Zero Zerosettanta. Ecco il resoconto.

News
dalla discografia

Concerti: 12 milioni agli organizzatori per ripianare parte delle perdite subite in questi mesi difficili

Ticketmaster comunica le nuove iniziative per il ritorno al live

Orchestra Sinfonica di Sanremo: finalmente avrà una sua sede, il Palafiori

La musica che gira: il punto della situazione e due grandi risultati ottenuti

Sugar Music Publishing & Warp Publishing siglano un accordo di sub edizione

Mini Meets Music Contest, il concorso per i talenti della scena elettronica

Rubriche

Pagelle Nuovi singoli

Pagelle nuovi singoli italiani in uscita il 25 settembre 2020

Radio Date

Radio Date: tutti i nuovi singoli in uscita nella settimana del 25 settembre

(s)cambio generazionale

Daniel Ek, CEO di Spotify: rilasciare un album ogni tre anni funziona ancora?

Sondaggi

Sondaggio: scegli tu il tormentone dell'estate 2020

Testo & ConTESTO

TESTO & CONTESTO SPRITZ CAMPARI: IL TORMENTONE DI MIETTA CI INSEGNA A DIRE "VATTENE, AMORE" CON STILE

La mosca Tzè Tzè

Dai raduni dei fan club agli screenshot in diretta con cantante: come è successo?

W la mamma

Festa della musica, sì, ma se la facciamo #senzaMusica, chi se ne accorge?

L'ANALISI

Analisi Sanremo 2020: ecco come Diodato ha conquistato la vittoria

Emergenti

Tauri esorcizza tutti i luoghi comuni della sfortuna in "Ven17"

Miglio: sonorità anni '80 per non farci rimpiangere l'estate nel singolo “Bagno Paradiso”

Close Listen: fuori il singolo “Hell Of Fame” feat. Ketama126 e Pretty Solero

Trenkim L’Asociale: fuori “Mi Asocializzo”, brano contro ogni forma di bullismo

Ginevra Lamborghini debutta con il singolo autobiografico "Scorzese"

Saver: fuori “EBE”, singolo electro crossover che si rivolge... agli alieni!

Classifica Spotify Settimana #39: Ernia scalza Rocco Hunt e Ana Mena e si porta in vetta

Classifiche di Vendita Fimi Settimana #39: Emis Killa e Jake la Furia al top! Primi tra album e vinili

Classifica Radio Earone Settimana #39: a sorpresa Emma scalza Ligabue e si porta in testa

Certificazioni FIMI 38: eletti i due tormentoni dell'estate con Irama, Boomdabash e Amoroso

Classifica Spotify Settimana #38: Rocco Hunt e Ana Mena ancora in testa, ma Ernia è sempre più vicino

Classifiche di Vendita Fimi Settimana #38: il collettivo FSK Satellite scalza Gigi D'Alessio che però mantiene il podio. Crolla Riki

Recensioni

Ghemon: "Scritto Nelle Stelle" e con una grafia bella chiara e leggibile… anche per altre voci svogliate

Francesca Michielin: Feat e il suo stato di natura… ribelle.

Diodato – Che Vita Meravigliosa… se sai osservarla, capirla, viverla

Elodie This Is Elodie: Ante dell’armadio aperte, ecco tutto il suo guardaroba.

Marracash Persona: recensione di uno dei migliori dischi rap degli ultimi 10 anni

Tiziano Ferro Accetto Miracoli: Venti di cambiamento per un artista che si ha ancora il piacere di attendere… ancora ed ancora.

Video

Michele Morrone Intervista Dark Room

Giulia Sol Intervista Tale e Quale Show

Jacopo Intervista Come il Sole

Roby Facchinetti Intervista Katy per Sempre

Jamil Intervista Rap Is Back

Vale Lambo Intervista Come il Mare

Renato Zero Presentazione Zerosettanta Volume Tre

Emis Killa & Jake La Furia Intervista 17

Michele Bravi Intervista Premio Lunezia 2020

Giulia Molino Intervista Premio Lunezia 2020

Neno Intervista Premio Lunezia 2020

Riki Intervista PopClub