X Factor 10: FEDEZ e MIKA restano, ELIO e SKIN in partenza?

fedez-mika-elio-skin-alessandro-cattelan

Quest’anno X Factor Italia festeggerà un traguardo che ben pochi talent show possono vantarsi di aver raggiunto: le dieci edizioni.

Era il lontano 10 marzo 2008 quando il programma musicale, oggi fra i più amati della tv italiana e non solo, aprì i battenti anche nel nostro paese, per un’edizione simbolo fortemente voluta da una perspicace e intuitiva Simona Ventura, che lanciò Giusy Ferreri, la prima scommessa xfactoriana vinta, seguita negli anni da Noemi, Marco Mengoni, Francesca Michielin, Chiara, Michele Bravi, Lorenzo Fragola ed altri artisti riusciti a imporsi nel panorama italiano.

La nona edizione ha visto un parterre di giudici inedito, con Fedez, Mika, Elio e Skin dietro il bancone. A spuntarla è stato il leader delle Storie Tese, trionfatore con il rocker Giosada, anche se la classifica album e singoli oggi fa sorridere di più i secondi classificati Urban Strangers, arrivati al disco d’oro con il loro EP Runaway.

Tutto è pronto per la decima edizione, con i casting in dirittura d’arrivo e un cast già in definizione. È il settimanale Chi a rivelare il primo dei numerosi rumor che ci accompagneranno da qui all’estate:

Per ora sono solo due le certezze su chi occuperà il ruolo di giudice: Fedez e Mika. In bilico sia Elio sia Skin. Si cercano altre soluzioni anche dall’estero“.

L’affiatata coppia di Beautiful disaster sembrerebbe aver convinto anche quest’anno Sky Uno, mentre a tutti gli effetti la leader degli Skunk Anansie non ha rispettato le aspettative facendosi notare più per le difficoltà con la nostra lingua che per scelte e percorsi azzeccati per le sue concorrenti. Chi potrebbe sostituirla?

Punto interrogativo per Elio, tornato in gran spolvero e forse soddisfatto del traguardo ottenuto.

  Laureando in giornalismo, cantante per vocazione, responsabile Officina del Talento qui su All Music Italia, speaker per Radio Stonata, redattore per Eurofestival News. Un ragazzo multitasking direbbero gli inglesi, poiché non riesco a fare una sola cosa in un solo momento. Sento l’esigenza inconscia di incasinarmi la vita con troppi impegni nel mondo della comunicazione e tutti rigorosamente legati alla musica. Vivo costantemente alle prese con file mp3, video Youtube, status su Facebook, hashtag su Twitter, post nei forum. Ma appena possibile stacco il cervello, butto due cose in valigia e parto alla scoperta del mondo.
segui su: