Con “Diventi Inventi 1997 – 2017” NICCOLO´ FABI festeggia i suoi vent’anni di carriera

1997 NICCOLO´ FABI debuttava con l'album "Il Giardiniere". A vent'anni di distanza il cantautore parte per un lungo tour celebrativo

Il 2017 sarà un anno di grandi festeggiamenti per uno dei cantautori più apprezzati del panorama musicale italiano. Diventi Inventi 1997-2017 è infatti il progetto-racconto con il quale NICCOLO´ FABI, di lui stiamo parlando, celebrerà i suoi vent’anni di carriera.

Il cantautore romano sarà protagonista di un importante tour che da giugno a settembre lo vedrà calcare i migliori palchi italiani estivi, per raccontare storie ed emozioni del suo intero percorso artistico e musicale; progetto che culminerà nel concerto unico e speciale del 26 novembre prossimo durante il quale Niccolò Fabi, per la prima volta, affronterà da protagonista il palco del Palalottomatica di Roma. Sui social Fabi ha scritto un lungo messaggio col quale ha annunciato il tour e ha spiegato un po’ delle sue sensazioni ed emozioni:

Pur sfuggendo per quanto posso alla dittatura moderna dei numeri volevo avvertirvi che sto per capitolare di fronte ai festeggiamenti per il ventennale. Dopo quindici anni di canzoni private il mio primo disco “il giardiniere” veniva pubblicato nel 1997, venti anni fa per l’appunto. Ho sempre dribblato come potevo appendimenti di medaglie et similaria perchè li ho sempre masochisticamente considerati un ostacolo al miglioramento. Ma da uomo oramai di mezza età sto imparando ad abbandonarmi al godimento. E quindi che festa sia. […] Ci sarà quindi un tour estivo che si concluderà a novembre in un festone nella mia città. Il luogo è sicuramente roboante e sovradimensionato per me: il PalaLottomatica, ma come romano volente o nolente è il posto simbolo di tutti i concerti più importanti a cui ho assistito nella mia vita. Diventi Inventi è anche il racconto di quello che un musico può diventare continuando a inventare per vent’anni, il tentativo ostinato di cercare di piacersi. Dopo l’estate uscirà dunque una qualche forma di contenitore con al suo interno il mio “canzoniere”. Una raccolta inevitabilmente un po’ antologica ma mi auguro sfiziosa di ciò che il cantautore Fabi e la sua creatività riuscirono a fare a cavallo tra il secondo e il terzo millennio […]”.

Il tour, che sarà prodotto da Barley Arts e Ovest, prenderà il via il 28 giugno nella piazza dei Martiri di Carpi (MO) all’interno del Carpi Summer Fest, e proseguirà poi il 30 GIUGNO a CASTEL SANT’ELMO di NAPOLI, il 6 LUGLIO al CARROPONTE di Sesto San Giovanni – MILANO, il 7 LUGLIO al CASTELLO SCALIGERO di VILLAFRANCA (VR), l’8 LUGLIO nella PIAZZETTA REALE di TORINO per il FESTIVAL D’ESTATE, il 13 LUGLIO in PIAZZA DUOMO a PISTOIA per il PISTOIA BLUES, protagonista della quinta edizione della Notte Rossa (la manifestazione organizzata da Pistoia Blues ed Avis Pistoia), il 22 LUGLIO all’ANFITEATRO DEL VITTORIALE di GARDONE RIVIERA (BS) per il Festival TENER-A-MENTE, il 6 AGOSTO all’ANFITEATRO FALCONE BORSELLINO di ZAFFERANA ETNEA (CT), il 12 AGOSTO al LOCUS FESTIVAL di LOCOROTONDO (BA), il 26 AGOSTO allo SFERISTERIO di MACERATA. I festeggiamenti si chiuderanno il 26 NOVEMBRE con un concerto unico al PALALOTTOMATICA di ROMA.

I biglietti per le date di Roma, Carpi, Napoli, Villafranca, Pistoia, Gardone Riviera e Locorotondo saranno disponibili in prevendita a partire da mercoledì 15 marzo. Verranno aperte prossimamente le prevendite per le date di Torino e Zafferana Etnea.

ACQUISTA ORA IL TUO BIGLIETTO

Un grande tour per celebrare la carriera di un grande artista, dunque. Vent’anni di carriera nei quali l’artista romano ha prodotto più di ottanta canzoni, otto dischi di inediti, una raccolta ufficiale, un progetto sperimentale come produttore, un disco di inediti col mitico trio delle meraviglie FabiSilvestriGazzè, e ha vinto ben due Targhe Tenco per Miglior Disco in assoluto coi suoi ultimi due album.

Insomma, una carriera costellata di successi e soddisfazioni, ma soprattutto di tanta bella musica, di emozioni pure e sentimenti raccontati con eleganza e maestria che hanno fatto di Niccolò Fabi un patrimonio italiano da celebrare senza sé e senza ma.

 

Articolo di Luca Aveta per All Music Italia
Foto di Stefano Stefaci Ciccarelli

  
segui su: