LIGABUE compone tre brani per il Palazzo dei Musei

musei ligabue

Luciano Ligabue accoglie l’invito del Comune di Reggio Emilia e compone tre brani strumentali per il Palazzo dei Musei di Reggio Emilia. Ecco cosa scrive su ligachannel.com

«Mi è stato chiesto se avessi potuto realizzare una “colonna sonora” per il Palazzo dei Musei della mia città.
Musica che dovrebbe accompagnare i visitatori ma che sarebbe anche, all’interno di una sala, un’opera a sé.
L’idea mi è piaciuta subito e così ho scritto e suonato tre brani strumentali: “Edison”, “Di Passaggio” e “Sotto Il Cielo Di Reggio”.
È un omaggio che spero sarà gradito e soprattutto che possa rendere ancora più intensa l’esperienza della visita al museo per chi la farà».

Ligabue omaggia il Museo della sua città di una colonna sonora originale che accompagnerà i visitatori nel nuovo Museo progettato da Italo Rota.

«Ligabue ha accolto la nostra proposta con entusiasmo – dice l’assessore ai Progetti speciali del Comune di Reggio, Mimmo Spadoni – Ci fa grande piacere e gli siamo grati. E’ un bellissimo incipit di impegno collettivo, per sostenere il sistema dei Musei civici, in tanti modi, dedicando tempo, idee, talenti, donazioni, oggetti e storie illustri o cosiddetti ‘minori’, da conservare in una grande memoria collettiva, che ci insegna la responsabilità verso il presente e a costruire con fiducia il futuro».

A partire da domenica 18 maggio i visitatori potranno ascoltare i tre brani al terzo piano, nella sezione denominata Manica Lunga e poi diventerà una vera e propria installazione acustica integrata con gli spazi del museo.

  Blogger per caso. Così mi si potrebbe definire. Nonostante la mia formazione economica, la musica è sempre stato il sottofondo della mia vita e non solo: nel mio curriculum trovate la gestione di un fan club e una tesi di laurea intitolata “Il marketing degli eventi musicali live“. Vivo a Milano e di lavoro faccio la cattiva: sono quella che, quando andate a chiedere un finanziamento, dice di NO! Blogger per caso su All Music Italia.
segui su: