26 Febbraio 2020
di Interviste, Recensioni
Condividi su:
26 Febbraio 2020

Intervista a Massimo Luca: 25 anni di “Destinazione paradiso” e non solo…

Il 24 febbraio 1995 "Destinazione paradiso" arrivava nei negozi di dischi per vendere oltre 1 milione e mezzo di copie...

Condividi su:

Destinazione Paradiso è una pietra miliare del pop/rock cantautorale anni 90!

Inizio con questa frase a mo’ di arringa per giustificare perché sono qui a festeggiare con questa intervista il 25isimo compleanno di tale album, uscito il 24 febbraio del 1995,  che è valso un debutto fulminante, quello del cantautore milanese Gianluca Grignani.

E Destinazione Paradiso non è stato semplicemente un disco; arrivava nel 1995 a piazzarsi esattamente nel mezzo come stile tra tre correnti differenti: chi amava il rock dominato per i nostri lidi dal sempre più eterno Vasco Rossi, dall’arrembante Ligabue e dalla variante blues di Pino Daniele, chi invece il bel cantato all’italiana che stava sfornando nuovi idoli come Andrea Bocelli, Neri Per Caso, Giorgia e la variante più pepata Irene Grandi e chi infine amava i cantautori puri come Fabrizio de Andrè, Ivano Fossati, Lucio Dalla.

Ecco, con Destinazione Paradiso, Gianluca Grignani andò ad abbracciare trasversalmente tutte e tre le esigenze, grazie all’intelligenza di arrangiamenti mai troppo patinati per essere definiti pop, gran spazio alla melodia e chitarre mai troppo tirate per essere definiti rock, testi non banali e con concetti ampi da interpretare per piacere agevolmente a chi amava l’impegno.

Il risultato furono circa 800.000 copie vendute nell’immediato, un record per un disco di debutto, che diventarono poi svariati milioni considerando le vendite all’estero e soprattutto la continuità delle stesse; si, Destinazione Paradiso è un album che muove copie ancor oggi, ed ancora ne muoverà, visto che è attesa per i festeggiamenti la pubblicazione in vinile.

Per parlare di questo lavoro, così iconico per la carriera di Grignani, raggiungo il suo produttore d’allora, nonché arrangiatore, autore, e non da ultimo grandissimo chitarrista al fianco dei migliori: Massimo Luca. E non solo! Approfitto di avere a disposizione cotanto signore delle sette note per farmi raccontare anche un po’ di curiosità sulla sua carriera che ha passato il mezzo secolo di vita senza alcuna interruzione.

25 anni di destinazione paradiso – Intervista a Massimo Luca

Benvenuto Massimo: ma come succede che un musicista come te incontra un talento acerbo come quello di Gianluca e decide di lavorarci assieme?

E’ stata davvero pura casualità. Siamo nel 1993: mi chiamò una mia amica, all’epoca impiegata nella discografia e mi chiese se mi andasse a tempo perso di ascoltare il figlio del suo vicino di casa.

Me lo descrive come un ragazzotto che suona la chitarra e canticchia accompagnandosi, ma, cosa interessante, ha avuto modo di ascoltare alcune cose che ha scritto e seppur non lo trovi un cantante eccelso, lo trova però pieno di pathos. Poiché non nego favori agli amici le dissi semplicemente: “perché no”? Il giorno dopo era da me in studio.

Come andò quel primo incontro?

Mi trovai di fronte un ragazzotto intimidito. Gianluca era davvero timidissimo, cosa che chi ricorda era visibile anche durante le prime interviste. Era giovanissimo, carino, una bella faccia, un tipo, ma andava cercando tutti gli angoli ed anfratti nello studio per nascondersi.

Provai a metterlo a suo agio offrendogli dell’acqua, ma mi resi conto che restava sulle sue. Allora presi una delle mie chitarre e gli dissi di suonarmi qualcosa di suo.

Per decidere di lavorarci suppongo rimanesti colpito dalla sua scrittura?

Ma nemmeno un po’! Dopo 15 minuti di queste cose sue, lo bloccai dicendogli: “Caro Gian, con questa roba qua non andiamo da nessuna parte proprio”. Però ci fu una cosa che mi aveva colpito al di là di ciò che aveva scritto.

Cosa fu?

Aveva un enorme pathos, non so come spiegare. Non siamo di fronte ad un cantante eccelso tecnicamente, eppure la sua comunicazione arrivava prepotente.

Di suo poi mi colpì anche il fatto che non se la prese per esser stato bocciato dalle mie parole, anzi, mi ringraziò perché temeva un giudizio non vero, di quelli dati per circostanza. Mi chiese cosa potesse fare ed io ricordai…

Ricordasti?

… di avere da tempo chiuso nel cassetto un progetto musicale in cui credevo molto, una sorta di… lo chiamerei album mediterraneo, cioè come il pop di Battisti, che suonasse assolutamente nostro. In questo la sua voce e quello che sapeva raccontare mi sembrò assolutamente adatta.

Così gli intimai di tornarsene a casa ma di scrivere; non canzoni complete, ma semplici frasi, due, tre, quel che gli veniva. Gli dissi: ”raccontati a me Gian, fatti conoscere, scrivi ciò che ti passa per la mente”.

E lui si è fidato e per oltre un anno e mezzo è andato e venuto con moltissimi pensieri scritti, annotati. Parte di essi, con la mia supervisione e più che correzione direi aggiustatina, sono diventati gran parte dei testi di Destinazione Paradiso.

Un anno e mezzo di lavoro per registrare dei provini oggi sarebbero ritenuti tempi biblici…

E lo so, ma io avevo moltissime cose a cui stavo lavorando, quindi a lui chiesi di non aver fretta e fu paziente e soprattutto ispirato.

Una volta terminati i provini?

Avevamo diverse cose ultimate ma, un po’ come si faceva all’epoca, presi i due che mi sembravano i migliori e sto parlando di La Mia Storia Tra Le Dita e Destinazione Paradiso ed inizia il classico giro delle allora 7 sorelle, le 7 case discografiche per capire se fossero interessate. Il risultato? Nessuna lo era!

Ma come è possibile? Si tratta di due canzoni che arrivano abbastanza immediate…

Non sto qui a descriverti i tizi che dirigevano le suddette in quegli anni! Poi un amico che non finirò mai di ricordare e ringraziare, Leo De Luca, mi consigliò di rivolgermi alla Polygram, oggi inglobata in Universal, dicendomi che forse loro erano gli unici che potevano essere interessati ad un progetto del genere.

Gianluca ha inciso con Polygram, quindi andò bene?

Macchè! Non erano interessati granché. Riuscimmo a strappare solo il contratto per un singolo, per vedere come andava. Incidemmo La mia Storia Tra le Dita.

Poi si presentò la possibilità di fare Sanremo, grazie ad un’intuizione del grandissimo Pippo Baudo che in quegli anni si era inventato una sorta di bolgia dantesca in cui far esibire una serie di giovani artisti, Sanremo Giovani, che poi se classificati prendevano parte al festivalone di Febbraio.

Beh sappiamo come è andata: Gianluca passa con La Mia Storia Tra Le Dita…

No, non proprio. Presentiamo Destinazione Paradiso, per conservarci l’altra che hai citato come brano per Sanremo, se passiamo. Pippo, che è davvero un profondo conoscitore della musica e delle sue dinamiche, ascoltò la canzone in religioso silenzio, per poi dire: “Interessante, ma non avreste un altro brano”?

Glielo facemmo ascoltare e dopo appena 15 secondi stoppò tutto. “Perfetto, vi prendo per i giovani ma con questo pezzo che secondo me sarà un successo mondiale. Giocatevelo adesso che con l’altro correte il rischio di non passare e vi bruciate”. Adesso poi c’è la storia che si conosce.

Gianluca passa le selezioni di Sanremo Giovani ed approda al Sanremo ufficiale del 1995 tra le nuove proposte…

Si, ma sull’onda del successo di oltre 100.000 copie vendute di un singolo lanciato semplicemente per passare un’eliminatoria, che oltretutto passammo per il rotto delle cuffia. Invece fu chiaro da subito che La mia Storia Tra Le Dita era un successo.

A Sanremo poi arrivaste sesti se non ricordo male?

Gianluca mi volle con sé sul palco. Diceva che gli davo sicurezza. Effettivamente in quegli anni lì lui è stato davvero un mio figlio adottivo, come si definiva lui. C’era un rapporto davvero come quello tra padre e figlio. Io lo incoraggiavo tanto e lui si fidava di me in maniera totale. C’era una magia, un’alchimia speciale.

Riguardo al sesto posto ci interessò relativamente; sin dalla prima apparizione di Gianluca ci trovammo l’albergo lì a Sanremo assediato di fans. Era chiaro che qualcosa era successo, anche se trovarsi a vendere 25.000 copie alla settimana, come è successo a noi per mesi e mesi, credo nessuno lo potesse immaginare… forse tranne me!

Il successo è proseguito con Falco A Metà come terzo estratto dall’album, con cui Gianluca ha presenziato stabilmente nell’airplay estivo ed al Festivalbar da assoluto protagonista; ma come è possibile però che un simil successo non abbia avuto a corredo un video promozionale?

Colpa di quel genio dei discografici. Si sono trovati spiazzati dal successo, erano convinti che dopo Sanremo si sarebbe sgonfiato. Così limitarono il budget per la promozione sia di Falco A Metà che di Primo Treno Su Marte.

Se ci pensi sono stati due successi perché il pubblico lo ha deciso ma che non sono stati così pubblicizzati dall’etichetta.

Cosa accade poi all’improvviso perché un tale connubio si spezzasse? Se preferisci non raccontarlo puoi glissare la domanda…

Non ci siamo lasciati benissimo io e Gianluca anche se non abbiamo mai litigato. Si è cascati in un silenzio consenziente in cui lui aveva semplicemente pianificato un lavoro che io non appoggiavo.

Ho comunque lavorato con lui al successivo La Fabbrica Di Plastica del 1996, ma consigliandogli, come un padre che ha più esperienza, di metterlo nel cassetto, di consolidare il successo ottenuto con un album più vicino nel gusto e nel genere a Destinazione Paradiso, per non tradire il pubblico.

Direi che non sei stato ascoltato?

Lui ha trovato l’appoggio dei discografici che definirono La Fabbrica Di Plastica un grande album, e lo è, senza dubbio. Mi vennero contro non capendo che io parlavo di non tradire il pubblico.

Non avrebbe potuto capire dopo un solo anno chi fosse il vero Gianluca, cambiando così tanto stile. Quello era un disco a cui si doveva arrivare gradualmente, magari un quarto album.

Così vi siete artisticamente separati…

Si, alla fine del progetto de’ La Fabbrica Di Plastica mi disse che aveva bisogno di camminare con le sue gambe, poi però mi richiamò anni dopo per Il Re Del Niente.

Quasi dieci anni dopo… come era cambiato l’artista e l’uomo?

L’uomo era sicuramente più maturo ma anche disilluso. L’artista invece era quello che ci tenne a precisare che le decisioni finali sarebbero però state solo sue, che era un discorso di responsabilità sul progetto tutto.

Gianluca passa per un caratterino non facile comunque e tu lo ha tenuto tutto sommato a bada per il lavoro su tre dischi. Come ci sei riuscito?

Ma figurati! Io ero il suo papà adottivo e lo trattavo come un padre tratta il suo cucciolo. La sua difficoltà caratteriale è semmai il fatto che Gianluca è un po’ vittima di se stesso e delle sue aspettative e su questa cosa gli dicevo sempre di non pensare a come lo avrebbero visto gli altri, ma di concentrarsi sulle cose che doveva fare per renderle al meglio.

Pensa che una volta, e ci rido ancora quando ci penso, mi chiese se sarebbe mai passato alla storia, capisci? ( ride ndr )

E tu?

Gli risposi che la storia si misura nei secoli e che le nostre vite sono un po’ troppo brevi al cospetto.

Clicca su continua per andare avanti a leggere la nostra intervista a Massimo Luca.

Continua

In Copertina

Anteprima Video: un inno alla libertà nel nuovo singolo degli Ecklettica “Tutto quello che mi va”

Il 3 aprile uscirà in radio e digitale “Tutto quello che mi va”, il nuovo singolo della band romana Ecklettica. Il video è in anteprima su All Music Italia.

Radio Date: tutti i nuovi singoli in uscita nella settimana del 3 aprile

Radio date 3 aprile 2020Siamo arrivati all'appuntamento con il radio date, quello della settimana del 3 aprile.Siete pronti a scoprire le canzoni che ci terranno.

"Artisti Profondi": Virginio chiama a raccolta gli artisti italiani per aiutare la città di Fondi con una diretta streaming

Arisa, Paola Iezzi, Marco Masini, Annalisa, Pierdavide Carone, Noemi e Chiara Galiazzo sono solo alcuni degli artisti che si esibiranno in un vero e proprio show dal vivo da casa.

Mahmood pubblica su Youtube un regalo per i fan, "Eternantena"

"Questo periodo ci sta regalando la possibilità di essere tutti uniti per un unico obiettivo... ho deciso di farvi un piccolo regalo" ha annunciato sui social l'artista.

TESTO & ConTESTO: Anna, Bando... il Prof di latino entra nel mondo dei "giovani" (o ci prova)

"Ci beccavamo nel bando, sopra il Booster...". Insomma oggi con il Prof di latino ci buttiamo nella musica che funziona tra i nostri giovani.

#iosuonodacasa tutti i dettagli per gli artisti e il calendario in aggiornamento

È partita ufficialmente la serie di concerti #iosuonodacasa un modo per intrattenere ma, al tempo stesso, raccogliere fondi.

#Acasaconvoi grazie a Friends and Partners è realtà il calendario delle dirette degli artisti (articolo in continuo aggiornamento)

Ci sarà chi suonerà, chi incontrerà virtualmente i colleghi, chi leggerà dei libri... perché nessuno di noi resti mai solo a casa!.

Radio Date 2020: tutti i singoli italiani in uscita durante l'anno

Da gennaio a dicembre, tutti i brani italiani in uscita settimana per settimana.

ALL MUSIC ITALIA promuove la musica, non vende la pubblicazione di articoli!

A seguito di alcune segnalazioni da parte di artisti emergenti e produttori ci troviamo costretti a ribadire alcuni importanti concetti sulla natura del nostro sito.

Pagelle Nuovi singoli

Le recensioni del nostro critico musicale Fabio Fiume

ALBUM ITALIANI IN USCITA NEL 2020

Ecco tutti i dischi in arrivo nei prossimi mesi

Interviste

Intervista a Dolcenera: "Non sono controtendenza, sono semplicemente libera"

Si parla del nuovo singolo, "Wannabe", con Laioung, di Sanremo e dell'esordio musicale avvenuto quasi per caso.

Videointervista a Pino Scotto: “Le palle si vedono sulla lunga distanza... Piero Pelù a Sanremo? Mi sono vergognato per lui!”

E' uscito, per ora solo in digitale, "Dog Eat Dog", il nuovo album del vate del rock italiano Pino Scotto, anticipato dal singolo "Don’t Waste Your Time".

Videointervista a Giulia Mutti. Nel singolo "La testa fuori" il segreto per vivere un rapporto a due

Nel corso dell'intervista la cantautrice ha suonato il nuovo singolo per i nostri lettori.

Videointervista a Nuela: “Un altro talent? No, voglio continuare con il mio percorso”

E' uscito "Uova", il nuovo singolo di Nuela, lo stralunato e originale giovane artista che il grande pubblico ha conosciuto a X Factor dove ha presentato "Carote".

Videointervista a Mario Lavezzi: “Bisogna dare il giusto merito agli autori”

Mario Lavezzi per festeggiare 50 anni di carriera ha pubblicato un cofanetto che mette in luce le sue tre anime artistiche e un libro di aneddoti e ricordi. Ecco la nostra videointervista. .

L'editoriale del direttore

di Massimiliano Longo

Artista emergente: ecco l'esempio di come farsi ignorare dai siti musicali e dalle radio

Come dovrebbe comportarti un artista emergente nell'approcciarsi ad un sito web, al responsabile di una radio o a qualsiasi mezzo di promozione GRATUITO?Innanzitutto con educazione e rispetto e considerando che ognuna di queste realtà ha la facoltà e il diritto di scegliere quali contenuto pubblicare e quali no.Mi fa un po' tristezza dover parlare di...

News

"Ridicolo" è il nuovo brano, fuori a sorpresa, Andrea Nardinocchi

Il nuovo brano è prodotto dal duo di Producer Mamakass.

Successo per "Il Tour del disco nuovo" dei Canova. Arrivano Sold out e nuove date

Canova Tour. A meno di un mese dall'annuncio de Il Tour del disco nuovo arrivano le prime soddisfazioni per la band con raddoppi di dati.

I concerti di 7 donne - AcCanto a te proseguono con Emma e Alessandra Amoroso

Appuntamento il 2 e il 4 aprile con due nuovi concerti su Rai 3.

Eurovision Song Contest 2020: in tv il 16 maggio lo show con le 41 canzoni, ma senza gara

Sarà trasmesso il 16 maggio, giorno in cui avrebbe dovuto svolgersi la finale, uno show televisivo con le 41 canzoni dell'Eurovision Song Contest 2020.

Amedeo Minghi in ospedale: “La voce non mi permette di cantare come vorrei”

Amedeo Minghi è ricoverato da qualche giorno in ospedale a Roma. In due video postati su Facebook chiarisce di non essere affetto dal Coronavirus.

Simone Tomassini: la speranza del ritorno alla normalità con “Quando tutto finirà”

Simone Tomassini si auspica un ritorno alla quotidianità nel brano "Quando tutto finirà", ispirato da una frase della figlia Charlotte.

Ecco canzone per canzone, "Low profile", il primo disco di Nyv

L'album è disponibile in digitale e streaming dal 20 marzo scorso.

Dardust: fuori il video di “Beautiful Solitude”, brano nato a Edimburgo

E' uscito il videoclip di "Beautiful Solitude", il brano che chiude "S.A.D. Storm And Drugs", l'album di Dardust uscito lo scorso gennaio.

Slittano ad ottobre le date dei concerti di Willie Peyote

L'1 ottobre è il giorno scelto per la partenza del tour del cantautore.

SugarDuck arriva a Paperopoli! Zucchero sbarca su... Topolino!

Zucchero Sugar Fornaciari non smette mai di stupire e la sua capacità di mettersi in gioco a volte è sorprendente! Durante l'emergenza sanitaria che sta.

Primo Maggio Next: ecco i 30 finalisti del Contest

Dopo l'ascolto degli oltre 150 semifinalisti da parte della commissione artistica ecco i nomi dei 30 che accedono alla fase finale.

Michele Bravi: slitta a data da destinarsi "La Geografia del buio"

"Sono sicuro che ci sarà il tempo e lo spazio giusto per condividere e scoprire La geografia del buio" ha commentato il cantautore.

Enzo Mazza di FIMI su Urbano Cairo: "Ci sono fatture non saldate per oltre 200.000 euro..."

Il video di Urbano Cairo circolato sui social nei giorni scorsi ha destato diverse polemiche. Ora anche il CEO della FIMI porta alla luce nuove questioni.

Tiziano Ferro #iorestoacasa, tra i protagonisti della staffetta solidale Musica Che Unisce

Tiziano Ferro ha compreso l'emergenza sanitaria fin dall'inizio, contribuendo a suo modo allietando e rallegrando il suo pubblico.

A casa con TikTok: via al live streaming con artisti e creator. Tra gli ospiti Ghali

E' stato lanciato A casa con TikTok, il programma in live streaming della piattaforma in programma tutte le sere alle ore 18.00. Tra i prossimi ospiti musicali Ghali.

News
dalla discografia

SCF garantisce ripartizioni ai titolari dei diritti d'autore per 6 milioni di euro

Trovato l'accordo tra la De Marinis di Achille Lauro e Sony Music Italy

Covid-19 in Italia fermerà la crescita del mercato discografico con effetti gravissimi

AFI stanzia 100 mila euro a favore di imprese associate e dipendenti

Soundreef supporta gli autori anticipando i compensi per far fronte alle difficoltà

Coronavirus: Confindustria Cultura chiede al governo interventi urgenti

Rubriche

Radio Date

Radio Date: tutti i nuovi singoli in uscita nella settimana del 3 aprile

La mosca Tzè Tzè

Fedez, il Codacons e le campagne di raccolta fondi

Pagelle Nuovi singoli

Le pagelle del critico musicale ai singoli usciti il 27 marzo

Testo & ConTESTO

TESTO & ConTESTO: Anna, Bando... il Prof di latino entra nel mondo dei "giovani" (o ci prova)

W la mamma

Morgan Bugo, Achille Lauro e tutto il trash che c’è vince contro la buona musica. Di chi è la colpa?

L'ANALISI

Analisi Sanremo 2020: ecco come Diodato ha conquistato la vittoria

Sondaggi

ALL MUSIC ITALIA AWARDS 2019 – Fase finale

Emergenti

Anteprima Video: un inno alla libertà nel nuovo singolo degli Ecklettica “Tutto quello che mi va”

Dola: una storia straziante nel nuovo singolo "Pepita" feat. Ugo Borghetti

Blonde Brothers: un messaggio di speranza nel brano "Io Resto a Casa Mia"

Réclame: la dolorosa fine di una relazione nel singolo “Due Amanti”

Boreale lancia il brano "Meraviglia" con sonorità elettroniche

Diamine: il coraggio di vedere la realtà nel nuovo singolo “Isolamento”

Certificazioni FIMI settimana 13: Tiziano Ferro è di nuovo platino con "Nessuno è solo".

Classifica Spotify Settimana #13: un solo giorno di stream basta a Shiva per arrivare in vetta

Classifiche di Vendita Fimi Settimana #13: a sorpresa The Weeknd primo in album e singoli!

Classifica Radio Earone Settimana #13: Levante ancora in vetta. Lady Gaga sul podio

Classifica Spotify Settimana #12: Anna ancora prima, ma nella Viral entra... l'Inno di Mameli!

Certificazioni FIMI settimana 20: si consolida il successo degli album di Irama e Mahmood

Recensioni

Francesca Michielin: Feat e il suo stato di natura… ribelle.

Diodato – Che Vita Meravigliosa… se sai osservarla, capirla, viverla

Elodie This Is Elodie: Ante dell’armadio aperte, ecco tutto il suo guardaroba.

Marracash Persona: recensione di uno dei migliori dischi rap degli ultimi 10 anni

Tiziano Ferro Accetto Miracoli: Venti di cambiamento per un artista che si ha ancora il piacere di attendere… ancora ed ancora.

Mina Fossati: Un grande disco che… non mi piace.

Video

Chiara Galiazzo - Magnifico Donare - un messaggio per incentivare la donazione di sangue

Giulia Mutti Intervista La Testa Fuori

Daniel Intervista Gonna

Jacopo Ottonello Intervista Colori

Irama Intervista Milano feat. Francesco Sarcina

Pino Scotto Intervista Dog Eat Dog

NDG Intervista Cuore Nero

Anna Bando - Testo & Contesto di Davide Misiano, il Prof. di latino di All Together Now

Francesco Bertoli Intervista Carpe Diem

Gianni Bismark Intervista Nati Diversi

Nuela Intervista Uova

Cordio Intervista Ritratti Post Diploma Vol II