“Cuore d’artista”, la rinascita di NOEMI nel segno di IVANO FOSSATI

noemi

Dal palco del Festival di Sanremo 2016, Noemi potrà lanciare il suo nuovo lavoro discografico.

A due anni da Made in London, la cantante romana presenterà all’Ariston La borsa di una donna, primo estratto da Cuore d’artista, prodotto da Celso Valli.

Nove inediti, tra i quali Idealista!, brano scritto per Noemi da Ivano Fossati, da sempre punto di riferimento per l’artista che ad X Factor interpretò La costruzione di un amore.

Ecco come Noemi descrive l’album: “Un’insegna che precede l’ingresso nella “casa dei sogni”. Oggi è tutto qui, in un titolo, in questi pezzi, il mio bisogno di tornare a questo, al mio cuore, con tutta la forza che ho nel fare l’unica cosa che sento davvero mia, cantare. Un titolo sentito, estratto da un pezzo scritto per me, da uno dei più grandi cantautori italiani di sempre, che racchiude tutta la mia voglia di tornare al punto di partenza, portando con me “la borsa che ho riempito fino adesso“.

cuoredartista

Diversi gli artisti che hanno collaborato alla creazione di questo nuovo lavoro. Da Marco Masini, che firma proprio il brano che Noemi lancerà a Sanremo, ma anche Giuliano Sangiorgi, che dopo Emma, Marco Mengoni e Giovanni Caccamo con Deborah Iurato, dona un pezzo anche alla Scopelliti: Fammi respirare dai tuoi occhi.

All’Ariston, Noemi sarà in gara con il co-produttore artistico del disco, Gaetano Curreri, autore di Devi soltanto esistere e Veronica guarda il mare. Nella tracklist anche un ex vincitore di Amici, Gerardo Pulli, firma di Devi essere forte.

Non manca l’autrice del momento, Federica Abbate, che assieme a Cheope ha realizzato Amen, traccia già disponibile su iTunes col pre-order del disco.

E’ stato un privilegio poter contare sulla collaborazione di questi artisti ha affermato Noemi apprezzo moltissimo i loro contributi e trovo che ognuno a suo modo, abbia saputo cucirmi addosso un vestito che mi mostra per come sono ora. Ho incontrato, parlato, mi sono confrontata con loro, ho scelto che le loro canzoni per me, nascessero da un nostro incontro, dalle sensazioni e da uno scambio reale, fisico“.

“Celso Valli ha saputo mettere a fuoco il mio timbro, ha preso le miei tinte blues, e le ha rese più pop, amplificando la mia prospettiva. – racconta Noemi Curreri mi ha consigliato sulla scelta dei brani, suggerendomi autori giovani, mi fa piacere far sentire le parole di Gerardo, sono contenta di poter essere uno strumento anche per autori come lui“.

Novità per i fan: a breve sarà disponibile su Apple Store e Google Play l’applicazione Noemi Official, un canale diretto con l’artista ma anche un modo per rimanere aggiornati su tutte le attività e le news. Non mancherà una community che vedrà anche l’interazione di Noemi e una pagina “gaming”.

 

 

01. LA BORSA DI UNA DONNA
(M. Adami, A. Iammarino, M. Masini / M. Adami, A. Iammarino)

Scritto da Marco Masini, è il pezzo che Noemi ha scelto per la 66esima edizione del Festival di Sanremo. Di forte impatto, descrive a 360° il mondo delle donne, lo racconta nei dettagli descrivendone le emozioni, i difetti, le fragilità, i sentimenti che le rendono uniche, irripetibili.
Un testo importante che l’artista non ha esitato a interpretare, sentendosi come afferma lei stessa “ogni volta una persona migliore“. Ricordare, progettare, scordandoti di vivere adesso, diventano le parole chiave di una canzone che descrive in ogni suo verso, l’universo di tutte le donne. Celso Valli, che ne ha curato l’arrangiamento, contribuisce alla stesura di una trama quasi cinematografica, in cui gli archi si aprono e diventano vento, respiro, sensazioni.

02. FAMMI RESPIRARE DAI TUOI OCCHI
(G. Sangiorgi / G. Sangiorgi)

Nasce la prima collaborazione con Giuliano Sangiorgi, che cura le parole di questo pezzo veloce e ritmato. Noemi sceglie un testo dal respiro internazionale, quasi un pezzo di congiunzione tra l’elettronico e la musica d’autore italiana. “Le parole di Giuliano – afferma – hanno saputo sintetizzare quella sensazione di energia ricevuta dagli occhi di una persona che in quel preciso istante, è capace di trasmetterla“.
Il ritmo riporta la cantautrice con il pensiero alle melodie di Made in London, suo precedente progetto discografico.

03. AMEN
(F. Abbate, Cheope / F. Abbate, Cheope)

È considerato da Noemi il testo “più politico dell’intero album” – siamo figli della stessa terra siamo in guerra – diventa uno dei versi più contemporanei del suo ultimo progetto musicale.
Scritto da Cheope e da Federica Abbate, Amen è una preghiera laica che può essere letta da molteplici prospettive, diventando una richiesta di ascolto o una tregua. Anche in questa occasione, Celso Valli ne ha curato l’arrangiamento inserendo accanto alle note rock dei sapori tribali, che hanno contribuito a una messa a fuoco del pezzo più completa.
Desistere diventa impossibile, nonostante continuare sia la scelta più difficile da prendere.

04. DEVI ESSERE FORTE
(G. Pulli / G. Curreri, G. Pulli)

Uno degli autori più giovani con cui ha collaborato Noemi nella sua carriera “eppure un pezzo che sento fortemente mio e che mi consiglio di ascoltare e celebrare“. Un mantra valido per tutti ma soprattutto per chi è giovane, spesso perde l’orientamento e si sente perso senza una direzione o una motivazione.

05. IDEALISTA!
(I. Fossati / I. Fossati)

Il titolo dell’album, Cuore d’artista, nasce dall’intro di questo pezzo scritto da Ivano Fossati appositamente per Noemi, che ha incontrato personalmente il maestro. A un mese dall’incontro dei due artisti arriva con forza questo brano “che mi rappresenta al meglio, capace di appendermi, di farmi ballare e di raccontare la mia anima libera“.

Ivano Fossati descrive così la sua canzone:

IDEALISTA! è lo sguardo ironico, materiale e ribelle di una ragazza di trent’anni che dice chiaro di non volersi “allineare”, di conoscere le fregature e non rincorrere le disillusioni inutili dell’amore. Lei lo fa con distacco, senza parole complicate e con divertimento. Si fida dell’istinto e del suo cuore rivelatore, lascia indietro il passato. Preferisce metaforicamente sedersi “in fondo” (a un cinema? a un autobus che viaggia? a tutta la società?) e guardare scorrere le cose finché la vita sia come lei desidera, con un senso di granitico realismo (“Basta che funzioni”- Woody Allen). E’ una donna grintosa che si difende con molti “no” ma insieme sorride di quello che vede intorno. Forse è addirittura più REALISTA che IDEALISTA, o paradossalmente le due cose insieme. Non importa, in fondo il cuore e l’istinto non hanno mai sbagliato. Basta che le cose funzionino e nessuno parli per lei“.

06. I LOVE U
(V. Scopelliti, Cheope / V. Scopelliti)

È l’unica canzone dell’album che coinvolge Noemi nella scrittura del testo insieme a Cheope. Il pezzo è attraversato da un ritmo soul e si rifà anche al mondo rhythm and blues, che lo riporta ai decenni ’60-’70, negli anni delle calde note femminili, tanto amate dalla cantautrice romana.

07. MENTRE ASPETTO CHE RITORNI
(A. Flora / A. Flora)

È il pezzo più pop del disco, che affronta il tema del viaggio portando l’artista alle note più alte. Un vero e proprio inno alla libertà nonché, uno dei pochi pezzi d’amore presenti in Cuore d’artista. Non manca la cura dell’attesa, del nido preparato per il ritorno della persona amata. Siamo due passeggeri di un treno e c’è gente che sale – il verso diventa metafora del viaggio di due persone in balia della vita.

08. DEVI SOLTANTO ESISTERE
(Pioppi / Curreri, Fornili)

Arriva Curreri che lascia il testo di questo pezzo all’anima più rock di Noemi. “Ho amato cantare una donna forte che conduce il gioco” – afferma Veronica che si dichiara entusiasta di queste parole tanto forti quanto femminili, in cui il rapporto di coppia è paritario e senza distinzioni di genere.

09. VERONICA GUARDA IL MARE
(S. Grandi / S. Grandi,G. Curreri, Barnarba)

È un pezzo fondamentalmente molto acustico in cui prevalgono il contrabbasso, la chitarra e il pianoforte, che sono l’anima di questo brano Non a caso chiude il disco, svelando il nome dell’artista che si sente perfettamente cucita addosso, questo vestito scritto per lei da Gaetano Curreri. Termina nel testo con i puntini di sospensione e nella melodia stessa con un punto musicale, chiudendo la tracklist di Cuore d’artista.

  Laureando in giornalismo, cantante per vocazione, responsabile Officina del Talento qui su All Music Italia, speaker per Radio Stonata, redattore per Eurofestival News. Un ragazzo multitasking direbbero gli inglesi, poiché non riesco a fare una sola cosa in un solo momento. Sento l’esigenza inconscia di incasinarmi la vita con troppi impegni nel mondo della comunicazione e tutti rigorosamente legati alla musica. Vivo costantemente alle prese con file mp3, video Youtube, status su Facebook, hashtag su Twitter, post nei forum. Ma appena possibile stacco il cervello, butto due cose in valigia e parto alla scoperta del mondo.
segui su: