20 Gennaio 2016
di Direttore Editoriale
Condividi su:
20 Gennaio 2016

Caro MASSARA, hai ragione, le radio snobbano gli emergenti, ma gli artisti giovani richiedono impegno e perseveranza…

Il presidente di Universal Music Alessandro Massara attacca radio e giornali che snobbano gli emergenti. Ha ragione? da vendere ma...

Condividi su:

Proprio ieri Alessandro Massara, presidente della Universal Music Italia ha rilasciato delle dichiarazioni ad Adnkronos sulla musica e le radio in Italia:

L’Italia è sempre più un paese per vecchi. Le radio e i giornali non ne vogliono sapere degli artisti giovani, per le nuove leve troviamo solo porte chiuse. Questo è molto grave…

Stanotte mi sono ritrovato a leggere queste parole decisamente forti, visto che arrivano dal presidente di una delle major musicali più potenti in Italia e, dopo aver riflettuto, ho sentito l’esigenza di scrivere pubblicamente una lettera al presidente…

Ma prima di venire alla “lettera”, ecco l’intera precisa dichiarazione di Massara:

L’Italia è sempre più un paese per vecchi. Le radio e i giornali non ne vogliono sapere degli artisti giovani, per le nuove leve troviamo solo porte chiuse. Questo è molto grave. Le classifiche degli altri paesi sono piene di popstar giovani. Faccio un esempio con un’artista che mette d’accordo tutti: Adele ha meno di 30 anni ed è al suo terzo album di successo, mentre tra le Nuove Proposte di Sanremo 2016 diverse sono ultratrentenni“…

Caro Alessandro,
premetto che ti darò del tu e che quello che leggerai qui di seguito, se ne avrai voglia (ed ovviamente io spero di sì), saranno le mie considerazioni esposte proprio come le penso, nessun filtro, nessuna riverenza, nessun tono accusatorio.
Sono esattamente le cose che ti direi se ci trovassimo a tavola insieme per parlare di musica. Il mio approccio sarà quello “da bar”, non da addetto ai lavori.

Innanzitutto mi sembra dovuto presentarmi in poche righe perché giustamente è probabile che tu non abbia mai sentito il mio nome.
Mettiamola così, sono semplicemente un ragazzo che ama la musica e che da anni fa nel suo piccolo quel che può per lavorare con quella che è la sua passione.
Non sono un musicista, non sono un aspirante artista frustrato, sono principalmente un “semplice ascoltatore” e tale voglio continuare a rimanere nell’approccio pur lavorando ormai da anni nella musica. Ho sempre preservato questa mia caratteristica perché io voglio ascoltare i dischi così come li ascolta chi li va a comprare, e tra quelle persone ci sono anch’io. Si, perché nonostante io diriga All Music Italia, che è un sito che non ha ancora due anni di vita, ma che fortunatamente si è già distinto nel panorama musicale italiano per il seguito che ha, io i dischi li compro ancora… soprattutto quelli italiani e le fatture nel mio cassetto sono lì a dimostrarlo in caso ti possa sorgere un lecito dubbio che io lo stia scrivendo perché “fa figo”.

Sono ormai 15 anni che faccio questo lavoro… e questo “mondo” l’ho attraversato in diversi modi… ho iniziato da ragazzino con la gestione dei fan club ufficiali di alcuni artisti, quindi sono stato per sette anni Personal assistant di Gianluca Grignani, poi per la cantautrice Marian Trapassi (con un disco distribuito proprio da voi) e infine per Niccolò Agliardi e Syria.
Ho voluto sperimentare questo mestiere in tutti i modi possibili, per poco tempo anche come tour manager con Barley’s Arts per vivere la musica sul campo… ho anche prodotto una mia artista per qualche anno, Eleonora Crupi, e senza santi in paradiso diciamo che le sue 100.000 visualizzazioni a video sul web le ha portate a casa, ha vinto Area Sanremo e fatto un duetto in concerto con Laura Pausini…  per non sapere leggere né scrivere qualche piccola soddisfazione ce la siamo tolta.
Poi ho staccato da tutto per un po’ ed ho deciso di iniziare quest’avventura nel web dando vita all’unico sito che tratta di sola musica italiana del nostro Paese… nessuna distinzione, dai talent ai big passando per gli emergenti e anche quelli completamente sconosciuti.
Anche in questo caso posso dire che ci stiamo togliendo le nostre piccole soddisfazioni nonostante non ti debba spiegare io quanto sia difficile tenere in vita oggi un sito di musica… solo italiana poi, non ne parliamo.
Ah, per concludere questa presentazione, sono anche orgoglioso di essere stato un ragazzino che chi lavora nella tua discografica (ma non solo) da almeno dieci anni conosce…  spesso venivo invitato nei vostri uffici per sentire brani inediti o nuovi singoli e dare una mia onesta opinione.
Questa premessa mi sembrava dovuta per evitare da parte tua un giustissimo “e ora da dove se ne esce questo?“. Ma venendo al dunque…

In rete in queste ore ho letto i pareri più discordanti riguardo alle tue dichiarazioni, la maggior parte erano prevenuti per svariati motivi… perché sei il presidente di una major, perché pubblichi anche dischi di ragazzi usciti dai talent e via dicendo.
Io onestamente non sono prevenuto nei tuoi confronti o in quelli delle case discografiche in generale… siete delle aziende, la musica è il vostro prodotto e ti trovi a far fronte a diversi e angusti compiti come far quadrare il bilancio, fare in modo che non ci siano licenziamenti, sfornare dischi che abbiano un riscontro commerciale e allo stesso tempo avere a che fare con un prodotto, la musica, che viene anche considerato arte (giustamente in molti casi) e che quindi scatena polemiche di ogni genere tra critica e pubblico.
Non sarò certo ipocrita nel dire che non ti invidio, ma non penso nemmeno che il tuo sia un lavoro che si nutre solo di aspetti positivi.

Riguardo a quello che hai dichiarato sicuramente mi trovi d’accordo sul fatto che uno dei più grandi ostacoli per gli artisti emergenti in Italia siano le radio e il loro “fare muro”, soprattutto nel caso dei grandi network che praticamente si rifiutano di passare artisti nuovi e senza notorietà televisiva.
Il nostro sito su questo argomento ha creato anche una petizione sette mesi or sono in cui chiedevamo un’autoregolamentazione ai Network in modo da stabilire una percentuale di musica italiana emergente da mandare in onda come avviene in molti altri paesi europei, come la Francia per esempio.
Per ora risposte zero, però 6.300 persone questa petizione l’hanno firmata (la puoi trovare qui). E 6.300 persone possono sembrare poche forse ma non lo sono, soprattutto considerando che nel nostro Paese la maggior parte delle persone non firma nulla perché convinta che tanto non cambierà nulla in nessun ambito.
6.300 persone sono poco più di un terzo del pubblico che da anni ed anni sostiene per esempio artisti come i vostri Verdena, band che riesce sempre a portare a casa il proprio risultato nonostante in radio non passi e in tv non ci vada. Nel loro caso infatti c’è un lavoro di costruzione di una carriera passo per passo, partendo dal live, che oggi non sempre è così facile da replicare.
Quindi che dirti, hai sicuramente ragione, le radio passano artisti internazionali giovanissimi e magari al loro debutto, ma quelli italiani li snobbano spesso a prescindere. In qualche caso confesso che non mi sento nemmeno di dar loro contro perché in Italia ancora non capisco il perché anche i ventenni cantino canzoni da “vecchi”.
In ogni caso, la nostra petizione l’ha firmata la gente, gli addetti ai lavori, i produttori e tantissimi artisti emergenti… i big han fatto finta di non vederla per paura di una possibile reazione delle radio contro di loro probabilmente, e idem per quanto riguarda le case discografiche. Poco male, le firme continuano ad arrivare…

Per quel che concerne i giornali onestamente mi trovi in disaccordo, credo tu dia loro un “potere d’influenza” eccessivo.
Penso che in questo caso il ragionamento “vecchio” sia il tuo… nulla contro la carta stampata sia chiaro, ma davvero pensiamo che i quotidiani smuovano qualche disco venduto? Io penso che facciano più prestigio… rassegna stampa da mostrare all’artista che così può incorniciare per la mamma il suo bell’articolo alla parete… Tutto qui. I giornali sono tendenzialmente letti in Italia da un pubblico adulto che penso raramente corra a comprare un disco dopo aver letto un articolo.
In questo caso lasciami dire che spesso e volentieri voi discografiche sottovalutate il peso della stampa web e dei siti musicali. Ti assicuro che le persone che vengono a leggere il nostro sito, così come quelle che leggono Rockol o Rockit, lo fanno con l’intento specifico di cercare musica… per scoprire qualcosa di nuovo, a volte sui “soliti artisti”, ma sicuramente anche per cercare di capire meglio un disco, una canzone o un cantante che non conoscono bene… purtroppo nonostante i nostri siti facciano migliaia di visite al giorno le discografiche questo sembrano ancora non averlo capito totalmente e pertanto siamo un po’ considerati fautori di informazione di “serie b” in alcuni casi…
Arriviamo alle vostre conferenze stampa e troviamo le prime file riservate alle solite facce, ascoltiamo quello che dice l’artista e il giorno dopo pubblichiamo tutti le stesse identiche cose perché, a differenza dei quotidiani, a noi raramente vengono rilasciate interviste singole. Il buffet lo mangiamo come tutti però, almeno quello….

Infine per quel che riguarda i talent se ti scappa un bel vaff… a chi vi critica perché producete anche artisti che escono da questi programmi televisivi sappi che io mi unisco a te… francamente la trovo una critica inutile… io non sono assolutamente contro i talent, magari contro il “troppo talent”, o il “talent per tutti”, ma non contro il genere in sé.
Voglio dire, per quale motivo dovresti dire di no, visto che siete anche un’azienda, a dei ragazzi che vengono da 6 mesi di promozione televisiva gratuita ininterrotta… volti e voci che il pubblico più giovane già conosce e ama e che, talvolta, hanno anche talento come nel caso dell’Amoroso, di Emma o i The Kolors
No Maria, questo rischia che vende ma noi produciamo solo musica per palati eletti, quindi no grazie, chiudi la busta…” ma per favore dai, sarebbe ridicolo e chi vi critica finge di non rendersene conto. Che poi spesso i giovani (e non) artisti che criticano questi talent sui loro social, qualche anno dopo te li ritrovi nel programma perché in altro modo non sono riusciti ad emergere. Ipocrisia, tutto qui, in Italia ne siamo pieni. Quindi lunga vita al talent se vi permette anche di risparmiare sulla promozione e di investire quei soldi in artisti meno in vista.

Ad un certo punto del tuo discorso ci tieni a specificare il valore aggiunto che voi major date al prodotto di un artista… “le tanto bistrattate case discografiche danno un valore aggiunto: servizi e supporti per la realizzazione dei contenuti e la loro distribuzione che fanno la differenza…
Per carità tutto vero, ma è anche vero che si è smesso di ascoltare, di cercare il talento… nemmeno se ve lo segnalano a volte ve ne accorgete… esempio lampante, Romina Falconi, artista che tra l’altro nel 2007, poco prima del tuo arrivo in Universal, era nel vostro Roster.
Romina ha fatto oggettivamente un bel disco. Bei testi, canta molto bene canzoni degne nella stesura di Lana Del Rey e soprattutto, canta e scrive canzoni che nessun’altra artista in Italia potrebbe cantare e risultare credibile. Ti pare poco? E voi? La ignorate completamente.
Lei si auto produce il suo disco e lo ristampa a botta di mille copie… certo non compie miracoli per carità, ma fa tutto con molta dignità.
Ecco, lei nello specifico sia io da queste pagine che Michele Monina su Il Fatto quotidiano, ve l’abbiamo segnalata apertamente… abbiamo proprio chiesto a voi capi delle major che senso avesse che un’artista del genere dovesse “arrangiarsi” e non potesse invece essere seguita da voi? Quale era il problema? Il fatto che alle spalle avesse un Sanremo e un edizione d X Factor in cui Morgan voleva renderla “la sposa cadavere” del grandissimo David Bowie? Guarda che queste cose interessano solo a voi. Onestamente al pubblico che Romina abbia fatto Sanremo, X Factor o la sagra della salsiccia importa in realtà ben poco… loro ascoltano le canzoni (se gli viene permesso di farlo ovviamente) e in caso piacciano le acquistano… magari non nell’immediato visto che senza la tv tutto è chiaramente più lento, ma intanto uno ci prova, no?
In ogni caso da nessuno di voi arrivò ai tempi una risposta a me o al Monina sul perché Romina Falconi si “ristampa” i cd da indipendente (che in ogni caso non è una parolaccia).

Tutto questo per dirti che sì, tu hai tante ragioni, ma penso che comunque qualcosa al di là delle radio e dei giornali si possa fare.
Per esempio trovare nuovo modi di promuovere la musica sul web che, sebbene sia un luogo un po’ dispersivo, se ben incanalato può far la differenza (vedi Benji & Fede). E le radio? Le radio prima o poi dovranno cambiare anche loro perché il “collasso” è vicino.
E gli artisti giovani? Ci sono, nascosti qua e là, ma vanno coltivati… Adele non è venuta su in due giorni, c’è voluto del tempo tra il momento della scoperta e l’uscita del primo disco, fino al grande successo del secondo.
Qualche talento giovane là fuori c’è, per esempio ad un concorso mi è capitato di sentirne uno davvero valido… bravo, giovane, fisicamente carino e con un grosso potenziale in divenire e, se fossi una major ci punterei… ma i giovani richiedono impegno, costanza e perseveranza (Tiziano Ferro docet).

Con stima

Massimiliano Longo


In Copertina

Radio Date: tutti i nuovi singoli in uscita nella settimana del 10 luglio

Radio Date 10 luglio 2020.Nuovo appuntamento con il radio date, i nuovi singoli in uscita nella settimana del 10 luglio.Questa volta la lista è davvero.

Anteprima Video: un invito ad allontanarsi dalle persone negative in “Bye Bye” di Anna Capasso

Anteprima del videoclip di "Bye Bye", il nuovo singolo di Anna Capasso, girato a Positano dal regista Ferdinando Esposito.

Coez ritorna in duetto con Dola nel singolo "Non si esce vivi"

Il brano è il primo che vede uniti i due artisti, amici anche nella vita.

Da Spotify a Youtube: chi paga, e quanto, gli artisti nello streaming?

Direttamente dalla Generazione Z, Matteo Mori ci parla del problema legato ai pagamenti dei diritti degli artisti indipendenti da parte dei servizi streaming.

Festival di Castrocaro 2020: ecco gli 8 artisti che si giocano la vittoria (e la possibilità di essere ascoltati live da Amadeus per Sanremo Giovani)

I finalisti si esibiranno, con cover e brani propri, nella prima serata di Rai 2 davanti ad una giuria composta da artisti noti.

Gli album più venduti in Italia nel primo semestre 2020: Guida Marracash e, tra le etichette, Island Records!

Tra gli album di Sanremo troviamo prima i repack dei Pinguini Tattici Nucleari e Elettra Lamborghini, quindi Francesco Gabbani ed Elodie.

Giugno 2020 top e flop: Elodie in stato di grazia, accoglienza tiepida per DPCM Squad

Quali progetti si sono distinti nel mese di giugno? E quali non hanno funzionato? Ecco l'analisi tra top, flop e zona neutra.

Concerti 2020: ecco i nuovi calendari fissati per il 2021 e i live annullati

Una guida in costante aggiornamento ai tour, festival ed eventi del 2020 annullati e le nuove date di quelli spostati al 2021.

Release Date 2020: tutti i singoli italiani in uscita durante l'anno

Da gennaio a dicembre, tutti i brani italiani in uscita settimana per settimana.

Pagelle Nuovi singoli

Le recensioni del nostro critico musicale Fabio Fiume

ALBUM ITALIANI IN USCITA NEL 2020

Ecco tutti i dischi in arrivo nei prossimi mesi

Interviste

Videointervista a GIULIA: “Il mio sogno? Una mia canzone in una colonna sonora di un film!”

E' uscito "Mon Amour", il nuovo singolo di GIULIA interpretato insieme a Samuel Storm. Il brano è accompagnato da un videoclip girato in Sicilia.

Videointervista ad Aiello: “Gioco con le parole, ma mando dei messaggi...”

"Vienimi (a ballare)" è il nuovo singolo di Aiello, apripista di un album attualmente in lavorazione.

Intervista a Mox: “Se la situazione dovesse peggiorare confido nella musica”

Intervista a Mox, realizzata per parlare del nuovo singolo "Di Notte" feat. Dente e del progetto artistico del cantautore.

Ale Anguissola Intervista: "Fare musica non è un lavoro ma una pulsione"

In occasione dell'uscita del singolo "Penso che ti penso", intervista con il cantautore.

Intervista a Ras & Calle: “Quanto 6 Bella? Speriamo sia la hit di un’estate un po’ diversa!”

E' uscito "Quanto 6 Bella", il nuovo singolo del duo Ras & Calle, che arriva dopo l'ottimo riscontro di "Stelle", che ha conquistato Spotify.

L'editoriale del direttore

di Massimiliano Longo

Elettra Lamborghini: Musica e la critica musicale... rimane

Elettra Lamborghini si arrabbia per una critica al suo nuovo singolo con Giusy Ferreri, La Isla. E a me viene voglia di scriverle, così, d'istinto...Ma prima riassumiamo quel che è successo. Un blog che parla di musica pagella i nuovi singoli in uscita e, a La Isla, dà 2, come alla collega Baby K.Sospetto che...

News

Negramaro: una esclusiva versione di “Sei nell'anima” per I Love My Radio

Continua il contest I Love My Radio. Questa settimana è disponibile la rivisitazione di Sei Nell'Anima di Gianna Nannini.

Bugo Morgan: in vendita il 45 giri di Mescal. Ecco dove e perché...

Mescal, con un lungo post sui social, ha annunciato che il 45 giri del brano "Sincero" di Bugo e Morgan è ora in vendita. Per un motivo particolare.

Alfa: in arrivo “SuL Più BeLLo” tratto dalla colonna sonora dell'omonimo film

Con la creazione di una landing page interattiva, Alfa ha svelato l'uscita del nuovo singolo “SuL Più BeLLo”.

Coez ritorna in duetto con Dola nel singolo "Non si esce vivi"

Il brano è il primo che vede uniti i due artisti, amici anche nella vita.

Boostology: il viaggio live di Boosta tra pietre miliari e composizioni inedite

Prenderà il via il 9 luglio Boostology, il tour di Boosta in cui porterà in scena un viaggio tra pianoforte ed elettronica.

Club Paradiso, il primo omonimo singolo del collettivo catanese di Lorenzo Fragola (Testo e Audio)

E' uscito il primo omonimo singolo del Club Paradiso, il collettivo del quale fanno parte i fratelli Giuliano e Lorenzo Fragola e un gruppo di amici.

Deiv: il talento scoperto da Salmo con la Lebonski 360° fa il suo esordio con TPS (Tutto Può Succedere)

E' uscito "TPS (Tutto Può Succedere)", il singolo di Deiv, primo progetto pubblicato da Lebonski 360°, l'innovativa label creata da Salmo.

Rettore: il compleanno di una tigre del palcoscenico

Tra video e aneddoti Fabio Fiume ci racconta la carriera di una delle artiste più iconiche della musica italiana.

Paola Iezzi: “Mon Amour”, tra ritmi esotici e sfumature dance si nasconde la malinconia

E' uscito il nuovo singolo di Paola Iezzi Mon Amour, un vivo e malinconico ricordo uptempo dei momenti in cui le relazioni erano reali.

Junior Cally live: rimandate al 2021 le date di Milano e Roma (Biglietti)

A causa delle restrizioni legate all'emergenza sanitaria, sono stati rinviati al 2021 i concerti di Junior Cally previsti per ottobre 2020.

Red Valley Sea Party: un esclusivo concerto di Salmo... in mezzo al mare!

Si svolgerà il 18 luglio ad Arbatax in Sardegna Red Valley Sea Party, un boat party che avrà tra i protagonisti Salmo e Max Brigante di Radio 105.

Levante: il racconto di un'estate sospesa nel nuovo singolo “Sirene” (Testo e Video)

"Sirene" è il nuovo singolo inedito di Levante, pensato come un immaginario dialogo con i fans.

Diodato vince ai Nastri d'argento con "Che vita meravigliosa" e stabilisce un record!

Il cantante segna un record storico: è l'unico artista italiano ad aver vinto nello stesso anno Festival di Sanremo, David di Donatello e Nastri d'argento.

Loredana Errore pronta a lanciare il suo atto d'amore verso la vita in musica, "È la vita che conta"

Questo nuovo brano arriva a poche settimana dal ritorno dell'artista con Azzura Music.

Festival di Castrocaro 2020: ecco gli 8 artisti che si giocano la vittoria (e la possibilità di essere ascoltati live da Amadeus per Sanremo Giovani)

I finalisti si esibiranno, con cover e brani propri, nella prima serata di Rai 2 davanti ad una giuria composta da artisti noti.

News
dalla discografia

Mini Meets Music Contest, il concorso per i talenti della scena elettronica

Assomusica con Inail rende disponibile il Vademecum delle macchine scenotecniche

Vincenzo Spera, presidente di Assomusica, Commendatore dell’Ordine al merito della Repubblica italiana

Daniele Coro e Warner Chappell annunciato il rinnovo del contratto in esclusiva

Federica Camba: rinnovata la collaborazione con Warner Chappell Music Italiana

Decreto rilancio: dimenticate misure di emergenza per settore cultura negozi di dischi, industria discografica ed Editori musicali

Rubriche

Radio Date

Radio Date: tutti i nuovi singoli in uscita nella settimana del 10 luglio

(s)cambio generazionale

Da Spotify a Youtube: chi paga, e quanto, gli artisti nello streaming?

Testo & ConTESTO

TESTO & CONTESTO SPRITZ CAMPARI: IL TORMENTONE DI MIETTA CI INSEGNA A DIRE "VATTENE, AMORE" CON STILE

Pagelle Nuovi singoli

Le pagelle del critico musicale ai nuovi singoli italiani in uscita il 3 luglio 2020

Sondaggi

X Factor risultati sondaggi. Ecco la vostra giuria ideale

La mosca Tzè Tzè

Dai raduni dei fan club agli screenshot in diretta con cantante: come è successo?

W la mamma

Festa della musica, sì, ma se la facciamo #senzaMusica, chi se ne accorge?

L'ANALISI

Analisi Sanremo 2020: ecco come Diodato ha conquistato la vittoria

Emergenti

Anteprima Video: un invito ad allontanarsi dalle persone negative in “Bye Bye” di Anna Capasso

I Madyon entrano nelle case dei gamers e lavorano al nuovo album

Lastanzadigreta: sequencer, sintetizzatori, archi e fiati nel nuovo singolo “Attenzione Attenzione”

Dandy Turner x Jeyel: fuori “Sei Bella Come Roma (Napoli Version)”, un regalo ai fans

Nathan Francot: Flyboy è il nuovo singolo per l'estate 2020

Apice lancia il singolo dal sapore esistenziale "Precipitare"

I vinili più venduti in Italia nel primo semestre 2020: i Pink Floyd fermano la corsa di Brunori

I singoli più venduti in Italia nel primo semestre 2020: bene la musica italiana, ma primo c'è The Weeknd

Gli album più venduti in Italia nel primo semestre 2020: Guida Marracash e, tra le etichette, Island Records!

Certificazioni Fimi Settimana #27: tra i tormentoni “Mediterranea” è platino, “Karaoke” disco d'oro

Classifica Spotify Settimana #27: “Karaoke” sale in vetta, ma Irama...

Classifiche di Vendita Fimi Settimana #27: il rap italiano conquista la Top 5 degli album! Guida Guè Pequeno

Recensioni

Ghemon: "Scritto Nelle Stelle" e con una grafia bella chiara e leggibile… anche per altre voci svogliate

Francesca Michielin: Feat e il suo stato di natura… ribelle.

Diodato – Che Vita Meravigliosa… se sai osservarla, capirla, viverla

Elodie This Is Elodie: Ante dell’armadio aperte, ecco tutto il suo guardaroba.

Marracash Persona: recensione di uno dei migliori dischi rap degli ultimi 10 anni

Tiziano Ferro Accetto Miracoli: Venti di cambiamento per un artista che si ha ancora il piacere di attendere… ancora ed ancora.

Video

GIULIA Intervista Mon Amour

Diodato, al via il tour in Valle d'Aosta

Jack The Smoker Intervista Diretta Instagram

Martina Pecoraro Intervista Fino al prossimo abbraccio

Chiara Galiazzo Intervista Bonsai

Aiello Videointervista Vienimi a Ballare

Mietta Spritz Campari Testo & Contesto di Davide Misiano, il Prof. di latino

Boro Boro Mambolosco Intervista Caldo

Renza Castelli Intervista La Libertà

Biondo Intervista Bali e Dubai

Ernia Intervista Gemelli

Jurijgami Intervista