SYRIA – Vent’anni in un blog: 1998 STATION WAGON (& RIFLESSO)

syria20anni-station-wagon

Station wagon è il mio terzo album in studio, l’ultimo con l’etichetta che mi aveva lanciato, la Easy Records; Mi piace ricordare questo album come una prima piccola svolta: dopo i miei primi due dischi ho avvertito l’urgenza di comunicare al pubblico qualcosa di diverso, qualcosa che assomigliasse di più alla musica che ascoltavo, alle sensazioni che a vent’anni provavo ed avevo voglia di condividere con chi fino a quel giorno mi aveva scelta.

Syria_-_Station_Wagon

Parlai con il mio produttore Claudio Mattone che mi ascoltò e capì il senso di questo mio bisogno, così iniziammo a raccogliere materiale per il mio terzo album: arrivarono canzoni bellissime scritte per me, per la mia voce da artisti fantastici: Mariella NavaGatto PanceriBungaroMimmo Cavallo e tanti altri ancora che mi fecero dei regali stupendi che mi hanno resa orgogliosa e meravigliata di fare questo mestiere.

Station wagon è un po il manifesto della mia voglia di libertà artistica e personale, l’input che mi ha permesso di guardarmi intorno e scegliere in autonomia, per me… tra le canzoni da inserire nel disco scelsi anche una cover che amavo alla follia: Sul confine, un brano di Cristiano De Andrè che parla di speranza, del momento in cui si sta per affondare ma un amico, un amante o una persona vicina ti chiede di resistere, di non arrenderti perché c’è sempre tanto di bello ancora da vivere.
Non passai dal Festival quell’anno, ma in compenso ricevetti una chiamata inaspettata e meravigliosa: la Walt Disney voleva la mia voce per la colonna sonora di Mulan, un nuovo film d’animazione che sarebbe uscito al cinema. Ero al settimo cielo quando in studio registrai Riflesso, il tema principale del cartone animato. Dopo qualche mese andai eccitatissima ad assistere alla prima per sentire la mia voce al cinema ma ne uscì distrutta, per la prima volta, nel mio lavoro, sentì il vuoto dentro me: dopo tanta attesa, lavoro e promozione varia, scoprii che nel cartoon, Riflesso non era nella mia versione, ma in quella incisa con la voce della doppiatrice italiana del personaggio (la mia versione era stata inserita per accompagnare i titoli di coda). Non capivo il motivo e ci rimasi malissimo; pensai: “perchè proprio a me?? non è mai capitata una cosa del genere… Ivana Spagna qualche anno fa ha avuto un successo clamoroso cantando il tema del film, nel film!”. Ricordo quest’episodio con tenerezza, anche perché il brano ebbe un buon successo e negli anni seguenti mi sono ritrovata a collaborare ancora con la Disney incidendo un’altra colonna sonora, ma anche di questo vi racconterò un’altra volta…

syriarifl

Le canzoni che scelgo di portare con me da questo disco sono…

Dimenticata: Un piccolo capolavoro donatomi da Mariella Nava. Si tratta di una ballata molto profonda e al tempo stesso disperata, quasi un grido. E’ uno dei brani che a distanza di anni mi fa emozionare di più quando lo canto nei concerti.

Persone soleUna canzone bellissima che per tanto tempo ho lasciato nel cassetto dei ricordi, quasi come se non fossi pronta a riascoltarla. L’ho riscoperta negli ultimi anni e mi è tornata voglia di cantarla… Il testo, scritto da Mimmo Cavallo, è una fotografia toccante del senso di solitudine nelle persone che qui si immaginano come tante linee parallele davanti al mare…

NOTE DELLA REDAZIONE:

Station Wagon uscì nel maggio del 1998 anticipato nelle radio qualche settimana prima dal singolo omonimo, il videoclip della canzone venne girato in California durante un viaggio di Syria negli USA.
L’album rappresenta la prima svolta verso la canzone d’autore dell’interprete: dopo due album in cui tutte le canzoni erano state firmate dal suo produttore, in questo disco compaiono diversi autori. Claudio Mattone firmò solo Dentro ad un quaderno, la traccia che chiude l’album.
Dalla tracklist, composta da 10 tracce, vennero estratti altri due singoli: Ho scritto una canzone per te e Dimenticata. La produzione esecutiva del disco fu affidata a Tony Pujia.
Anni dopo Mariella Nava, autrice di Dimenticata chiamo Syria per incidere insieme il brano in un suo disco di duetti, Condivisioni.

TRACKLIST:

1) Ho scritto una canzone per te (Mimmo Cavallo, A.Bandini)
2) Station Wagon (Gatto Panceri, Bungaro)
3) Dimenticata (Mariella Nava)
4) Nella vita di ognuno c’è sempre qualcuno (Pino Romanelli, Bungaro)
5) Persone sole  (Mimmo Cavallo)
6) Non posso perderti  (Mariella Nava)
7) Sul confine  (Massimo Bubola, Cristiano De André, E.Gubinelli)
8) Dedicato a me  (John Lewis Parker, P.Baron, K.Moore)
9) Ce l’avevo un amore  (Mariella Nava)
10) Dentro un quaderno  (P.Baron, Peppe Vessicchio)

PRODUZIONE ARTISTICA: Tony Pujia

Qui potete leggere il blog in cui Syria ci ha parlato di L’angelo e qui del primo disco, Non ci sto.

 

  
segui su: