SONDAGGIO: come consumi oggi la musica? I RISULTATI

IMG_1964

Oltre 1.000 votanti per il nostro sondaggio sulle nuove abitudini degli ascoltatori di musica partito da un articolo di Paolo Giordano, che sul suo blog si chiedeva lo scorso agosto se gli album avessero ancora senso, a seguito delle vendite sempre più in calo dei dischi, fenomeno dovuto principalmente alla nascita di servizi di ascolto in streaming gratuito come Spotify e YouTube.

Abbiamo quindi voluto chiedere a voi in che modo consumiate la musica oggi. Ecco i risultati, che se da un lato confermano il trend degli ultimi anni, con l’acquisto del cd fisico legato piuttosto alla conoscenza dell’artista, in una sorta di acquisto fidelizzato, dall’altro dimostrano che in Italia se i servizi di streaming stanno per decollare e superare le vie tradizionali, la vendita di musica in digitale non riesce a raggiungere unità importanti come in altri mercati, e che un abbassamento generale dei prezzi aiuterebbe ad aumentare i volumi di vendita, come logico che sia.

Di solito acquistate singoli e album o ascoltate musica gratis in streaming?

52% Acquista musica
48% Ascolta musica gratis in streaming

sondaggio_musica1

In caso di acquisto preferite comprare singoli brani o interi album?

70% interi album
30% brani singoli

sondaggio_musica2

Preferite acquistare musica su supporto fisico o digitale?

72,9% preferisce il cd fisico
27,1% Preferisce la musica digitale

sondaggio_musica3

Scenario interessante quello che si apre di fronte a questi primi tre risultati. Se il pubblico che acquista ancora musica è ormai quasi pari a quello che preferisce ascoltarla gratuitamente in streaming (ma è prevedibile il sorpasso del secondo sul primo già dal 2015, senza contare che ogni utente possa svolgere entrambe le attività), decisamente diversa la scelta di fronte al bivio “fisico – digitale”.

7 persone su 10 continuano a preferire il disco e, coerentemente, gli album ai singoli (ormai in Italia non più distribuiti in questo formato da diverso tempo). L’affezione alla musica in digitale non sembra essere avvenuta, se non nel momento in cui la stessa sia stata resa accessibile al maggior numero di utenti e in via del tutto gratuita.

In caso di ascolto in streaming quale piattaforma usate abitualmente?

57,6% YouTube
39% Spotify
2,3% Deezer
1,2% Altro

sondaggio_musica4

Nonostante sia diventato celebre solo da pochi mesi, Spotify si attesta come il principale rivale di YouTube. Se a fine 2013 il colosso di San Jose in California avrebbe ottenuto una percentuale quasi totalitaria, con l’arrivo del rivale svedese deve “accontentarsi” di un risultato al di sotto del 60%. Nettamente staccato Deezer, lontano dalla corsa e probabilmente mai entrato in gara.

Quanti brani in digitale acquistate all’incirca in un anno?

31,3% da 1 a 5
22,3% nessuno
18,7% da 5 a 10
16,3% da 10 a 50
11,4% oltre 50

sondaggio_musica5

Quanti album (fisici o in digitale) acquistate all’incirca in un anno?

53,1% da 1 a 5
20,6% da 5 a 10
11,3% da 10 a 20
8,8% oltre 20
6,3% nessuno

sondaggio_musica6

Che la musica non sia più un bene di largo consumo è palese e i continui abbassamenti delle soglie per le certificazioni lo dimostrano. Anche i due precedenti risultati lo confermano. Più della metà dei partecipanti al sondaggio compra al massimo 5 album in un anno, solo 3 su 10 comprano da 1 a 5 brani in digitale e 2 su 10 non acquistano affatto musica digitale.

Qual è secondo te il prezzo giusto per un cd fisico?

43,8% tra i 7 e i 10 euro
32,5% tra i 10 e i 12 euro
13,8% tra i 12 e i 15 euro
10% tra i 5 e i 7 euro

sondaggio_musica7

Qual è secondo te il prezzo giusto per un album digitale?

57,4% 4/5 euro
32,1% 6/7 euro
6,8% 8/9 euro
3,7% 10 euro

sondaggio_musica8

Qual è secondo te il prezzo giusto per un singolo in digitale?

39% 0,50 cent
35,8% 0,99 cent
23,3% 0,79 cent
1,9% 1.29 euro

sondaggio_musica9

Onestamente ti capita di scaricare musica pirata?

53,8% Sì
35,6 % No
10,6% preferisco non rispondere

sondaggio_musica10

Se i cd fisici avessero tutti un costo fisso di 10 euro ne acquisteresti di più?

77,7% sì
22,3% no

sondaggio_musica11

Se gli album digitali avessero tutti un costo fisso di 5 euro ne acquisteresti di più?

62,7% sì
37,3% no

sondaggio_musica12

Come prevedibile, il pubblico chiede un abbassamento generale dei prezzi, che si tratti di supporti fisici o digitali. Colpisce però in positivo il dato relativo strettamente ai cd fisici. Quasi a voler rispettare i costi di produzione, solo il 10% chiede una drastica riduzione dei costi, che porti il prezzo alla soglia minima, fissata tra  i 5 e i 7 euro. Come riscontrato nelle ultime due precedenti domande, i fruitori sarebbero più portati all’acquisto se i cd avessero un prezzo di 5 euro, per quanto riguarda il digitale, e 10 euro, per quanto riguarda il fisico.

A fronte dell’attuale costo della musica, è ancora imponente il numero di utenti che dichiarano di scaricare musica illegale. Più della metà dei votanti, in questo caso.

Ultimamente come sei arrivato alla decisione di acquistare un cd/album digitale/singolo?

29,4% niente, compro sempre i soliti artisti… i miei preferiti
20,3% scoprendolo su Facebook/Twitter
19% leggendo articoli o recensioni su siti internet
15% ascoltandolo in radio
9,2% sentendola in televisione
7,2% tramite una pubblicità su Facebook/Twitter

sondaggio_musica13

Dovendo scegliere per motivi economici l’acquisto di un solo album preferisci:

58,5% artisti giovani/emergenti
41,5% i soliti artisti che conosco bene… sono una garanzia

sondaggio_musica14

 

Le ragioni che spingono all’acquisto di un prodotto musicale sono diverse e tutte plausibili. Il nostro bacino di votanti sottolinea quanto la televisione, e in parte la radio, stiano perdendo il loro ruolo di mass media principali a favore invece del web, in particolare dei social network, sempre più utili per andare alla scoperta di realtà prima messe in ombra da logiche di mercato che tagliavano fuori tante proposte musicali.

6 votanti su 10, di fronte ad una scelta, opterebbero per il cd di un giovane emergente. Al momento tuttavia, non vi è un riscontro in tal senso nelle classifiche.

  
segui su: