MORENO più dark, tra ballerini e pathos, per il VIDEO di “Oggi ti parlo così”

moreno_oggitiparlocosi

Il rapper Moreno, malgrado il rischio eliminazione di mercoledì sera, è riuscito a scampare il pericolo ed è approdato alla serata finale del Festival di Sanremo.

Per la prima volta sul palco dell’Ariston, il giovane cantante, già trionfatore della dodicesima edizione di Amici, durante la kermesse ha presentato il brano Oggi ti parlo così, scritto in collaborazione con Casalino, Dagani, Erba, Zangirolami e prodotto da Big Fish.

L’artista in relazione alla sua partecipazione al festival ha dichiarato di “essere emozionato ed onorato perché Sanremo, per un ragazzo di venticinque anni come lui – per di più ligure-  è sempre stato un sogno. Un sogno che ora si avvera”.

Oggi ti parlo così è contenuto nella riedizione sanremese dell’ultimo disco di Moreno, Incredibile, in uscita il 17 febbraio su etichetta Universal Music, di cui vi abbiamo già ampiamente parlato QUI.

Da qualche ora su Youtube è disponibile il video del pezzo, prodotto da Calibro 9 per la regia di Mauro Russo. La clip vede il cantante interpretare la sua canzone in scenari fortemente simbolici e contornato da due bravissimi ballerini.

 Ve lo proponiamo…

MORENO – OGGI TI PARLO COSI’ – VIDEO UFFICIALE

TESTO “Oggi ti parlo così”
(R. Casalino – M. Donadoni – M. Dagani – M. Zangirolami – A. Erba)

Io mi odio, mi provoco
sto fermo e non mi muovo
il tempo non mi passa e non ti dico che lo ignoro
il tempo prende il volo in un momento
prima mi sento solo poi contento
ma non è un passatempo è un lavoro
è la passione il pass per arrivare al cuore e tenerlo vivo come un bypass
si fra’ dai gas, abbiamo il telepass come quella volta là eravamo ancora a spasso
sul Tom Tom via del successo
poi non so cosa è successo
sarà che non ho mai dato nulla per scontato
e puntato su chi mi ha raccontato qualcosa di vero

Zitto per zitto significa segreto
dritto per dritto e un concetto concreto
se vedi tutto fermo confermo sorpreso
il tempo è sospeso

Crudo, spietato, diretto
ma sempre fin troppo sincero
sono fermo a quel momento
quando tu mi hai detto
crudo, spietato, diretto
oggi ti parlo cosí

Zitto per zitto significa segreto
dritto per dritto e un concetto concreto
se vedi tutto fermo confermo sorpreso
il tempo è sospeso

Non so un momento quanto dura
so che la vita è dura e una fatica antica tortura
vorresti bloccargli il tempo Nakamura
un’armatura è distrutta dopo una brutta figura
e oggi mi sento freddo per questo parlo schietto
parto diretto come sul dischetto
almeno te l’ho detto sincero di petto
sei rimasto troppo indietro
adesso non ti aspetto più
spesso ti penso mi chiudo
mi autoescludo nel buio
mi sento messo a nudo
crudo questo progetto spreme sul serio
ti rende un oggetto e oggetto del desiderio
yeah, non c’è niente di male ma quando
loro ti diranno che non sei male affatto
è la storia di un ragazzo cresciuto sull’asfalto
che punta in alto dove il cielo è blu cobalto

  Romano, classe 1987. Sono laureato in giurisprudenza ma da sempre la mia vera passione è l’arte in generale e la musica in particolare, specie quella italiana. Sono sempre informato sulle ultime news musicali e sono spesso in giro per concerti e locali ad ascoltare musica dal vivo. Osservo, commento e se necessario critico. La musica è la vera compagna delle mie giornate ed ho sempre la canzone giusta per il momento giusto. L’occasione di scrivere di musica è arrivata con All Music Italia ed ora eccomi qua!