IRENE GRANDI – UN VENTO SENZA NOME

irene_grandi

BIOGRAFIA

La sua carriera parte come corista di Alessandro Canino ma nel 1993 il suo primo singolo, Un motivo maledetto, cattura l’attenzione di Dado Parisini che la mette sotto contratto Warner Music Italy e la presenta a Sanremo l’anno dopo, nella categoria Nuove Proposte, in cui si classifica al quarto posto presentando Fuori, tratto dall’album di debutto Irene Grandi, pubblicato successivamente in Germania con l’aggiunta del duetto Weil du anders bist con Klaus Lage che ottiene un notevole successo nella hit parade tedesca.

Del 1995 il secondo album In vacanza da una vita, contenente il brano omonimo e uno dei più grandi successi della sua carriera: Bum bum. Nell’estate dello stesso anno parte in tour con Pino Daniele e per l’occasione i due rilasciano il duetto Se mi vuoi.

Con il terzo album Per fortuna purtroppo, uscito nel 1997, la cantante cambia veste, sperimentando sonorità soul e ritmi etnici. All’interno del disco un’altra hit, Che vita è, oltre al brano Fai come me, parte della colonna sonora del film Il barbiere di Rio di Diego Abantuono, in cui si cimenta nel ruolo di attrice. Nel 1998 lo sbarco nel mercato latino con la versione spagnola dell’album di debutto Irene Grandi e un lungo tour promozionale.

Il 1999 è l’anno della svolta verso il rock con l’album Verde rosso e blu. Oltre al singolo omonimo vi è il brano Eccezionale che spinge Vasco Rossi a scrivere per lei una delle punte di diamante della discografia, La tua ragazza sempre, che segna il ritorno al Festival di Sanremo con un lusinghiero secondo posto, al quale segue la ristampa dell’album sopracitato.

Targato 2001 è Irek, primo best of della carriera, al quale fa da apripista l’inedito Per fare l’amore, con cui partecipa al Festivalbar, e Sconvolto così, cover italiana del brano Tell me di Billie Myers. Due anni dopo, nel 2003, l’album di inediti Prima di partire, in cui prosegue la collaborazione con Vasco Rossi sulle note di Prima di partire per un lungo viaggio. All’inizio del 2004 esce il primo cd dal vivo Irene Grandi live ’03 mentre nell’estate torna al Festivalbar in veste di presentatrice. Nel 2005 arriva il settimo album, Indelebile, lanciato dal singolo Lasciala andare.

Due anni dopo, nel 2007, rilascia la seconda raccolta, Irenegrandi.hits, contenente l’inedito Bruci la città, scritto da Francesco Bianconi e divenuto il brano-simbolo carriera dell’artista, e la cover Sono come tu mi vuoi, cantata in origine da Mina. Del 2008 invece l’autobiografia ufficiale Diario di una cattiva ragazza, a cui segue qualche mese dopo il primo album di cover natalizie pubblicate da una donna in Italia: Canzoni per Natale.

Nel 2009 partecipa al concerto-evento Amiche per l’Abruzzo mentre nel 2010 torna ancora al Festival di Sanremo con La cometa di Halley, scritta sempre da Bianconi, inclusa nell’undicesimo album Alle porte del sogno. Il singolo omonimo diventa uno dei brani estivi più trasmessi in radio. Tre anni fa, nel 2012, l’ultimo lavoro discografico: un progetto in collaborazione con il pianista Stefano Bollani, edito da Carosello Records e 3esessanta, che la riporta nella top ten degli album più venduti.

A Sanremo 2015 la cantante si presenta in una nuova veste, più intimista, con la ballata Un vento senza nome, e una nuova etichetta, la Sony Music Italy.

PARTECIPAZIONI E PIAZZAMENTI AL FESTIVAL DI SANREMO

1994 Fuori – 4° (Sezione Nuove Proposte)
2000
La tua ragazza sempre – 2°
2010
La cometa di Halley – 8°
2015 Un vento senza nome


DISCOGRAFIA

1994 – Irene Grandi
1995 – In vacanza da una vita
1997 – Per fortuna purtroppo
1998 – Irene Grandi
1999 – Verde rosso e blu
2001 – Irek
2003 – Prima di partire
2005 – Indelebile
2007 – irenegrandi.hits
2008 – Canzoni per Natale
2010 – Alle porte del sogno
2012 – Irene Grandi & Stefano Bollani
2015 – Un vento senza nome


COPERTINA ALBUM

unventosenzanome

DESCRIZIONE ALBUM

Un vento senza nome, in uscita il 12 febbraio, è il decimo album in studio di Irene Grandi e segna il suo approdo in Sony Music Italy. Arriva a cinque anni dall’ultimo disco, Alle porte del sogno, intervallato dal progetto in collaborazione con Stefano Bollani pubblicato nel 2012. Il pianista, così come Cristina Donà, è fra gli autori dei brani del nuovo album, prodotto da Saverio Lanza.

TRACKLIST

1. A memoria
2. C’est la vie
3. Settimo cielo
4. Un vento senza nome
5. Casomai
6. Cuore Bianco
7. Una canzone che non ricordo più
8. Stato di gratitudine
9. Roba bella
10. Un’alternativa
11. Sé


TESTO “Un vento senza nome”
(I. Grandi – S. Lanza – I. Grandi)

Il vento oggi ha portato con sé
un racconto che parla di te
da quel giorno
che il cielo era viola
che eri seduta lì

Non sei più tornata
sei stata di parola
non ti sei fermata
con il vento sei andata
via da te
via da qui
via da tutto quello che

Intanto molto lontano da qui
io ti vedo, ora sorridi così
hai lasciato
e ti chiedi chi hai amato

Non sei più tornata
sei stata di parola
non ti sei voltata
con il vento sei andata
via da te
via da qui
via dalla notte infinita
ed una mattina sei uscita

Non sei più tornata
sei stata di parola
non ti sei fermata
con il vento sei volata via da quel che non è giusto
questo vento non avrà padrone non avrà governo
questo vento senza nome attraverserà l’inverno
via da te
via da qui
via dalla notte infinita
ed una mattina sei uscita
e sei volata via
nel vento


CLICCA PER GUARDARE IL VIDEO UFFICIALE DI
“UN VENTO SENZA NOME”


VIDEO SANREMO 2015


PLAYLIST DEI SUCCESSI DI IRENE GRANDI E L’ALBUM CULT

  
segui su: