EMERGENTI: MARK

mark_lavogliadite

Mark Marzolla, o semplicemente Mark, viene da Bari e la sua massima aspirazione è quella di vivere di musica, la sua musica: il cantautore, cresciuto coi dischi di Avril Lavigne e Green Day, ce ne parla ponendola a metà tra il rock e il pop commerciale.

Cimentatosi inizialmente con una band, Mark intraprende dal 2010 un progetto solista che lo porterà un anno dopo ad incidere il primo singolo dal titolo “Sono un ragazzo libero“. Successivamente, entra in contatto con l’Xm Recording Studio e Daniele Persoglio, produttore artistico dei Finley. Ha poi partecipato ai provini di X Factor.

La voglia di te” è il nome del primo album di Mark, nonché della sua title track che abbiamo scelto di presentarvi e che da oggi verrà trasmesso per una settimana, due volte al giorno, dalla nostra emittente partner Radio Hinterland. Per chi volesse approfondire la sua conoscenza ecco il link della sua pagina ufficiale Facebook.

L’INTERVISTA

Come è nato il tuo look? Sul tuo sito ufficiale parli di “steampunk”, ci spieghi meglio di cosa si tratta?
Ciao a tutti, sono Mark, ho 25 anni, vengo dalla provincia di Bari, e sono un cantautore pop-rock Italiano dall’aspetto vampiresco. Per il mio look metto in evidenzia il Gotico e il Punk dando vita allo “Steampunk”. Lo Steampunk affronta temi moderni ma sfruttando la tecnologia della rivoluzione industriale, quindi la forza delle prime macchine a vapore che oggi giudicheremmo comunque fantascientifiche e che sarebbero state realizzate in un ipotetico periodo Vittoriano.

Per quanto riguarda lo stile “Vampiresco” ebbi questa passione forte all’età di 10 anni con il film “Dracula di Bram Stoker” ispirato alla figura di Vlad 3° principe di Valacchia. Ma non solo, nel 2013 mi appassionai anche al telefilm che ha ispirato tantissimi giovani: “The Vampire Diares”. Un telefilm appunto molto romantico in alcuni aspetti. Molti guardando il mio primo video ufficiale mi hanno scambiato per un “appassionato” di Twilight dagli occhi rossi. Ma non è così. Il mio look e Twilight sono due cose completamente opposte.

Ti definisci legato al genere rock. Mi ha incuriosito leggere nella bio che nel 2011, hai diviso il palco con Orietta Berti: hai avuto modo di confrontarti con lei? E se sì, come si è espressa Orietta sulla tua esibizione?
Beh si, io da quando ho iniziato a cantare mi sono sempre definito Rock, non solo per l’aspetto e il  look, ma anche per il mio timbro di voce. L’esperienza con Orietta Berti, invece, è stata un esperienza a dir poco fantastica, è una persona davvero di cuore, mi ha dato diversi consigli su come muovermi nel campo della musica. Per me lei è stata come una seconda madre… molto affettuosa e soprattutto molto disponibile. Ma non solo, quel giorno è stata la mia prima esperienza su un palcoscenico del genere… affrontare al primo colpo un pubblico di 5.000 persone. Per me è stato davvero emozionante e soddisfacente.

Com’è nato l’incontro con Daniele Persoglio, il produttore dei Finley e tuo attuale produttore?
L’incontro con il mio produttore è avvenuto tra il 2011 e 2012. Lo conobbi per la prima volta ad un concerto dei Finley, ma poi pian piano siamo entrati sempre più in contatto. Direi che anche lui è una grandissima persona, molto disponibile, mi aiuta tantissimo e dà molti consigli. Infatti lo ringrazio sempre per tutto quello che sta facendo per me.

“La voglia di te” è il brano che ci hai presentato, incluso nel tuo primo album omonimo…
Il mio primo album parla di “amore e tradimento”, è un album molto sentimentale, energico e soprattutto pieno di significato. Ecco, questo album non sta solamente ad indicare “la voglia” di amare, ma anche “la sete di sangue”. È possibile acquistarlo sia in digitale su iTunes, sia in versione fisica e prenotabile via email a: punk89live.it. Chi volesse può seguirmi su: www.markofficial.it oppure sul mio profilo personale “Mark Marzolla”. Vi aspetto e… Rock On!!!!

Grazie mille a tutti i lettori e lo staff di All Music Italia e spero che un giorno ci incontreremo. Ciao a tutti!!!

  
segui su: