ZUCCHERO ospite della finale del Festival di Sanremo 2017

Zucchero

Zucchero Sugar Fornaciari dopo tanti anni tornerà a Sanremo per la prima volta come ospite. Il cantautore sarà infatti il super ospite italiano della serata finale della sessantasettesima edizione del Festival della Canzone Italiana, sabato 11 febbraio (Alvaro Soler invece sarà l’ospite internazionale della serata).

Zucchero si esibirà sul palco del Teatro Ariston a distanza di ben 31 anni dall’ultima volta.
Le sue partecipazioni alla kermesse canora risalgono tutta Agli anni 80, periodo in cui le giurie non sono state clementi con l’artista ma ciò nonostante il pubblico sovrano ha saputo ricompensarlo.

Ecco le sue presenze, in gara, nella città dei fiori:

1982 – Una notte che vola via
1983 – Nuvola – posizione 20
1985 – Donne – posizione 21 (sul palco con Randy Jackson Band)
1986 – Canzone triste – posizione 21

Come autore, invece Zucchero, ha firmato canzoni per Stefano Sani, Richard Sanderson, Fiordaliso e Brunella Borciani oltre al brano di Donatella Milani del 1983 (seconda con Volevo dirti) e centrando primo e secondo posto nel 2001 con Elisa vincitrice con Luce (tramonti a nord-Est) davanti a Giorgia con il brano Di sole e d’azzurro.

Zucchero-foto-di-Meeno

Come vi abbiamo anticipato qui, Zucchero sarà impegnato in 5 imperdibili appuntamenti all’Arena di Verona nei giorni 1, 2, 3, 4 e 5 maggio. Dopo il susseguirsi di sold out del 2016, in Italia ed in Europa, Zucchero potrà esibirsi oltre che con i suoi successi anche con i brani contenuti in Black Cat.

L’artista, dopo Verona, è atteso in Nord America, Sud America, Australia, Nuova Zelanda e Giappone, prima di continuare nuovamente il suo viaggio in Europa.


Foto di di Meeno

 

 

  Blogger qui su All Music Italia quasi per caso, ma soprattutto per passione e dedizione. Lascio dar sfogo alla mia tastiera per poter trasmettere quello che sento. Fin da piccolo, grazie ai miei genitori, ho sempre ascoltato molta musica italiana, Sanremo... un appuntamento da anni. Mi piace scrivere di musica per capire le contaminazioni, le connessioni tra i vari artisti, stili ed influenze del momento e non. Considero la New Generation come un foglio bianco su cui scrivere con fermezza musica e parole per il futuro. Buona Musica!
segui su: