“ZUCCHERO è morto”. La bufala corre sul web e il cantautore… fa le corna!

zucchero

Morire nel web è molto facile, si sa. Non passa giorno che non spunti qualche “bufala funeraria” tra le pagine di Internet, ne sanno qualcosa Paolo Villaggio e Lino Banfi, ad esempio, che di coccodrilli a loro dedicati ne hanno visti tanti in questi ultimi anni.

L’ultima però è capitata a Zucchero Sugar Fornaciari, lanciata da uno dei tanti siti e sitarelli all’apparenza credibili (quello in giudizio ad esempio si chiama Ultima Ora News) ma spesso alcove di slanci populisti da far rabbrividire e falsità acchiappa-click.

Secondo il sito sopracitato: “Adelmo Fornaciari, in arte “Zucchero” è venuto a mancare alle ore 16 di oggi 22 Novembre. L’emblema Italiano del rock e blues aveva compiuto 59 anni lo scorso 25 Settembre, l’annuncio ufficiale della sua scomparsa è arrivato pochi minuti fa dall’ospedale di Regio Emilia dove era stato trasportato d’urgenza in seguito ad un malore avuto dopo pranzo. Le cause specifiche della morte sembrerebbero essere legate ad una forma grave di diabete che lo accompagnava dagli inizi della sua carriera, i funerali si svolgeranno lunedì prossimo nella chiesa Sfir di Brindisi“.

La notizia è subito stata rilanciata da chiunque, il contatore di condivisioni di Facebook sul blog supera le 11.000 unità. Avvilente pensare che un sito di dubbia affidabilità che pubblichi una menzogna del genere riesca ad avere tanto credito.

Siamo davvero così ingenui da credere al primo venditore di nulla che prova a propinarci qualcosa senza prenderci la briga di interrogare le fonti ufficiali facilmente fruibili nella stessa blogosfera?

Zucchero l’ha presa con ironia e tramite i suoi social network ha voluto a suo modo ribattere alla bufala, utilizzando il titolo di uno dei suoi successi.

Il cantautore è vivo e vegeto, al caldo con la sua famiglia nella sua abitazione di Pontremoli, in provincia di Massa Carrara. Lunga vita a Sugar!

 


  Laureando in giornalismo, cantante per vocazione, responsabile Officina del Talento qui su All Music Italia, speaker per Radio Stonata, redattore per Eurofestival News. Un ragazzo multitasking direbbero gli inglesi, poiché non riesco a fare una sola cosa in un solo momento. Sento l’esigenza inconscia di incasinarmi la vita con troppi impegni nel mondo della comunicazione e tutti rigorosamente legati alla musica. Vivo costantemente alle prese con file mp3, video Youtube, status su Facebook, hashtag su Twitter, post nei forum. Ma appena possibile stacco il cervello, butto due cose in valigia e parto alla scoperta del mondo.
segui su: