Da Alex Cliff a Simone Cheri quando il talento non arriva a X Factor ma alla gente

Alex Cliff

Ieri sera si sono conclusi i BootCamp di X Factor 12 ed ora conosciamo i venti artisti (qualcuno di più considerando tutti i componenti delle bande dei duo) che accederanno agli Home Visit. Ce ne sono però due che pur non andando avanti nel programma hanno inevitabilmente attirato l’attenzione del pubblico: Alex Cliff e Simone Cheri.

Se il primo lo abbiamo visto esibirsi con un nuovo inedito, Nido, proprio ieri sera di fronte a Mara Maionchi il secondo nonostante l’ottimo riscontro da parte dei giudici alle auditions non è stato convocato per i BootCamp. Ma andiamo subito ad approfondire meglio il percorso di questi due giovani artisti.

Alex Cliff

Alex Cliff ha 19 anni, il suo vero nome è Christian Almasio e viene dalla provincia di Varese.
Il pubblico del talent show di Sky lo ha imparato a conoscere come “il ragazzo con la maschera” in quanto il rapper si è presentato senza mostrare il proprio volto. La sua prima esibizione alle audition ha colpito e commosso i giudici di X Factor e ottenuto la standing ovation dal pubblico. Noi abbiamo approfondito la sua storia in questo articolo.

Alex Cliff ha una storia molto particolare che ha raccontato durante le audizioni. Una storia difficile condivisa purtroppo da tanti ragazzi in tutto il mondo, un racconto di vita fatto di violenza domestica e fughe da casa alla ricerca di una sola cosa, la serenità.

Questa storia l’ha trasformata in musica e l’ha presentata a X Factor sotto forma del brano Bambino ottendendo quattro sì. Ieri sera però la sua esibizione sulle note di un nuovo inedito, Nido, non è stata oggettivamente altrettanto a fuoco e convincente e, anche per questo motivo, Mara Maionchi ha deciso di fermare il suo percorso nel programma.

Alex però è riuscito ugualmente a far centro nella parte più intima del pubblico del programma e infatti le visite del nostro articolo dedicato a lui sono salite notevolmente durante tutta la serata.

Conclusa la parentesi X Factor il ragazzo non si è scoraggiato e ha pubblicato su YouTube la versione integrale del suo brano, Bambino, attraverso un video diretto da Matteo Ermeti che vi proponiamo qui a seguire insieme al testo del brano. Il video in sole tre settimane ha già superato le 60.000 views senza contare che quello della sua esibizione sulla pagina di X Factor ha superato 1 milione e 100.000 visualizzazioni.

ALEX CLIFF – BAMBINO – TESTO

Sono umile come l’asfalto
la notte una compagna di banco, sai
Iimpugno una baby Eagle ma non perdo colpi,
baby rido, muovo i corpi, ed è scacco matto.

Amara vita, una mano a carte
collasso dentro alla camera
colleziono 2 di picche, un’amore menomante,
vivo con l’asso dentro alla manica.

Unisco le stelle sotto quel manto, come da bambino con i puntini,
unisco gli sguardi per questo manco
le urla strozzate a stento dentro a impavidi cuscini.

E Ho incontrato più porte che gambe chiuse
c’è chi mangia merda e chi si fa imboccare,
e c’è chi beve per dimenticare accuse preluse
per questo mi attaccavo alle scuse prima che al boccale.

Sono nato un giorno non so quanto tempo fa,
Sotto un cielo fermo quasi fosse plastica,
Con sta faccia da bambino come dici tu,
Ma se guardi da vicino forse non lo vedi più.

Il cappello in testa a protegger le verità,
porto dentro al petto quel tocco di qualità.
non vivo sognando in quanto desto, lesto il mondo un asterisco,
preferisco fare il modesto che fare la carità

Parlano di me, non credo sappian tutto,
le serpi sono brave a farsi i cazzi degli altri,
parlano di che, io li ascolterei con il muto,
c’è chi è crudo in quanto sparla astuto chi parla coi fatti

A volte le pupille cercherò i diamanti
altre volte invece, cercherò di amarti
e spesso è far l’amore che mi rende fiero,
in quanto lupo perdo il pelo si ma, non in vizio di guardarti.

Sono nato un giorno non so quanto tempo fa,
Sotto un cielo fermo quasi fosse plastica,
Con sta faccia da bambino come dici tu,
Ma se guardi da vicino forse non lo vedi più.
Sono nato un giorno non so quanto tempo fa,

Non ascoltare gli altri, fai come ti va
non ascoltare gli altri, vai dove ti va
non ascoltare i grandi, solo per l’età

Mi nascono dietro ad un drink
dopo dietro ad un dito
io che non ho manco un film preferito
e dopotutto non ho mai capito
se il mio treno stia arrivando
oppure in fondo tanto è già partito

Sotto un cielo fermo quasi fosse plastica,
Con sta faccia da bambino come dici tu,
Ma se guardi da vicino forse non lo vedi più.

Simone Cheri

Anche Simone Cheri si è esibito nelle auditions ottenendo complimenti dai quattro giudici e applausi dal pubblico eppure ieri non è apparso ai BootCamp e molti nostri lettori ci hanno scritto per chiederci spiegazioni al riguardo in privato sulle nostre pagine social e sui commenti al video su YouTube.

Il motivo per cui Simone non si è esibito ieri è piuttosto semplice. Come avete potuto vedere alla fine della quarta puntata di Auditions i quattro giudici si sono riuniti e, lontani dalle telecamere, hanno dovuto fare una scelta su quali ragazzi convocare per i BootCamp in quanto, come ogni anno, il numero dei selezionati erano maggiore del previsto.

Al momento della scelta Asia, Fedez, Manuel e Mara a quanto pare hanno deciso che Simone Cheri non era, a loro avviso, da riascoltare. A quanto pare però il pubblico la pensa diversamente e infatti il video della sua esibizione con l’inedito L’Artista sulla pagina Facebook di X Factor ha superato le 620.000 views.

Simone non è una voce nuova per il nostro sito (qui e qui alcuni articoli che parlano di lui). Il ragazzo infatti vinse qualche anno fa il Festival Estivo, Contest musicale in cui il nostro direttore era in giuria. Il brano L’Artista ci colpì al punto che decidemmo di ospitarne l’anteprima video che trovate qui di seguito e che in pochi giorni è passata da 2.000 visualizzazioni a quasi 40.000.

Il brano di Simone è anche disponibile in vendita su iTunes.

L’ARTISTA – SIMONE CHERI – TESTO

Son più intelligente di te
Perché la mattina al posto del caffè
Io per fare colazione bevo il tè per infusione
Ma non quello commerciale, troppo insipido fa male!
Stravagante,intollerante, un po’ un timido latente
Seguo la mia convinzione fino al cambio di stagione!
Sono un artista un perfezionista,
Un grande architetto della società
Uno stilnovista autolesionista
Fumo canne per provar la libertà
Disegno abbozzi sul mio foglio
Faccio un po’ quello che voglio
Quando parlo sembro spastico
Ma tu vedi il lato artistico!
Seguo corsi,vedo mostre,
Vesto strano, un po’ pacchiano e non capisco cosa c’è che non va!
Maledetta società…
Stravagante alternativo, un po’ maniaco-depressivo, come sono espressivo! Sono un genio, son creativo!
Sono un artista un perfezionista,
Un grande architetto della società
Uno stilnovista autolesionista
Fumo canne per provar la libertà
Disegno abbozzi sul mio foglio
Faccio un po’ quello che voglio
Quando parlo sembro spastico
Ma tu vedi il lato artistico!
Poi guardando le mie foto appese in camera mi ricordo la mia identità…
Sono solo un dilettante, un cretino, un insolente
Che si inculcare stereotipi di originalità
Forse un artista,un perfezionista,
Un grande architetto della società
Uno stilnovista autolesionista
Fumo canne per provar la libertà
Scarabocchio sul mio foglio
Faccio un po’ quello che voglio
Quando parlo sembro spastico
Ma dov’è il mio lato artistico?
Eseguo la mia esibizione in assoluta convinzione
E se la novità è assente io rimango indifferente

 

  
segui su: