X FACTOR 9 ultime audizioni: ENRICA TARA e DAVIDE SCIORTINO emozionano, SARA LORENI fa impazzire FEDEZ. Gli IRON MAIS conquistano persino “lo psicologo” MIKA

iron-mais-xfactor

E´andata in onda poco fa su Sky la nuova puntata di X Factor, l’ultima dedicata alle audizioni, questa volta da Roma. I quattro giudici Mika, Elio, Skin e Fedez hanno scelto tra i molti concorrenti quelli che meritano di passare alla fase dei BootCamp.

Come ogni settimana noi di All Music Italia vi riassumiamo i punti salienti e quelli più divertenti della puntata segnalandovi i talenti che più si sono distinti.

Parte la puntata e Skin annuncia con il suo ormai classico “Attacca” il primo concorrente e si tratta di una band; i Moseek, un gruppo che canta insieme da dieci anni cresciuti con il mondo dell’elettronica.
La giuria li trova molto interessanti e con un sound ben preciso… per loro quattro sì.

Tocca a Marco Gori, 23enne laureato e attualmente impegnato per la seconda laurea. Si presenta vestito “da bancario” e canta Grace Kelly di Mika. Attacca in maniera pessima sbagliando tonalità e andando fuori tempo… Mika cerca di dargli indicazioni… arriva sul ritornello e riprende in mano completamente il brano riuscendo a guadagnare l’applauso del pubblico.
Elio commenta: “simpatico non sei… quando sei arrivato il 90% di quelli qui presenti volevano prenderti a pugni… hai iniziato malissimo, poi sei andato a tempo e hai cantato benissimo…Fedez aggiunge: “ti presenti con la simpatia di una raccomandata di Equitalia ma sei bravo!
Con quattro sì riesce a passare nonostante l’empasse iniziale.

E´la volta della giovanissima Enrica Tara, 16 anni, è accompagnata dalla mamma molto rock… dread e braccia tatuate, è arrivata in Italia venticinque anni fa dall’africa. Qui ha conosciuto il padre di Tara, scomparso quando lei era piccola. Prima dell’esibizione la incita a tirare fuori la grinta come se fosse Lady Gaga.
Canta In un giorno qualunque di Marco Mengoni e ottiene la standing ovation del pubblico in sala. Fedez afferma: “Tu dimostri che la consapevolezza artistica non è solo un fattore di età… è questo il tuo valore aggiunto“. Anche per lei arrivano i quattro sì.

enrica-tara-xfactor

Arriva il momento di un “personaggio” che si rivela esuberante già da dietro le quinte. Il pubblico in studio sta urlando il nome di Mika e lui dice nel backstage: “non voglio che quando salgo io dicano il suo nome… ah e ditemi se in video sembro più magro o grasso…
Sale sul palco, il suo aspetto fisico è sicuramente un valore aggiunto: faccia da menefreghista, occhi azzurri e modi sicuri… si chiama Giuseppe Forchia e se ne esce subito con frasi forti, al limite dell’arroganza del tipo “Io sono unico non ho bisogno che la gente creda in me“… dice di essere consapevole di piacere alle ragazze e di essere venuto per vincere, alternando per chissà quale motivo inglese e italiano mentre parla. Canta Bring to life degli Evanescence.
A Skin lui piace molto, Fedez gli dice che ha sbagliato brano ma che il timbro è bello, anche Elio vede delle qualità in lui anche se la canzone era completamente sbagliata. I no sono due, quelli di Fedez ed Elio… ma Giuseppe chiede di poter cantare venti secondi a cappella. Lo fa ma Fedez non cambia idea e nemmeno Elio nonostante le suppliche di Skin. Viene eliminato. Dietro le quinte se ne esce con un “Che stronzi” e il presentatore Alessandro Cattelan gli dice di non dare la colpa ai giudici ma di cercare di capire cosa non ha funzionato, suggerendogli che probabilmente si pone male e che dovrebbe fare meno il figo.

giuseppe-tronchia-xfactor

Arriva un breve momento divertente in cui vengono mostrate le esibizioni dei concorrenti “rubati all’agricoltura” come li definiamo noi, tra cui le Singles ladies, i Mama’s Flowers e ritorna anche Federica Moriconi, aspirante show girl che si era già presentata l’anno scorso… Angela favolosa Cubista le fa un baffo. Giura che studierà, dimagrirà e (minaccia di…) tornerà l’anno prossimo.

E´la volta sul palco di Andrea Prestianni, 29 anni, arriva sul palco vestito in modo particolare… occhiali con bandiera americana, maglietta con battuta stampata che sa di freddura e pantaloni gialli. Afferma di amare l’America, il giallo, le battute e Freddy Mercury. Canta Paradise City dei Guns n’ roses.
Fedez gli dice che è un perfetto stratega, ha abbassato l’aspettativa e li ha completamente stupiti, stupefacente in tutti i sensi. Arrivano tre sì e il no di Mika.
Il successivo momento è abbastanza particolare… una coppia di fidanzati che si esibiscono singolarmente e che, ovviamente, sperano di passare entrambi. Il primo ad esibirsi è lui, Davide Sciortino che da Palermo è andato ad abitare a Londra. Canta un brano di Paolo Nutini in maniera impeccabile e conquista la giuria.
Gli viene chiesto perché è andato via dall’Italia e lui risponde fotografando una dura realtà del nostro paese: “Perché quando alle persone dici che sei un musicista ti senti rispondere – No davvero, cosa fai?“. Fedez applaude e urla fermiamo la fuga di talenti. Per lui quattro sì.

davide-sciortino-xfactor
Tocca ad Alba Plano, la sua dolce metà… canta un brano di Amy Winehouse, regge il confronto dignitosamente. Fedez ed Elio gli dicono di sì, Mika di no e Skin è molto combattuta perché ama molto quella canzone e non gli è arrivata l’emozione. Il pubblico invoca un sì e alla fine la giurata si fa convincere a dare il suo sì.

Arriva un momento con alcune esibizioni veloci in cui vediamo passare Vittorio Andrei, rapper che usa il nome d’arte Cranio randagio, Angel Gabriel Marmolejos, il duo vocale The Helèna ed Eva Calvani. Quest’ultima, 16enne, nella canzoni ripete più volte fuck you e, a fine esibizione, Fedez la ringrazia per averlo indicato nei primi due… lei risponde: “Fedez ce ne sono sempre te…“. Passano tutti.

E´la volta di un duo composto da fratello e sorella dall’aspetto decisamente pittorico. Suonano insieme da quattro anni e hanno padre italiano e madre inglese; con loro hanno portato due sagome cartonate dei genitori.
Il loro nome d’arte è The Van Houtens e presentano un genere ironico, assurdo e delirante ma assolutamente centrato. Il pubblico è in piedi in preda al delirio con Elio ovviamente impazzito per loro. Cantano un loro brano, Piccolo omaggio all’arte culinaria bolognese in sol maggiore.
Passano con tre sì e Skin afferma: “Siete divertenti, folli… mi piace lo stile differente… è fantastico“. Mika non è convinto.

the-van-haulen-xfactor
Entra in scena Sharif che usa il nome d’arte di Sheffo. Per lui grandi applausi dal pubblico già dall’ingresso. Mika chiede come mai e lui risponde che è attivo con un canale YouTube e che ha più di 50.000 fan. Nel frattempo viene sfottuto dalla giuria perché non smette di mandare baci al pubblico.
Si esibisce ma qualcosa non funziona. Per Skin la sua voce ha un estensione troppo piccola, Fedez si sente molto vicino a lui avendo iniziato la carriera nello stesso modo, ma deve giudicare quello che ha sentito e non lo ha convinto. Per lui quattro no.

Per la gioia di Fedez arriva un rapper, si chiama Karmel Lizzie… dopo un intro preso da Lucio Battisti inizia a rappare un suo brano inedito con il ritornello che dice “Non ho l’X Factor… non ho l”X factor…” che i quattro giudici iniziano subito a cantare. Possibile hit in vista?
Quel che è certo sono i quattro sì dei giudici.
Dopo l’esibizione di Giulia Arcoleo, 23 enne di Palermo che non riesce a passare e riceve una critica da Mika, parte un filmato sul giudice e sul suo voler sempre andare a scavare nella psiche dei concorrenti e scoprire alcuni lati che non capisce… Fedez lo soprannomina Il Piccolo Froid e dice che vuole conoscere e risolvere i problemi di tutti i concorrenti.

Sara Loreni propone un esibizione molto particolare, almeno per gli standard italiani. Sul palco con una Loop station, macchina con cui campionare la voce e non solo. Si esibisce su una canzone riarrangiata da lei. C’è qualche imprecisione ma il pubblico a fine esibizione si alza i piedi e lo stesso fa Fedez.
Mika, Fedez ed Elio sono entusiasti. Quest’ultimo afferma: “Sono sotto shock sei stata fantastica!“. L’unica a non essere convinta è Skin che dice di averla trovata imprecisa e che comunque quello che ha fatto lei sul palco lo ha visto fare milioni di volte in modo decisamente migliore.
Riesce a passare grazie a 3 sì.

sara-loreni-xfactor
Il concorrente successivo è Giacomo Runco di 23 anni in arte Eva. Elio è incuriosito dal nome d’arte e insiste nel cercare ci capire il perché… Mika interviene dicendo che anche il suo nome d’arte in giappone è un nome femminile. Il ragazzo svela il mistero… ci sono due motivi, il primo è che da sempre è innamorato di Eva Kant, storica complice e fidanzata di Diabolik, il secondo è il fatto che come cantautore nelle sue canzoni confessa i peccati che a voce non dirà mai.
Canta un suo brano inedito, Qualcuno al posto mio. La canzone conquista il pubblico in studio che si alza in piedi. Elio commenta: “Uno che arriva qui con il nome d’arte Eva, non può cantarmi una canzone perfetta che però contiene concetti triti e ritriti… ma allo stesso tempo uno che arriva qua e suona così, canta così e compone i suoi pezzi, se non lo facciamo andare avanti siamo pazzi… non devono andare avanti quelli che emozionano me, altrimenti passerebbero in pochi…“. Riesce a passare con quattro sì nonostante i dubbi di alcuni giudici.

Un nuovo momento divertente lo regala Valerio Ferraresi, 57 anni, disoccupato.
Entra ed abbraccia tutti i giudici per la gioia della sua famiglia, nipotina compresa che è presente in studio “ma che non canterà perché è scarsa“.
Canta una mazurca e tutti i giudici iniziano a ballare il liscio, Mika sale sul palco a ballare con Valerio. Nonostante il momento divertente arrivano i quattro scontati no ma lui con auto ironia risponde: “Volevo andare a Masterchef ma sono finito a X Factor…

Arriva la parte conclusiva della puntata tutta dedicata alle band. Partono gli Entropia, poi i Vox Folla Band e infine il gruppo al femminile Scream to cows. Tutti e tre passano con quattro sì.
La puntata viene chiusa dagli Iron Mais, su cui abbiamo scritto prontamente un articolo che riassume la loro storia e che trovate QUI.
Hanno tutti nomi curiosi… c’è La Contessina, Lo Scollo, il Ragazzo nutria, Marco Stalla, Testa di cane e Jack Pannocchia… alla domanda la pannocchia dov’è rispondono tutti in coro: “Nei suoi mutandoni!!!“. Vengono dal Brianza, suonano tutti parallelamente in band diverse, ma si sono riuniti per questo progetto. Affermano di fare musica agricola e il nome della band deriva proprio da questo.
Si esibiscono con El diablo dei Litfiba riadattato nel testo e intitolato 18… questo nuovo titolo viene dal fatto che nel ritornello si ripete 3 volte 6 (6+6+6… 18). Pubblico in delirio e Skin scatenata a ballare al punto che, a fine esibizione, chiede un’altra canzone.
I ragazzi cantano questa volta un loro brano in inglese intitolato Nausea che nel ritornello dice “Vivi meglio, parla meno e scopa di più…“. Quattro sì per questa assurda e folle band formata da ottimi musicisti.

Finisce la puntata. Settimana prossima sarà la volta dei Bootcamp… 12 cantanti in gara per ogni categoria ma solo sei sedie. Il gioco inizia a farsi duro.

Foto: Pagina ufficiale di X Factor

  Cresciuto con la passione per la musica dopo l'adolescenza inizia a frequentare il Music Business. Le sue prime esperienze avvengono nel campo dei fan club, nel corso degli anni ne crea e porta al successo diversi. Col tempo affina le sue capacità in vari settori del campo musicale. Tour manager per Barley Arts, Personal Assistant per Syria, Niccolò Agliardi e, per sette anni, con Gianluca Grignani. Di quest'ultimo scrive anche la biografia Rokstar a metà. Dopo essersi cimentato come produttore con l'ex "Amici di Maria De Filippi, Eleonora Crupi con cui incide quattro singoli portandola a duettare al Mediolanum Forum con Laura Pausini a febbraio del 2014 crea e lancia il sito All Music Italia che, in pochi mesi, diventa una realtà consolidata del panorama dell'informazione musicale sul web, tra i siti leader del settore. Da diversi anni è giudice in diverse manifestazioni musicali tra cui il Coca Cola Summer Festival, in onda su Canale 5.
segui su: